REGATA STRAVAGANTE/ Sfida nel lago di Ludwigsburg galleggiando sopra a una zucca

- La Redazione

Una regata davvero speciale quella organizzata ogni anno sul lago di Ludwigsburg in Germania. Al posto di barche a vela o canoe, i concorrenti si calano infatti in enormi zucche svuotate remando a più non posso fino alla linea dell’arrivo

zucche-regata-r375

Una regata davvero speciale quella organizzata ogni anno sul lago di Ludwigsburg in Germania. Al posto di barche a vela o canoe, i concorrenti si calano infatti in enormi zucche svuotate remando a più non posso fino alla linea dell’arrivo. E la Regata delle barche di zucche è solo l’evento più spettacolare del festival che si tiene ogni anno nella cittadina del Baden-Wurttemberg.

Conosciuto come il più grande evento al mondo dedicato alle zucche, il Festival della zucca di Ludwigsburg attrae ogni anno appassionati da tutto il mondo. Viaggiano fino alla piccola città tedesca per vedere oltre 500mila zucche, di 450 differenti varietà, disposte in tutti i tipi di forme diverse, dagli animali alle sculture astratte. E uno degli eventi del festival attesi con maggiore impazienza è la Regata delle barche di zucche. Le zucche giganti, alcune delle quali pesanti oltre 90 chili, sono svuotate e lanciate nel lago di Ludwigsburg. Anche la location della gara delle zucche è particolarmente suggestiva: si tiene infatti di fronte all’imponente fondale e alla maestosa architettura dell’ex palazzo reale.

 

 

I concorrenti devono remare cercando di mantenere l’equilibrio e di non fare naufragare la zucca, mentre gli spettatori li incitano a non risparmiare le forze. Facile indovinare qual è il premio per il vincitore: sicuramente qualcosa collegato alla zucca. Per gli amanti delle zucche, il Festival di Ludwigsburg continua fino ai primi di novembre. E la sfida «navale» non è l’unico elemento di cui è composto l’evento. I coltivatori di zucche possono sfidarsi nella gara più tradizionale per stabilire chi ha fatto crescere la zucca più grande.

Quest’anno inoltre i visitatori della città tedesca hanno avuto l’occasione di vedere una gigantesca statua di un cavalluccio marino realizzata di zucche. Ciò che rende unico l’evento è il fatto che da una parte sono esposti oggetti d’arte realizzati con le zucche, dall’altra ci sono negozi e ristoranti che cucinano una varietà di piatti tutti con lo stesso elemento base. Ma c’è anche un mercato con una fontana di zucca nel mezzo. E davvero incredibili sono gli oggetti artigianali in legno che raffigurano mucche, pecore, carri, maiali, capre, buoi e perfino un trattore Lanz Bulldog.

 

Nell’immaginario della maggior parte delle persone la zucca è associata alla festa di Halloween, e a ragazzini che vanno in giro travestiti chiedendo ai passanti «dolcetto o scherzetto?».

Ma chi si reca a Ludwigsburg si imbatte in uno spettacolo completamente diverso e di dimensioni difficili da immaginare. Tra i menu preparati a base di zucca ci sono spumanti, marmellate, tagliatelle, mostarda, e i tavoli del festival sono pieni di persone che mangiano e bevono. Tre le competizioni per la zucca più grande che si tengono a Ludwigsburg: una riservata alla regione tedesca del Baden-Wurttemberg, una per l’intera Germania e una per il resto d’Europa. Nel 2005 un agricoltore belga è arrivato al Festival con una zucca da 475,5 chili, vincendo un premio da 2mila euro. Mentre nel 2003 gli organizzatori hanno creato uno spettacolo dal titolo «La spedizione della zucca – La scoperta dei fantastici mondi della zucca». Per l’occasione era stata preparata un’imbarcazione di zucca delle dimensioni della Santa Maria, la caravella con cui Cristoforo Colombo riuscì a scoprire l’America. E con la quale, soprattutto, portò per la prima volta le zucche in Europa.
 

LE «IMITAZIONI» – E come se non bastasse, il festival di Ludwigsburg ha inspirato altri eventi simili in tutta Europa. Il più famoso è quello di Beelitz, una città appena fuori Berlino.
 

(Pietro Vernizzi)
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori