FACEBOOK/ La settimana dei cartoni, i profili diventano cartoon

- La Redazione

Facebook dedica una settimana ai diritti dell’infanzia

PAPERINO_R400

Dallo scorso 15 novembre fino al 22, Facebook invita tutti i suoi iscritti a mettere l’immagine di un protagonista dei cartoni animati come propria immagine del profilo. Perché?

Il social network dice così: “Dal 15 al 22 novembre cambia la foto del tuo profilo di Facebook con quella di un eroe dei cartoni animati della tua infanzia e invita i tuoi amici a fare lo stesso… lo scopo? Per una settimana non vedremo una sola faccia “vera” su Facebook ma un’invasione di ricordi d’infanzia…”. Solo nostalgia dei bei tempi dell’infanzia? Non solo. A tutti quelli che in questi giorni hanno visto la foto di un proprio amico cambiare in quella di Paperino, la bella addormentata nel bosco, Cenerentola, il Grande Puffo, Sailor Moon, sarà spuntata la domanda: che sta succedendo?

E’ una applicazione di viral marketing, la tecnica ormai in uso sulla Rete per promuovere iniziative commerciali. Solo che questa volta l’iniziativa è a scopo benefico. Il viral marketing è l’utilizzo dei moderni metodi di comunicazione virtuali del Web per raggiungere un pubblico di massa, accendere l’interesse verso qualcosa e propagare così un messaggio.

Con 500 milioni di utenti, è ovvio che FB è oggi il metodo di comunicazione più potente della Rete. Ecco allora la spiegazione di tutto, come dice la pagina italiana di Facebook dal titolo "Cambia la foto del tuo profilo con quella di un eroe dei cartoni animati": «Per la "Giornata internazionale per l’Infanzia" del 20 novembre cambia la foto del tuo profilo di Facebook con quella di un eroe dei cartoni animati della tua infanzia e invita i tuoi amici a fare lo stesso…lo scopo? Per diversi giorni non vedremo una sola faccia"vera" su Facebook ma un’invasione di ricordi d’infanzia 🙂 FORZA …RAGAZZI!!!voglio proprio vedere cosa mettete…».

 

La pagina ha circa 20mila sostenitori in continua crescita. Ma sono tantissimi quelli che stanno mettendo faccine di cartoon al proprio profilo, senza iscriversi alla pagina ufficiale dell’iniziativa. Iniziativa che vuole ricordare la Carta dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza ratificata il 20 novembre 1995, un documento internazionale per promuovere con più incisività il benessere dei minori.

La giornata del 20 novembre e poi diventata un appuntamento annuale di riflessione a partire dal 1998. Ventun anni fa, nel 1989, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha promulgato la Convenzione dei diritti, che è diventato il Trattato più ratificato nella Storia dell’umanità. L’Italia l’ha ratificata 19 anni fa, con la Legge 176/91. Da quel momento i diritti dei bambini e dei ragazzi sono Legge, obbligo dello Stato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori