OHIO/ Coppia visita tutti e 50 gli Stati americani e arrivata al traguardo muore

- La Redazione

Una coppia di Manchester è stata uccisa da un automobilista in Ohio mentre attraversava la strada, dopo avere appena completato il suo viaggio attraverso tutti e 50 gli Stati americani

incidente-stradale-r400
Immagine d'archivio

Una coppia di Manchester è stata uccisa da un automobilista in Ohio mentre attraversava la strada, dopo avere appena completato il suo viaggio attraverso tutti e 50 gli Stati americani.

ULTIMA TAPPA FATALE – Keith David Rogers, 73 anni, e Doreen di 71 si trovavano nell’Ohio, quando sono stati investiti. Dopo la pensione la coppia stava viaggiando ed esplorando insieme gli Stati Uniti, ed era appena giunta alla tappa conclusiva. Come affermato dalla tv 14 WFIE, un’affiliata della NBC, i Rogers avevano appena fatto il check-in nel Quality Inn & Suites di Liberty Township, dopo un viaggio che li aveva portati a visitare Illinois, Indiana e Pennsylvania. Stavano attraversando una strada a cinque corsie per recarsi a pranzare al ristorante Denny’s sul lato opposto della strada, quando sono stati colpiti da un automobilista su un minivan.

IMPATTO TREMENDO – La tv 14 WFIE afferma che l’area dove i Rogers stavano attraversando non era sulle strisce pedonali e che sono stati investiti dal minivan mentre entravano nella corsia in direzione sud. I loro corpi sono stati scagliati a diverse centinaia di metri a causa dell’impatto. Come scrive il sito web Southington Patch, la notizia ha lasciato sotto shock quanti conoscevano la coppia e la ricordano per la loro gentilezza e il loro spirito avventuroso. Joyce Hodgson, direttore esecutivo del Little Theatre di Manchester, ha dichiarato: «E’ una notizia shoccante. Erano così giovanili e facevano così parte della nostra vita, che non riesco a credere che non siano più con noi».

«SEMPRE INSIEME» – Hodgson ha raccontato di conoscere i Rogers, entrambi originari dell’Inghilterra, dai primi anni ’70 e di essere molto amica della coppia da allora. E ha aggiunto di essere orgogliosa della loro famiglia, buona parte dei figli, nipoti e pronipoti della coppia vive nell’area di Manchester, spiegando che erano viaggiatori instancabili cui piaceva visitare soprattutto fari e parchi nazionali. «L’ironia è che hanno fatto tutto insieme – ha affermato Hodgson -. Li vedevi quasi sempre caricare la macchina e andare in cerca di qualcosa». Il direttore del teatro ha affermato che Keith David Rogers ha lavorato per le Northeast Utilities e che è andato in pensione circa otto anni fa.

 

IL RICORDO DEGLI AMICI – Il maggiore Douglas Jones, leader dell’esercito della Salvezza a Manchester, nel quale i Rogers sono stati attivi per anni, ha osservato invece di conoscere la coppia da quando è diventato pastore della parrocchia due anni fa. Jones ricorda la coppia come «credente, coerente e seria». «Volevano vedere tutti e 50 gli Stati americani – ha affermato Jones -. Questo era uno dei loro obiettivi ed è quello che stavano raggiungendo con l’ultima tappa del loro viaggio». Come rivela il necrologio della coppia sul quotidiano Hartford Courant, Keith David Rogers era stato impegnato come tesoriere dell’Esercito della Salvezza di Manchester per molti anni, ed era ancora un membro attivo della sua band, mentre Doreen faceva parte della Home League e suonava nelle Songsters.

COPPIA AFFIATATA – Quando le è stato chiesto qualche episodio curioso sulla vita della coppia, Hodgson ha rievocato il periodo in cui i Rogers avevano deciso di regalarle una trapunta fatta a maglia. Doreen aveva iniziato il lavoro, poi si era ammalata e Keith David lo aveva ripreso da dove la moglie lo aveva interrotto, riuscendo a terminarlo in tempo per il matrimonio. «Era soprattutto la loro generosità a essere memorabile – afferma Hodgson -. Avrebbero dato qualsiasi cosa a chiunque».

 

LE INDAGINI IN CORSO – Il sergente Randy Skaggs della Polizia autostradale dell’Ohio ha dichiarato alla tv 14 WFIE che dalle indagini preliminari è emerso che i Rogers avevano attraversato la strada nello spazio riservato ai veicoli. Ma gli agenti stanno ancora indagando per scoprire se l’automobilista possa avere qualche responsabilità. «Se la velocità dovesse essere un fattore, giocherebbe un ruolo nelle indagini – ha affermato Skaggs -. Come pure se la persona alla guida stava cambiando il canale alla radio». L’automobilista però al momento non è ancora accusato di nulla. I Rogers lasciano due figli, quattro nipoti e cinque pronipoti.

 

(Pietro Vernizzi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori