RICERCA INGLESE/ L’ora più felice dell’anno? Le 19 di sabato 7 agosto

- La Redazione

La combinazione magica dei numeri 6-7-8 è stata identificata dagli psicologi come quella in grado di determinare il momento più felice dell’anno

mare-tramonto-r400
Foto Ansa

La combinazione magica dei numeri 6-7-8 è stata identificata dagli psicologi come quella in grado di determinare il momento più felice dell’anno.

L’ORA PIU’ FELICE – Il sesto giorno alle 7 del pomeriggio dell’ottavo mese, è l’ora in cui le persone si sentono più felici grazie alle temperature elevate, alle vacanze scolastiche e alla prospettiva delle ferie estive. Come scrive il Daily Mail, uno studio di Nectar, società che gestisce una tessera di fidelizzazione nei supermercati del Regno Unito, ha rivelato che noi sorridiamo di più tra le 7 e le 8 del pomeriggio di ogni giorno, che il giorno più allegro è il sabato e che amiamo il mese di agosto più di ogni altro. Le cinque ore in cui ci sentiamo più felici sono tutte dopo le cinque del pomeriggio, l’ora dopo la quale secondo la società inglese diverse persone finiscono di lavorare. Il 12 per cento degli adulti afferma che la loro ora preferita è tra le 7 e le 8 del pomeriggio, quando molti lavoratori raggiungono la loro famiglia per cena o si siedono e si rilassano di fronte alla televisione con un buon bicchiere di vino. Oltre un terzo delle 9.928 persone intervistate, per l’esattezza il 35%, ha dichiarato che il loro giorno preferito è il sabato, mentre la domenica è il giorno più felice soltanto per il 14% delle persone e il venerdì per il 31%.

EFFETTO DOMENICA – Un dato curioso, che conferma quanto sostenuto nella poesia Il sabato del villaggio di Giacomo Leopardi, che riferendosi appunto al sabato diceva: «Questo di sette è il più gradito giorno». La maggior parte delle persone il sabato del resto non lavora, può stare a letto fino a tardi, coltivare i loro hobby e trascorrere del tempo prezioso con la famiglia e gli amici. Curioso però che, nonostante questo valga anche per la domenica, solo il 14 per cento degli inglesi lo ritenga il giorno più felice. Secondo gli esperti a rattristare le persone è il pensiero che il giorno seguente dovranno tornare al lavoro, e questo rende il loro umore meno allegro. I tre mesi preferiti sono tutti in estate, e cioè giugno, luglio e agosto. Mentre il mese di dicembre, in cui cade il Natale, si classifica come quarto. Geoff Beattie, professore di psicologia all’University of Manchester, ha dichiarato al Daily Mail: «Le sette di pomeriggio dei sabati d’agosto rappresentano la vita cui aspiriamo: tempo libero, bel tempo e la compagnia di amici e familiari. Questi momenti particolari, cioè i giorni e i mesi che noi associamo alla felicità, riflettono quella che è la vita moderna».

MOMENTO MAGICO – Come osserva sempre il professore di psicologia, «le persone di solito tornano a casa dal lavoro prima delle sette del pomeriggio, ma c’è spesso un momento di stress appena rientrati. Può darsi che si debba tenere a bada i bambini, preparare il pasto serale o finire i lavori domestici. Dalle 7 in poi tutte queste attività sono in gran parte terminate, e quindi è possibile iniziare a rilassarsi e a godersi il tempo insieme alla famiglia. Il sabato inoltre si è liberi dalle costrizioni del lavoro, ed è possibile fare quel che si vuole con chi si preferisce. E se questo di solito avviene anche la domenica, la mente ricomincia già a pensare al ritorno al lavoro del lunedì e questo fa abbassare l’umore. Tendiamo a pensare troppo al futuro, invece che a goderci il presente. Quando pensiamo al mese di agosto, ci vengono in mente temperature elevate, tempo libero da scuola o lavoro e vacanze con le famiglie». E conclude Geoff Beattie: «Le 7 di sera del primo sabato di agosto sono probabilmente un momento migliore di altri sabati dello stesso mese, perché si provano delle sensazioni che poi è difficile ricreare».

 

(Pietro Vernizzi)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori