ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi: Taranto, disordini davanti a ex Ilva (4 maggio 2019)

- Silvana Palazzo

Ultime notizie, ultim’ora di oggi. Taranto, disordini davanti a ex Ilva. Napoli, rischia la vita la bambina di 4 anni, che ieri è stata colpita da un proiettile (4 maggio 2019)

Ilva ArcelorMittal Lapresse1280
L'insegna di ArcelorMittal ha sostituito quella dell'Ilva di Taranto (Lapresse)

Nonostante la pioggia battente, quasi duemila persone hanno partecipato al corteo di Taranto che ha raggiunto lo stabilimento siderurgico ArcelorMittal, ex Ilva, per chiederne la chiusura, la bonifica con il reimpiego di operai e riconversione economica del territorio. «Noi vogliamo vivere», il titolo del corteo. Con i cittadini anche No Tap, No Tav, No Muos, NoTriv, Fridays For Future e Climate Strike. Qualcuno ha lanciato fumogeni e petardi dentro la fabbrica, ma la polizia si è schierata per vigilare, E sono volati sassi e bottiglie di vetro contro gli agenti. Momenti di tensione in prossimità delle portinerie dei tubifici, ma gli altri partecipanti hanno invitato tutti a proseguire stigmatizzando il comportamento. Un elicottero nel frattempo ha sorvolato la zona. «La provocazione è quella di un governo che viene a Taranto con cinque ministri che ci raccontano bugie, frottole, questa è la provocazione, non quella di chi lotta», dichiarano alcuni manifestanti, come riportato da Repubblica. (agg. di Silvana Palazzo)

Ultime notizie, gravissima bimba ferita a Napoli

E’ in gravissime condizioni la bambina di quattro anni, ferita da un colpo di pistola ieri a Napoli. La piccola è stata operata la scorsa notte, e stando a quanto spiegato dai medici nel bollettino emesso stamane, è in “condizioni estremamente gravi”. La bambina è viva per miracolo, visto che il proiettile ha solamente sfiorato il cuore e l’aorta, ma rimane in prognosi riservata e non può ancora dirsi fuori pericolo. La povera vittima si trovava con la nonna in pieno centro, quando è rimasta coinvolta in un agguato ai danni di un pregiudicato di 32 anni. Una vicenda che ha sconvolto l’opinione pubblica, e che ha sottolineato, se ancora ve ne fosse bisogno, la necessità di un serio intervento dello stato e delle forze dell’ordine per porre fine a questo scempio. Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, si è recato personalmente presso l’ospedale Santobono, dove è ricoverata la bimba, subito dopo l’operazione: «Volevo verificare personalmente – le sue parole riportate da TgCom24.it – le condizioni di salute della piccola e portare la forza della solidarietà della città ai bravi medici che stanno prestando le cure per salvare la piccola creatura». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Boeing 737 finisce nel fiume

Un Boeing 737 è stato protagonista di un incidente fortunatamente senza gravi conseguenze in quel di Jacksonville, in Florida. L’aereo della Miami Air International stava trasportando alcuni militari e le loro famiglie dalla base di Guantanamo Cuba, quando, in fase di atterraggio, è arrivato lungo finendo nel fiume St Johns subito dopo la pista. 143 le persone a bordo fra militari, famigliari ed equipaggio, e nessuno di loro è rimasta ferita in maniera grave, anche se 21 sono state ricoverate negli ospedali locali per alcune ferite. «Si è capito che c’erano problemi – a commentato ai microfoni della Cnn Cherly Bormann, una passeggera a bordo – sono scese le maschere per l’ossigeno. Ma tutti erano relativamente calmi, grazie anche alla professionalità dell’equipaggio. Non sapevamo se eravamo finiti in un fiume o nell’oceano. È stato tremendo». Si tratta di un nuovo guaio per la Boeing, che sta già affrontando il problema relativo al software dei più recenti 737 Max, che ha provocato la caduta di un aereo in Etiopia. L’incidente di oggi sarebbe comunque legato al maltempo e non ad un problema tecnico. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, la Lega si schiera con Siri

Non si placa la tensione sul caso Siri, soprattutto dopo che il sottosegretario è stato scaricato anche dal presidente del consiglio. Oggi fonti della lega hanno fatto sapere che Siri non ha nessuna intenzione di presentare le dimissioni, per questo probabile un consiglio dei ministri, il prossimo, ad altissima tensione. Intanto Di Maio continua nella sua linea dura, chiedendo l’allontanamento immediato del leghista, sottolineando che in caso di “conta” nel consiglio dei ministri i grillini detengono la maggioranza. Al politico campano risponde indirettamente Salvini che afferma che vorrebbe fare un test antidroga all’ingresso del parlamento per accertarsi se qualche ministro sia lucido, chiaro il riferimento ai colleghi grillini.

Ultime notizie, Viterbo commerciante ucciso a colpi di spranga

Increscioso fatto di cronaca avvenuto questa mattina, attorno all’ora di pranzo, a Viterbo. Qui uno o più sconosciuti sono entrati nel negozio di abbigliamento gestito da un 74enne, Norveo Fedeli, probabilmente a scopo di rapinarlo. Non si sa cosa sia successo ma il commerciante probabilmente ha opposto resistenza, gli agenti lo hanno ritrovato infatti morto con la testa fracassata. Particolare agghiacciante emerso dai primi rilievi della scientifica quello che vedrebbe l’uomo finito con uno scarpone, probabilmente la vittima nella fase finale dell’omicidio è stato colpito con un calcio. Gli agenti immediatamente intervenuti hanno disposto il sequestro del negozio, su disposizione della locale procura è stato disposto inoltre l’esame autoptico sul corpo della vittima. Sequestrati inoltre le immagini provenienti dalle telecamere di sorveglianza, da esse i militari sperano di risalire agli aggressori.

Ultime notizie, Far west al centro di Napoli

Ai turisti che stavano attraversando via Nazionale, una delle vie più belle di Napoli sembrava che stessero girando un film, invece purtroppo i tanti colpi di arma da fuoco erano la triste realtà. I sicari, almeno due, hanno cercato di uccidere probabilmente un pluri pregiudicato, Salvatore Nurcaro, ma nella sparatoria hanno colpito anche altre due persone, tra cui una bimba di quattro anni. I tre sono stati immediatamente soccorsi, Nurcaro versa in condizioni disperate, la bimba è grave ma non in pericolo di vita, solo una ferita al gluteo per la terza persona, la nonna della piccina. Immediato l’arrivo sulla scena del crimine del sindaco partenopeo De Magistris, l’eponente politico si è poi trasferito all’ospedale Loreto Mare per far visita ai parenti della piccina colpita in maniera incolpevole nella sparatoria.

Ultime notizie, ragazzi promossi ma…ignoranti

Rapporto impietoso dell’Istat sulla scuola italiana, con i dati che sottolineano come la qualità dello studia stia arretrando sempre di più. I numeri parlano chiaro, essi basati sulle risultanze delle prove invalsi evidenziano come gli alunni finanche promossi rimangono ignoranti in alcune delle materie principe, come ad esempio matematica e italiano. Più di un ragazzo su tre alla fine del percorso scolastico non possiede le competenze necessarie per parlare un italiano corretto, lo stesso vale per i calcoli elementari. I dati sono contenuti nel report 2019 sugli “Obiettivi per uno sviluppo sostenibile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA