Ultime notizie/ Ultim’ora di oggi Pakistan: assaltato hotel 5 stelle (11 maggio 2019)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie, ultim’ora di oggi. Assaltato hotel a 5 stelle a Gwadar, in Pakistan, da parte di un gruppo di terroristi (11 maggio 2019)

Tensione tra India e Pakistan
Tensione tra India e Pakistan (Twitter, 2019)

Terrore in Pakistan dove un hotel a 5 stelle è stato assaltato da un gruppo molto presumibilmente di terroristi. L’episodio, in base alle prime informazioni frammentarie che ci giungono, è avvenuto in quel di Gwadar presso il Pearl Continental, nella provincia pachistana del Baluchistan, e il commando sarebbe composto da almeno tre uomini armati. Pare che i terroristi, oltre ad essere dotati di mitra e pistole, avrebbero anche dei lanciarazzi e molto presumibilmente delle giacche esplosive, di conseguenza sono considerati altamente pericolosi. In base a quanto filtra pare che fortunatamente la struttura alberghiera sia stata evacuata dagli ospiti al suo interno, e che in corso via sia un conflitto a fuoco fra gli stessi assaltatori e le forze dell’ordine, anche se ripetiamo, le informazioni giunte sono tutte da verificare. Numerosi i colpi d’arma da fuoco uditi dai testimoni, e nel contempo sarebbero state avvertite anche cinque diverse esplosioni, a conferma delle serie intenzioni dei terroristi. Sulla scena sono giunti i militari dell’esercito nonché le forze di polizia locali che hanno circondato l’hotel, rafforzando la sicurezza attorno allo stesso. Gwadar è uno delle principali città nell’ambito del cosiddetto Corridoio economico Cina-Pakistan, ed è quindi probabile che all’interno dell’albergo vi fossero alcuni turisti provenienti dalla Cina. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie: morto Gianni De Michelis

E’ morto Gianni De Michelis. L’ex ministro degli esteri e del lavoro, uno dei volti più noti del partito socialista italiano durante l’era di Bettino Craxi, è deceduto quest’oggi all’età di 78 anni. Era malato da tempo, e si è spento nella notte passata a Venezia, come comunicato dai famigliari. Fu uno dei politici più importanti della cosiddetta Prima Repubblica, quella pre-tangentopoli e pre-Berlusconi, la cui carriera iniziò quando aveva appena 20 anni, quando aderì per la prima volta al PSI. La massima popolarità la raggiunse negli anni ’80 e ’90, quando divenne presidente della Camera, vice-segretario del partito, titolare del ministero degli esteri e del lavoro, nonché vice presidente del consiglio durante il governo De Mita. Dopo la “caduta” di Craxi e lo scioglimento del partito socialista, De Michelis fondò il nuovo Psi con Bobo Craxi, che poi confluì nella Casa delle libertà di Silvio Berlusconi. De Michelis nacque il 26 novembre del 1940 a Venezia, e in Laguna ha esalato il suo ultimo respiro. «È stato un grande ministro degli Esteri – ha ricordato l’ex segretario socialista Nencini – l’Europa gli deve molto, la sua visione del ruolo dell’Italia nel mediterraneo e nei Balcani è tutt’oggi valida. Lasciate stare i capelli lunghi. Era un politico colto, coi fiocchi». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie: arriva il decreto sicurezza-bis

Per le ultime notizie soffermiamoci un attimo sulla situazione legata ai migranti. Una vera e propria giornata campale, quella appena passata, sotto il fronte immigrazione. La notizia più tragica arriva da Tunisi dove in un naufragio almeno una sessantina di persone hanno perso la vita, i migranti erano imbarcati nel solito gommone fatiscente, quest’ultimo ha iniziato a imbarcare acqua a poche miglia dalla partenza. Nonostante l’allarme il ritardato arrivo dei soccorsi hanno causato il pesante bilancio. Intanto a Lampedusa è giunta la Mar Jonio, l’imbarcazione dopo aver fatto scendere nell’isola pelagica i migranti è stata sottoposta a sequestro per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, tutti i componenti dell’equipaggio sono stati deferiti all’autorità giudiziaria.

Ultime notizie, arriva il decreto sicurezza-bis

Un decreto che punta a rendere molto più difficile l’ingresso dei migranti attraverso le navi delle organizzazioni non governative, questo è il decreto bis sulla Sicurezza. Le pene previste arrivano fino a 5500 euro per ogni migrante trasportato, inoltre è prevista la sospensione della licenza di navigazione in caso di reiterati comportamenti relativi all’immigrazione clandestina. Il ministro dell’interno si attribuisce inoltre le competenze relativamente alle acque nazionali, competenze che prima erano del ministro dei trasporti, cambia anche la competenza delle procure per i reati commessi in mare, i competenti a giudicare adesso a posto delle procure ordinarie saranno i magistrati delle varie Direzioni distrettuali antimafia.

Ultime notizie, piccola Noemi si risveglia

Un lungo applauso ha seguito la comunicazione che la piccola Noemi, ferita in una sparatoria a Napoli, ha ripreso autonomamente la respirazione. Noemi come hanno comunicato i sanitari ha ripreso a respirare da sola, inoltre alla fine del coma indotto nella quale era ha aperto gli occhi, riconoscendo finanche i sanitari e reagendo agli stimoli dolorosi. La piccola resta tutt’ora ricoverata nel reparto di terapia intensiva, ma tra i sanitari adesso si ha un moderato ottimismo. Sul fronte delle indagini si registra finalmente l’arresto del killer che ha materialmente ferito Noemi, l’uomo è stato ammanettato dai Carabinieri di Siena, arrestato anche il fratello con l’accusa di aver organizzato l’agguato e di aver fornito un sostegno logistico per la fuga del Killer. Il ministro dell’interno Salvini ha elogiato il lavoro degli investigatori, il leader della Lega ha inoltre comunicato che giovedì prossimo terra l’ennesimo vertice a Napoli.

Ultime notizie, arrestata baby gang a Reggio Calabria

L’ennesimo episodio di bullismo quello che è stato scoperto dai poliziotti della squadra mobile di Reggio Calabria. I fatti vedevano coinvolte quattro ragazzine tutte minorenne, le giovani per almeno un anno sono stati costrette ad avere rapporti sessuali con quattro loro compagni, come se non bastasse le ragazzine erano picchiate regolarmente, bullizzate, derise e insultate. I poliziotti al termine delle indagini hanno fermato i quattro giovani, di cui due minorenni, per tutti il deferimento al tribunale e il collocamento in una struttura di recupero. La vicenda era venuta alla luce dopo la segnalazione fatta da una delle ragazzine degli abusi al telefono azzurro.

Ultime notizie, torna la Serie A con la terzultima giornata

Torna oggi la Serie A con gli anticipi della terzultima giornata. Alle ore 15.00 si disputerà una gara davvero molto interessante per la qualificazione alla prossima Champions League. L’Atalanta può blindare il terzo posto se riuscirà a superare in casa il Genoa. Alle ore 18.00 invece la Lazio sarà ospite del Cagliari, per provare a mettere pressione alle squadre che la precedono in classifica e per sognare di centrare almeno un posto in Europa League. Sfida interessante quella che si svolgerà in prima serata dove all’Artemio Franchi sarà il momento di Fiorentina Milan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA