Terremoto Oggi/ Ultime scosse Abruzzo e Lazio: sisma M 2.4 L’Aquila e M 2.7 a Rieti (dati INGV in tempo reale, 21 gennaio 2017, ora 20:25)

- La Redazione

Terremoto Oggi, ultime scosse del 21 gennaio 2017: Lazio, doppio sisma di magnitudo 2.9 e 2.5 in provincia di Rieti secondo i dati INGV in tempo reale. Le notizie e tutti gli aggiornamenti

terremoto_amatrice_neveR439
Terremoto oggi (LaPresse)

Non c’è fine allo sciame sismico che sta investendo il Centro Italia anche oggi, sabato 21 gennaio 2017, teatro di diverse scosse di terremoto. La più rilevante delle ultime ore in fatto di magnitudo è stata quella verificatasi in provincia di Rieti alle ore 19:09, quando l’intensità registrata è stata di M 2.7 sulla scala Richter. Come riportato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, la scossa in questione ha visto il proprio epicentro nel punto di coordinate geografiche 42.59 di latitudine e 13.30 di longitudine, mentre l’ipocentro è stato localizzato ad una profondità nel sottosuolo di 10 km. Ecco l’elenco completo dei centri abitati situati nel raggio di 20 km dall’origine del movimento tellurico: Amatrice (RI), Campotosto (AQ), Capitignano (AQ), Montereale (AQ), Cittareale (RI), Accumoli (RI), Barete (AQ), Crognaleto (TE), Cagnano Amiterno (AQ), Borbona (RI), Pizzoli (AQ), Cortino (TE), Posta (RI) e Fano Adriano (TE).

Ancora terremoto oggi nelle regioni del centro Italia. Le ultime scosse che sono state registrate dall’Ingv si sono verificate in Umbria e Abruzzo. Per quanto riguarda l’Umbria un sisma è stato rilevato con una magnitudo 2.2 sulla scala Richter in provincia di Perugia. La scossa di terremoto è avvenuta alle ore 17:00:36 con coordinate geografiche (lat, lon) 42.91, 13.04 ad una profondità di 10 km. Questi sono i comuni che si trovano entro 20 km dall’epicentro del sisma: Preci PG Visso MC Ussita MC Castelsantangelo sul Nera MC Sellano PG Monte Cavallo MC Norcia PG Cerreto di Spoleto PG Fiordimonte MC Pieve Torina MC Fiastra MC Acquacanina MC Pievebovigliana MC Bolognola MC Muccia MC Serravalle di Chienti MC. In precedenza è stata rilevata anche una scossa di terremoto di magnitudo 2.4 in Abruzzo. Il sisma è avvenuto in provincia de L’Aquila alle ore 16:06:40 con coordinate geografiche (lat, lon) 42.54, 13.33 ad una profondità di 10 km. I comuni che si trovano entro 20 km dall’epicentro del sisma sono: Capitignano AQ Campotosto AQ Montereale AQ Amatrice RI Barete AQ Pizzoli AQ Crognaleto TE Cagnano Amiterno AQ Cittareale RI Borbona RI Fano Adriano TE Cortino TE Accumoli RI Pietracamela TE Posta RI Scoppito AQ.

Altre scosse di terremoto oggi sono state rilevate dalla sala sismica di Roma dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. L’ultimo sisma registrato è avvenuto con magnitudo 2.1 in provincia di Rieti. Il terremoto è stato rilevato alle ore 15:45:20 con coordinate geografiche (lat, lon) 42.58, 13.26 ad una profondità di 10 km. Amatrice è il comune che si trova più vicino all’epicentro del sisma. Gli altri comuni entro 20 km sono: Montereale AQ Capitignano AQ Campotosto AQ Cittareale RI Accumoli RI Borbona RI Cagnano Amiterno AQ Barete AQ Posta RI Pizzoli AQ Crognaleto TE. Pochi minuti prima l’Ingv ha rilevato un terremoto di magnitudo 2.2 sulla scala Richter in provincia de L’Aquila. Il sisma è avvenuto alle ore 15:33:25 con coordinate geografiche (lat, lon) 42.5, 13.28 ad una profondità di 17 km. Questi sono i comuni che si trovano entro 20 km dall’epicentro del sisma: Capitignano AQ Montereale AQ Barete AQ Cagnano Amiterno AQ Pizzoli AQ Campotosto AQ Borbona RI Scoppito AQ Amatrice RI Posta RI Cittareale RI Crognaleto TE Antrodoco RI L’Aquila AQ Micigliano RI.

Lo sciame sismico continua a far tremare il Centro Italia, dove un nuovo terremoto di magnitudo 2.7 sulla scala Richter si è verificato alle ore 12:22 in provincia di Rieti. È questa la scossa più forte delle ultime ore dopo quelle di M 3.7 e M 3.5 avvenuta tra Rieti e L’Aquila, con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia che nel suo report ha fissato l’epicentro nel punto di coordinate geografiche 42.6 di latitudine e 13.23 di longitudine. L’ipocentro del movimento tellurico è stato individuato ad una profondità di 11 km, mentre l’elenco dei comuni situati nel raggio di 20 km dall’origine del sisma comprende diversi centri appartenenti oltre che al Lazio, anche all’Abruzzo e alle Marche. Si tratta nello specifico di Cittareale (RI), Amatrice (RI), Montereale (AQ), Accumoli (RI), Capitignano (AQ), Borbona (RI), Campotosto (AQ), Posta (RI), Cagnano Amiterno (AQ), Barete (AQ), Pizzoli (AQ) e Arquata del Tronto (AP).

Ancora un terremoto a scuotere il Centro Italia dopo le violenti scosse degli ultimi giorni tra Marche, Abruzzo, Lazio e Umbria. L’ultimo sisma di una certa entità è stato rilevato in provincia dell’Aquila alle ore 11:59, quando le apparecchiature della sala sismica di Roma dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia hanno registrato un terremoto di magnitudo 3.5 sulla scala Richter nel punto di coordinate geografiche 42.46 di latitudine e 13.29 di longitudine, con ipocentro individuato ad una profondità nel sottosuolo di 16 km. L’elenco dei comuni compresi nel raggio di 20 km dall’origine del terremoto è il seguente: Barete (AQ), Pizzoli (AQ), Cagnano Amiterno (AQ), Capitignano (AQ), Montereale (AQ), Scoppito (AQ), Campotosto (AQ), Borbona (RI), L’Aquila (AQ), Posta (RI), Antrodoco (RI), Tornimparte (AQ), Crognaleto (TE), Lucoli (AQ), Micigliano (RI), Amatrice (RI) e Borgo Velino (RI).

Un forte terremoto di magnitudo 3.8 sulla scala Richter si è verificato pochissimi minuti fa in provincia di Rieti, nel Lazio, ancora in preda allo sciame sismico come tutto il Centro Italia. Il sisma, secondo il bollettino diramato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ha avuto luogo alle ore 10:35 con epicentro localizzato a 4 km dal comune di Accumoli. L’origine del movimento tellurico è stata individuata dalla sala sismica di Roma nel punto di coordinate geografiche 42.72 di latitudine e 13.21 di longitudine, con ipocentro localizzato ad una profondità nel sottosuolo di 10 km. L’elenco dei centri abitati situati nel raggio di 20 km dall’epicentro del terremoto comprende oltre ad Accumoli anche Arquata del Tronto (AP), Amatrice (RI), Cittareale (RI), Norcia (PG), Cascia (PG), Montegallo (AP) e Acquasanta Terme (AP). Al momento non si hanno notizie di danni a cose o persone nelle zone colpite dal sisma.

Ancora scosse di terremoto nelle prime ore di oggi nelle regioni del centro Italia. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha rilevato un sisma di magnitudo 3.1 in provincia di Macerata. Il terremoto, secondo il report dell’Ingv, è avvenuto alle ore 07:17:34 con coordinate geografiche (lat, lon) 42.87, 13.2 ad una profondità di 10 km. Il comune più vicino all’epicentro del sisma è Castelsantangelo sul Nera MC. Gli altri comuni che si trovano entro 20 km sono Ussita MC Montemonaco AP Montegallo AP Visso MC Norcia PG Arquata del Tronto AP Preci PG Montefortino FM Bolognola MC Amandola FM Acquacanina MC Fiastra MC Accumoli RI Acquasanta Terme AP Comunanza AP. Un altro terremoto, di magnitudo superiore, 3.3 sulla scala Richter, è avvenuto in provincia di Rieti. Questa scossa è stata registrata alle ore 04:54:24 con coordinate geografiche (lat, lon) 42.61, 13.32 ad una profondità di 10 km. Amatrice RI è il comune più vicino all’epicentro del sisma. Quelli che si trovano entro 20 km sono: Campotosto AQ Capitignano AQ Montereale AQ Accumoli RI Cittareale RI Crognaleto TE Cortino TE Barete AQ Cagnano Amiterno AQ Arquata del Tronto AP Fano Adriano TE Borbona RI Rocca Santa Maria TE Pizzoli AQ Acquasanta Terme AP.

Il Centro Italia è andato a dormire anche oggi con due scosse di terremoto: nella notte, infatti, è stata registrata un’ondata sismica in provincia di Rieti. La Sala Sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato una scossa di magnitudo M 2.9 sulla scala Richter alle 00:13, localizzandola a latitudine 42.6, longitudine 13.31 e ad una profondità di 9 chilometri. Amatrice RI, Campotosto AQ, Capitignano AQ e Montereale AQ sono i Comuni più vicini all’epicentro del terremoto, che però ha coinvolto anche Accumoli RI, Cittareale RI, Crognaleto TE, Cortino TE, Barete AQ, Cagnano Amiterno AQ, Borbona RI, Pizzoli AQ, Fano Adriano TE, Arquata del Tronto AP e Posta RI. La scossa successiva, invece, quella delle 00:48, è stata di magnitudo M 2.5 e ha avuto anche una volta Amatrice RI, Campotosto AQ e Capitignano AQ come Comuni più vicini all’epicentro del sisma, localizzato a latitudine 42.61, longitudine 13.33 e con ipocentro attestato a 10 km di profondità.

-La giornata di ieri si è chiusa con l’ennesima scossa di terremoto: l’ultima è stata quella delle 23:28 di magnitudo M 2.0, avvenuta nella provincia di Macerata. La Sala Sismica di INGV l’ha localizzata con le seguenti coordinate geografiche: latitudine 42.92, longitudine 13.21 e ad una profondità di 9 km. Castelsantangelo sul Nera MC, Ussita MC, Bolognola MC, Montemonaco AP e Visso MC sono i Comuni entro i 10 chilometri dall’epicentro del terremoto. Ben più forte, però, è stato il sisma delle 23:19, che è avvenuto in provincia di Rieti e più precisamente a latitudine 42.6, longitudine 13.32 e ad una profondità di 10 chilometri. Il terremoto di magnitudo M 3.0 è stato avvertito ad Amatrice RI, Campotosto AQ e Capitignano AQ, che sono i Comuni più vicini all’epicentro, ma è stato registrato anche a Montereale AQ, Accumoli RI, Cittareale RI, Crognaleto TE, Cortino TE, Barete AQ, Cagnano Amiterno AQ, Fano Adriano TE, Borbona RI, Pizzoli AQ, Rocca Santa Maria TE, Arquata del Tronto AP e Acquasanta Terme AP.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori