Crotone, morto dopo agguato in agenzia funebre/ Gli spari feriscono uomo ricoverato

- Andrea Murgia

Morto uno dei due uomini feriti nell’agguato di questa mattina in un’agenzia funebre nel centro di Crotone. Si tratta del titolare dell’esercizio. Il parente ferito in ospedale

Turista investita e uccisa
Ambulanza (LaPresse, 2019)

È morto uno dei due uomini feriti nell’agguato di questa mattina in un’agenzia funebre nel centro di Crotone. Si tratta del titolare dell’esercizio, il 45enne Mario Scarriglia. La vittima si trovava insieme a un suo parente all’interno del negozio quando un uomo armato ha esploso alcuni colpi di pistola, colpendo le vittime alle gambe. Il parente del titolare, che stava eseguendo alcuni lavori all’interno dell’agenzia, è stato ferito in modo lieve alle gambe e si trova ora ricoverato all’ospedale San Giovanni di Dio. Non è in pericolo di vita.

Non è ancora chiara la dinamica dell’agguato a Crotone in cui è morto un uomo. L’agenzia si trova in via Giovanni Paolo II, vicino lo stadio Ezio Scida. Un agguato avvenuto in pieno giorno in una zona molto trafficata e del quale non sono ancora chiari i motivi visto che l’uomo ucciso risulta avere solo piccoli precedenti risalenti nel tempo. Sarà l’autopsia, disposta dal sostituto procuratore della repubblica di Crotone Alessandro Rho, che coordina le indagini, a chiarire con precisione dove e da quanti colpi di pistola l’uomo è stato attinto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA