Ultime notizie/ Ultim’ora oggi: Sochi, allarme bomba in aeroporto (18 maggio 2019)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie, ultim’ora di oggi. Allarme bomba in Russia: evacuato l’aeroporto di Sochi dopo una e-mail alla polizia (18 maggio 2019)

Aeroporto_Pista_Lapresse
Aeroporto - LaPresse

Paura in Russia, dove è scattato un allarme bomba. I passeggeri dell’aeroporto di Sochi – e con loro anche i dipendenti – sono stati evacuati oggi, sabato 18 maggio 2019, a causa di questa minaccia annunciata attraverso una e-mail. Pare che l’evacuazione sia stata disposta dopo che le forze dell’ordine hanno ricevuto un messaggio in cui si dava notizia di un ordigno piazzato all’interno dell’aeroporto. Al momento è in corso una perquisizione all’interno della struttura, stando a quanto spiegato dall’ufficio stampa dell’aeroporto di Sochi all’agenzia TASS. I servizi di emergenza intanto stanno accorrendo sul posto. Nel frattempo sono scattati i controlli anche presso le stazioni ferroviarie Kievskaya e Kurskaya a Mosca per “minacce di esplosione”, ma queste strutture non dovranno essere evacuate. (agg. di Silvana Palazzo)

Ultime notizie, Sea Watch in attesa a Lampedusa

Non si sblocca la situazione riguardante la Sea Watch 3, l’imbarcazione della Ong tedesca che negli scorsi giorni ha soccorso 65 migranti in difficoltà al largo della Libia. Nella giornata di ieri 18 persone, i bambini con le loro famiglie e una donna ustionata, sono stati soccorsi dalla guardia di finanza, ma l’imbarcazione continua a rimanere a debita distanza da Lampedusa, a circa 15 miglia nautiche. A bordo restano ancora 47 profughi e la stessa Sea Watch 3 ha provato a diramare un appello: «Italia e UE hanno concesso solo lo sbarco delle famiglie e di una donna ferita. Siamo felici per loro ma a bordo rimangono persone, tra cui una donna incinta e un uomo disabile, i cui diritti sono negati. 18 persone sono a terra. 47 restano ancora senza un porto sicuro». Preoccupano in particolare le condizioni fisiche di altri migranti soccorsi, che sono rimasti feriti durante il naufragio. Inoltre la situazione sulla stessa imbarcazione non è delle migliori visto che non può accogliere un numero così elevato di persone. L’Italia sta cercando di trovare una soluzione e al momento ha chiesto aiuto ad Olanda e Malta che però si sono tirate indietro. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Camorra anche in ospedale

Tra le ultime notizie c’è il clamoroso agguato in un ospedale di Napoli dove un 22enne è stato aggredito da colpi di arma da fuoco. Il 22enne Vincenzo Rossi era stato ricoverato per una ferita alle gambe, quando poco dopo nel piazzale antistante all’ospedale sono partiti dei colpi di pistola che non hanno però colpito il ragazzo. I Carabinieri della compagnia di Napoli Centro stanno indagando sull’accaduto, cercando di trovare una strada per riuscire a capire cosa è realmente accaduto. Il chirurgo del pronto soccorso Giuseppe Fedele ha dichiarato: “Insieme al ragazzo ferito alla gamba sono arrivati altri minori, almeno due di loro sono stati feriti di striscia. Probabilmente sono arrivati qui in ospedale, ma poi sono scappati”.

Ultime notizie, Noemi sta meglio e mangia da sola

Arrivano buone notizie sulla piccola Noemi, la bambina ferita da un colpo di pistola accidentalmente a Napoli. Ieri è stato diffuso un nuovo bollettino medico molto incoraggiante: “È sveglia e cosciente. Ha iniziato ad alimentarsi. La bimba respira spontaneamente ma necessita ancora di un supporto di ossigeno ad alti flussi sebbene sia in incremento“. La nota poi aggiunge che proseguono gli esami diagnostici per monitorare la sua evoluzione clinica. I parametri risultano essere stabili e il quadri clinico in miglioramento. Nonostante questo al momento la prognosi rimane riservata. Il prossimo bollettino, con ulteriori novità, arriveranno tra settantadue ore.

Ultime notizie, 10 anni per i 4 responsabili dei disordini di Piazza San Carlo del 2017

Sono stati condannati a 10 anni i 4 ragazzi colpevoli di aver portato alla morte di due persone a margine dei disordini arrivati nel 2017 a Piazza San Carlo. Il tutto si era verificato durante la proiezione nella famosa piazza torinese della finale di Champions League Juventus-Real Madrid con i quattro che avevano spruzzato spray urticante per approfittare dei tifosi presenti rubando qualcosa. Questo evento aveva portato al via vai che aveva portato al panico generale e al fuggi fuggi in grado di portare a ferite anche importanti le persone presenti. Negli scontri erano appunto morte due donne. L’avvocato Basilio Foti ha sottolineato: “Mi aspettavo qualcosa di diverso e di migliore. Rimango convinto della nostra ricostruzione. Non ci fu una rapina all’origine della tragedia. Leggeremo le motivazioni e faremo appello perché questa non è giustizia“.

Ultime notizie, affondo di Salvini sulla Sea-Watch

Disordini al Governo per il caso Sea Watch con il Ministro degli interni Matteo Salvini che tuona di fronte al Premier Giuseppe Conte: “Non c’è Presidente del Consiglio o ministro del Cinquestelle che tenga. In Italia i trafficanti di esseri umani non arriveranno più”. Ha risposto subito Luigi Di Maio, specificando: “L’arroganza di Salvini ricorda quella di Matteo Renzi, di uomini soli al comando ne abbiamo già avuti e di loro non sentiamo la mancanza”. Il decreto sicurezza bis potrebbe far cadere il governo, con la sensazione che non si troverà un accordo e l’Italia nuovamente pronta a doversi recare presso i seggi a votare appena un anno e due mesi dopo l’ultima volta.

Ultime notizie, torna la Serie A: oggi conferenza di addio di Allegri

Torna oggi la Serie A con tre appuntamenti molto interessanti. Alle ore 15.00 è il momento di Udinese-Spal, mentre alle ore 18.00 sarà il momento di Genoa-Cagliari. Infine stasera la Roma ospite del Sassuolo proverà l’assalto alla zona Champions. Prima delle tre gare però sarà il momento della conferenza stampa di Massimiliano Allegri che al fianco di Andrea Agnelli spiegherà il motivo dell’addio alla Juventus dopo cinque anni. Al momento è davvero molto difficile capire quale sarà il suo erede con i nomi più disparati fatti nelle ultime ore da José Mourinho a Pep Guardiola passando per Antonio Conte, Maurizio Sarri e Didier Deschamps. Intanto domani la Juventus alzerà al cielo lo Scudetto per l’ottava volta di fila dal 2012 a oggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA