KENTUCKY/ Sceriffo distratto si chiude in cella e spara all’impazzata per liberarsi

- La Redazione

Un vice sceriffo pasticcione si è chiuso la porta blindata dietro di sé, ma in preda a un attacco di claustrofobia ha iniziato a sparare, giocandosi così il posto di lavoro

sceriffo_cappelloR400

Un ufficiale di sicurezza della contea di Adair, nel Kentucky, è stato licenziato dopo che i suoi colleghi hanno riferito che si era chiuso accidentalmente in una cella per detenuti dell’Adair County Judicial Center. L’errore che gli è costato il posto di lavoro non è stata però la semplice distrazione nel chiudersi la porta blindata alle spalle, ma la reazione sconsiderata avuta subito dopo.

IL NUOVO TRIBUNALE – Il tribunale della contea di Adair era infatti nel pieno dei festeggiamenti per la sua inaugurazione, ma nel seminterrato le cose non stavano andando altrettanto bene. Secondo quanto riferisce il sito wkyt.com, per molti ad Adair la transizione dal vecchio tribunale a quello nuovo, costato 12,4 milioni di dollari, era un motivo di orgoglio pregustato da molto tempo. Ed è proprio il motivo per cui in molti non riescono a credere al racconto su quanto è riuscito a combinare il vice sceriffo Charles Wright.

FUOCO ALL’IMPAZZATA – Preso dal panico, quando si è visto chiuso in cella si è sentito in pericolo come se qualcuno gli stesse puntando un’arma alla tempia. E ha reagito come di fronte a un pericoloso gangster: sparando all’impazzata. Cercando di aprirsi un varco nella porta della cella che si era chiuso involontariamente alle spalle. «Ero terrorizzato – ha cercato di giustificarsi il vice sceriffo Wright -. Era il primo giorno che la nuova cittadella giudiziaria aveva aperto, e anche per questo motivo il fatto di trovarmi improvvisamente chiuso in cella è stato sconvolgente».
 

SCERIFFO CLAUSTROFOBICO – Fortunatamente nessuno è rimasto ferito nell’incidente. Il primo effetto è stato che i concittadini di Wright si sono messi a deriderlo. Come racconta Amy Thompson, intervistata dal wkyt.com, «Wright è stato paragonato subito a Barney Fife, lo sceriffo pasticcione della serie tv The Andy Griffith Show. E lo scherzo si è diffuso in tutta la città». Lo sceriffo di Adair, Ralph Curry, ha rivelato che il motivo della reazione di Charles Wright è che soffre di claustrofobia. Una spiegazione che gli ha attirato la simpatia e la solidarietà di alcuni dei suoi concittadini. Matthew Malave, della contea di Adair, ha spiegato per esempio a wkyt.com di soffrire anche lui di claustrofobia, e di sapere quindi che in queste circostanze le reazioni di panico possono portare anche a queste reazioni sconsiderate. «Avrebbe dovuto informare prima i suoi superiori – ha sostenuto –, che quindi avrebbero evitato che le cose andassero a finire in questo modo».

PAGHERA’ I DANNI – Lo sceriffo ha aggiunto di avere ancora un’alta considerazione per Charles Wright, ma di dubitare che sia in grado di tornare al suo lavoro. Gli ufficiali di sicurezza del tribunale sono rappresentanti del dipartimento dello sceriffo della contea di Adair, ma i loro stipendi sono pagati dall’ufficio amministrativo dei tribunali del Kentucky. Lo sceriffo Curry ha rivelato infine che Wright ha accettato di pagare i danni causati all’edificio.

(Pietro Vernizzi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori