Terremoto Oggi/ Lazio, sisma M 1.3 in provincia di Rieti: lieve scossa anche a Perugia (dati INGV in tempo reale, 22 ottobre 2016, ore 19:40)

- La Redazione

Terremoto oggi: in Umbria è stata registrata una scossa di magnitudo 2.9 in provincia di Perugia. Dati INGV aggiornati in tempo reale, 22 ottobre 2016

terremoto_sisma
Terremoto (LaPresse)

-Un terremoto di magnitudo 1.2 sulla scala Richter si è verificato in provincia di Perugia, in Umbria, alle ore 18:43 di oggi sabato 22 ottobre 2016. La scossa in questione, come riferito dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), ha visto il proprio epicentro nel punto di coordinate geografiche 42.86 di latitudine e 13.08 di longitudine, con ipocentro individuato ad una profondità nel sottosuolo di 8 km. L’elenco completo dei comuni situati nel raggio di 20 km dall’origine del movimento tellurico, che vista la sua bassa intensità non ha provocato alcun danno a cose o persone, è il seguente: Preci (PG), Castelsantangelo sul Nera (MC), Visso (MC), Norcia (PG), Ussita (MC), Sellano (PG), Cerreto di Spoleto (PG), Monte Cavallo (MC), Cascia (PG), Bolognola (MC) e Fiordimonte (MC).

Varie scosse di terremoto oggi sono state registrate nel Lazio. La sala sismica di Roma dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha infatti rilevato più di un sisma in provincia di Rieti. L’ultima scossa che è stata registrata, secondo il report dell’Istituto, si è verificata alle ore 15:15:15. Si è trattato di un terremoto di magnitudo 1.3 sulla scala Richter. Queste le coordinate geografiche del sisma: latitudine 42.64, longitudine 13.34 e ipocentro a una profondità di 11 km. Sono vari i comuni, su più province, che si trovano entro 20 km dall’epicentro di questa scossa di terremoto. Si tratta anche di alcune località che sono state colpite dal sisma dello scorso 24 agosto: Amatrice (RI), Accumoli (RI), Campotosto (AQ), Capitignano (AQ), Cortino (TE), Arquata del Tronto (AP), Cittareale (RI), Acquasanta Terme (AP), Montereale (AQ), Crognaleto (TE), Rocca Santa Maria (TE), Valle Castellana (TE), Fano Adriano (TE).

Un nuovo terremoto di magnitudo 1.9 sulla scala Richter si è verificato alle ore 11:55 di oggi, sabato 22 ottobre 2016, in provincia di Macerata, nelle Marche. La scossa, come riferito dal report dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ha visto il proprio epicentro nel punto di coordinate geografiche 42.89 di latitudine e 13.23 di longitudine, con ipocentro localizzato ad una profondità nel sottosuolo di 9 km. L’elenco completo dei centri situati nel raggio di 20 km dall’origine del movimento tellurico è il seguente: Castelsantangelo sul Nera (MC), Montemonaco (AP), Montegallo (AP), Ussita (MC), Montefortino (FM), Bolognola (MC), Visso (MC), Arquata del Tronto (AP), Amandola (FM), Norcia (PG), Preci (PG), Acquacanina (MC), Comunanza (AP), Sarnano (MC), Fiastra (MC), Palmiano (AP), Acquasanta Terme (AP) e Roccafluvione (AP).

Un altro terremoto è stato registrato questa mattina dalla sala sismica di Roma dell’Istituto di geofisica e vulcanologia. Si tratta di una scossa di magnitudo 2.3 che è avvenuta sulla Costa Marchigiana Maceratese, in provincia di Macerata. La scossa di terremoto è stata registrata alle ore 10:25:17 con queste coordinate geografiche: latitudine 43.53, longitudine 13.8 e ipocentro a una profondità di 9 km. Queste sono le località che si trovano entro 20 km dall’epicentro della nuova scossa di terremoto che è stata registrata: Numana (AN), Sirolo (AN), Porto Recanati (MC), Loreto (AN), Camerano (AN). Continua dunque a tremare la terra nelle regioni del centro Italia già colpite dal sisma dello scorso 24 agosto che ha provocato distruzione e morti in vari comuni tra Lazio, Marche e Umbria. Per queste nuove scosse di terremoto non sono però stati registrati danni né a cose né a persone. 

Dopo la scossa di terremoto di magnitudo 2.9 verificatasi in provincia di Perugia alle 7:29 di questa mattina, sul territorio italiano sono state segnalate diverse scosse di minore intensità. L’ultima di queste ha avuto luogo sempre in provincia di Perugia, in Umbria, alle ore 10:10 di oggi, sabato 22 ottobre 2016. Il sisma in questione ha fatto registrare un’intensità pari a M 1.5 sulla scala Richter, con epicentro situato nel punto di coordinate geografiche 42.79 di latitudine e 13.16 di longitudine; l’ipocentro del terremoto è stato localizzato invece ad una profondità di 10 km. Questo l’elenco dei comuni situati nel raggio di 20 km dall’origine del movimento tellurico: Norcia (PG), Castelsantangelo sul Nera (MC), Arquata del Tronto (AP), Accumoli (RI), Preci (PG), Cascia (PG), Montegallo (AP), Visso (MC), Ussita (MC), Montemonaco (AP) e Cittareale (RI).

Scossa di terremoto oggi in Umbria. La sala sismica di Roma dell’Istituto di geofisica e vulcanologia ha infatti rilevato una scossa di magnitudo 2.9 sulla Scala Richter nella provincia di Perugia. La scossa di terremoto è stata registrata alle ore 07:24:56 con queste coordinate geografiche: latitudine 42.77, longitudine 13.13 e ipocentro a una profondità di 6 km. Il terremoto non ha fatto registrare danni neè a cose né a persone. In ogni caso ha la scossa di terremoto ha interessato vari comuni di varie province dell’Umbria e delle Marche. Queste sono le località entro 20 km dall’epicentro: Norcia (PG), Cascia (PG), Accumoli (RI), Arquata del Tronto (AP), Castelsantangelo sul Nera (MC), Preci (PG), Cittareale (RI), Poggiodomo (PG), Visso (MC), Montegallo (AP), Cerreto di Spoleto (PG), Ussita (MC), Monteleone di Spoleto (PG).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori