BUGARACH/ Sette e orde di turisti assediano il borgo che si salverà dall’Apocalisse

- La Redazione

Il governo francese proteggerà Bugarach dall’arrivo di turisti in massa nell’approssimarsi del fatidico 2012. Secondo la leggenda il borgo sarà l’unico luogo che si salverà dall’Apocalisse

BUGARAch-r400
Bugarach

Il governo francese proteggerà Bugarach dall’arrivo di turisti in massa nell’approssimarsi del fatidico 21 dicembre 2012.

IL RAPPORTO DEL GOVERNO – Per difendere il piccolo borgo dall’ingresso di orde di fanatici e curiosi si è già mobilitata infatti l’autorità governativa per il controllo delle sette. Secondo la leggenda Bugarach sarà l’unico luogo al mondo che si salverà dall’Apocalisse del 2012. Il rapporto dell’autorità governativa, chiamata Miviludes (Mission interministérielle de vigilance et de lutte contre les dérives sectaires, Missione interministeriale di vigilanza e di lotta contro le derive settarie) afferma che il pittoresco villaggio vicino a Carcassonne dovrà essere tenuto sotto controllo nell’approssimarsi del 21 dicembre 2012, quando in molti credono che il mondo finirà, come afferma un’antica profezia Maya. La Miviludes è stata istituita nel 2002 per monitorare le attività delle sette, dopo che una legge approvata l’anno precedente aveva stabilito che abusare di persone vulnerabili utilizzando pesanti tecniche di pressione era un reato. Il che faceva sì che le sette potessero essere messe fuori legge se c’erano prove di frodi o di abusi.

LA LEGGENDA DI BUGARACH – Circondati per secoli dalla leggenda, Bugarach e il suo affioramento roccioso, il Pic de Bugarach, nei mesi recenti hanno attratto un’affluenza di visitatori New Age senza precedenti. E questo secondo la Miviludes ha spinto al rialzo i prezzi delle case, ma ha anche aumentato il rischio di truffe finanziarie e manipolazioni psicologiche. Georges Fenech, presidente di Miviludes, ha dichiarato alla Reuters: «Ritengo che dobbiamo essere prudenti. Non dovremmo diventare paranoici, ma se si ricorda quello che è successo a Waco negli Stati Uniti, dobbiamo tenere conto del fatto che questo modo di pensare può influenzare le persone vulnerabili». Waco, nel Texas, era finita sulle prime pagine di tutti i giornali nel 1993, quando gli agenti federali avevano fatto un’incursione nel quartier generale del movimento dei Davidiani, guidato da David Koresh, portando a un assedio durato 50 giorni. L’edificio era stato bruciato mentre gli agenti cercavano di entrare con la forza, e alla fine erano morte 80 persone.

LA BASE ALIENA – Abitata da una popolazione di sole 200 persone, Bugarach è stata considerata a lungo magica, in parte a causa dei racconti locali secondo cui sarebbe stata una «montagna rovesciata», dove gli strati di roccia più alti sono più antichi di quelli più bassi. Tanto che Internet ormai è inondato da miti sul luogo. Tra gli altri, quello secondo cui la montagna sarebbe circondata da forze magnetiche, che sarebbe il sito di una base aliena nascosta, e persino che conterrebbe un accesso sotterraneo all’altro mondo. E ora in molti hanno individuato Bugarach come l’ultimo rifugio per il giorno dell’Apocalisse che si avvicina rapidamente. Allertato dal sindaco della città sul fatto che un numero sempre più elevato di turisti stava entrando nel borgo, Fenech ha dichiarato di avere visitato l’area di recente.

 

LE SETTE ACCAMPATE – Il funzionario del governo francese ha scoperto sei accampamenti nella campagna circostante gestiti dall’American Ramtha School of Enlightenment. Sempre secondo Fenech, altri guru e gruppi messianici hanno organizzato delle conferenze a pagamento negli hotel locali. «Questo è un grande business», ha dichiarato il funzionario alla Reuters.

I GRUPPI PIU’ PERICOLOSI – Ma oltre ai rischi per Bugarach, la Miviludes riferisce anche uno stato d’allerta per il pericolo di crescenti attività dei gruppi apocalittici in tutta la Francia nell’approssimarsi del 2012, soprattutto a seguito dei recenti disastri che possono essere interpretati come presagi. Per Fenech infatti le paure per il clima e per l’ambiente, l’ansia per la pandemia dopo i casi di influenza suina nel 2009, e il catastrofico terremoto che ha colpito il Giappone stanno contribuendo a rafforzare l’influenza delle idee sul calendario Maya. Tra i gruppi evidenziati nel rapporto, emerge il movimento Ramtha che si starebbe concentrando nella Francia sud-occidentale per diffondere il suo messaggio. Fondato da J. Z. Knight, il gruppo afferma di seguire i mistici insegnamenti di Ramtha, un guerriero lemuriano che combatté contro gli abitanti della mitica Atlantide 35mila anni fa, e avrebbe scoperto i segreti dell’immortalità. Tra gli altri gruppi sotto osservazione ci sono i raeliani, fondati da un ex giornalista sportivo che rivendica di avere avuto ripetuti incontri con gli alieni. Il rapporto aggiunge che il suo scopo non è stigmatizzare i movimenti, ma informare il pubblico sui «gruppi o gli individui la cui dottrina o i cui discorsi seguono la teoria sulla fine del mondo».

 

(Pietro Vernizzi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori