Les Paul fa suonare la chitarra a Google

- La Redazione

Oggi 9 giugno si celebra il compleanno di Les Paul, inventore dell’omonima chitarra elettrica della Gibson. Lo ricorda anche Google con uno dei suoi doodle, tutto musicale

lespaul_R400
Les Paul

Il 9 giugno del 1915 nasceva Les Paul. E proprio oggi, anche se non è un anniversario “tondo” Google dedica a Les Paul il suo logo, composto dal corpo di una chitarra elettrica (ovviamente La Gibson Les Paul, quella che è stata definita l'”anti” Fender) che è possibile suonare toccandone le corde. Non solo, questa volta Google vuole proprio farci divertire: c’è una opzione infatti nel logo stesso che permette di registrare circa 30 secondi di quello che suoneremo, ecco perché oggi – pare – tutti si stanno improvvisando chitarristi… E’ la seconda volta dopo il doodle dedicato a Pac Man dell’anno scorso, che Google propone un logo profondamente interattivo. Les Paul, il nomignolo di Lester William Polfus, è diventato sinonimo stesso di musica rock. Sebbene quasi nessuno sappia riconoscere la sua faccia a differenza di tante rock star, la storia della musica rock non sarebbe la stessa senza di lui. Inventore, ma anche chitarrista, Les Paul ha dato il nome a una chitarra tra le più amate. Non solo, è stato anche l’inventore della tecnica di registrazione multitraccia, progettando il primo banco di registrazione a otto tracce, uno sviluppo fondamentale per le sempre più complesse tecniche di registrazione della musica. Les Paul è morto anziano, il 12 agosto 2009, ma il suo nome non sarà comunque dimenticato. Ecco qualche esempio di celebri musicisti rock che hanno impiegato le chitarre da lui ideate e ci hanno regalato assoli indimenticabili: Jimmy Page (Led Zeppelin); Slash (Guns n’ Roses); Joe Perry (Aerosmith); Neil Young; Franco Mussida (PFM); James Hetfield (Metallica); Bob Marley; Mark Knopfler (Dire Straits): David Gilmour (Pink Floyd) e moltissimi altri, come il bluesman B.B. King. Davvero il meglio dei chitarristi rock. Le chitarre Les Paul, come accennavamo, sono conosciute anche come Gibson. E’ infatti con la Gibson Les Paul che nel 1952 cambia la storia della musica rock. Ma come è nato il mito della chitarra Gibson Les Paul? Le sue origini risalgono al 1940. Les Paul stava lavorando sulla cassa di una chitarra Epiphone quando, facendovi due tagli, cominciò a formulare il progetto del particolare tronco del suo modello. Il primo prototipo venne costruito nella fabbrica Epiphone, di nascosto, di sabato, quando non c’era nessuno presente. Les Paul tagliò il corpo dello strumento in tre parti, due in corrispondenza delle buche ad effe e quella centrale che poi ricoprì con una tavola di legno di pino. La parte centrale divenne dunque un sostengo rigido pe ri pick-up. Il risultato dava, una volta suonata, un aumento della timbrica e del sustain. Il progetto però rimase tale. Solo nel 1950 la direzione della Gibson riprese a studiare il progetto di Les Paul, già denominato “The Log”. Grazie a una cassa di mogano unita a un tip di acero, si ottenne una bombatura che non aveva solo scopi estetici, ma anche commerciali.

Il manico era incollato al corpo a differenza della Fender, chitarra il cui manico era avvitato al corpo. Il primo modello di Gibson Les Paul, messo in vendita nel 1952, costava 210 dollari. Nel corso degli anni ne saranno prodotti svariati modelli. Les Paul ha comunque anche inciso molti dischi anche se non è mai diventato popolare da quel punto di vista come invece i musicisti che hanno usato le sue chitarre. Negli anni 50 registrò alcuni duetti con la donna che poi sarebbe diventata sua moglie, Mary, che finirono in cima alle classifiche. Per la prima volta infatti Les Paul aveva ideato la tecnica di cantare mettendo la voce vicino al microfono e anche quella dei della su nastro, ottenendo così una timbrica poi usata un poi da tutti. Il suo primo successo di classifica fu il brano How High the Moon.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori