8 MARZO 2011/ Dalla Provenza a Berlino, le mete ideali dei viaggi per sole donne

- La Redazione

Il modo migliore per celebrare la festa della donna? Con un viaggio nelle località più ospitali per le persone di sesso femminile. Ecco una lista delle mete più indicate

berlino-museo-r400
L'Altes Museum di Berlino

Il modo migliore per celebrare la festa della donna? Con un viaggio nelle località più ospitali per le persone di sesso femminile. Ecco una lista delle mete più indicate.

LE CAPITALI DEL NORD – Per chi ama andare in bicicletta e godersi i migliori musei d’Europa, l’ideale sono le capitali settentrionali come Berlino, Lussemburgo, Vienna, Stoccolma e Helsinki, cinque città fra le più sicure al mondo. Mentre come scrive il sito pianetadonna.it, Parigi merita di essere visitata per i bistrot e la moda, un picnic sulla Senna e il bisogno di sfatare il mito della città dell’amore. Per le ragazze con lo spirito dell’avventura, non c’è invece niente di meglio di un’escursione in Bretagna o Andalusia, consigliate per chi cerca paesaggi in grado di stupire e località autentiche come quelle immortalate nel film Vicky Christina Barcelona.

DAL GIAPPONE A FIRENZE – Per chi ama invece le mete esotiche e magiche come l’Asia, soprattutto il Giappone e il Vietnam sono Paesi dove l’atmosfera spesso è senza tempo e le donne sono trattate in modo rispettoso. In Italia invece nessuna città è così a misura di donna come Firenze. E soprattutto, alle turiste in rosa offre l’opportunità di godere i suoi tesori artistici, dal Corridoio Vasariano al palazzo Pitti, da palazzo Vecchio agli Uffizi e alle meravigliose chiese. Tra una galleria e l’altra, i vini toscani e la cucina consentono di conciliare al meglio i piaceri dello spirito con quelli del corpo.

PROVENZA E SOUTH BEACH – Ma per le donne che amano le migliori prelibatezze senza però perdere la linea il vero must è la Provenza, dove è possibile visitare i mercati dei paesi alla ricerca di ingredienti della tradizione autentica. Nelle antiche ville di pietra provenzali è possibile inoltre frequentare i corsi degli chef più rinomati, imparando così a cucinare dei piatti raffinati e squisiti. Ma non bisogna dimenticare neppure la Sonoma Valley, a poche decine di chilometri da San Francisco, South Beach, la spiaggia di Miami, Las Vegas, Sedona in Arizona e la Costa Rica. Per le fanciulle squattrinate, ma amanti dei viaggi, sono tante le possibili soluzioni per andare in vacanza senza spendere un quattrino.

 

OFFERTE LOW COST – Su portali come mindmyhouse.com o housecarers.com sono pubblicati gli annunci di persone che, in cambio di semplici cure alla loro casa in montagna o al mare, come innaffiare le piante o dare da mangiare al gatto, offrono in affidamento due stanze con cucina e bagno senza spese aggiuntive. Su www.lastiminute.com è possibile prenotare un Top Secret Hotel. Quando si prenota si scelgono solo categoria e località dell’hotel ma non il nome, che resta segreto fino al momento del saldo della quota. E così si risparmia fino al 50%. Divertente, ma rischioso, anche lo scambio di case per le vacanze disponibile sul sito homeforswap.com.

WOMEN’S TRAVEL CLUB – Tanti inoltre i club per i viaggi riservati alle sole donne. Tra gli altri il Women’s Travel Club (womenstravelclub.com), che organizza viaggi della durata dai quattro ai 14 giorni, soprattutto per piccoli gruppi, con servizi personalizzati e una particolare attenzione per le persone sole. Tra le iniziative, weekend nelle migliori spa, destinazioni europee e località esotiche nei cinque continenti. Le aderenti all’associazione provengono da tutte le estrazioni sociali e sono sia sposate sia single, giovani professioniste e donne in pensione, intrepide viaggiatrici o persone senza esperienze di vacanze all’estero. E tra i capi-viaggio ci sono specialisti locali che si aggiungono ai gruppi.

 

DONNE IN VIAGGIO – E’ invece tutta italiana l’Associazione DonneInViaggio (donneinviaggio.com). Sul suo sito è possibile beneficiare di un database, grazie a cui è possibile trovare agriturismi, bed&breakfast, camping, case vacanze, appartamenti, hotel, centri benessere e spa. Offrendo ai suoi aderenti sconti speciali, informazioni sui soggiorni con bambini o disabili, soggiorni termali o per sole donne. Le offerte sono valide per tutta l’Italia, e possono essere individuate provincia per provincia. Ma l’associazione, oltre ai viaggi, mette a disposizione anche una serie di altri servizi. Nata nel 2000, offre al mondo femminile e alle sue associate informazioni attraverso prodotti multimediali e mezzi di comunicazione per fornire strumenti per il raggiungimento della loro autonomia e realizzazione sia personale sia professionale.

 

(Pietro Vernizzi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori