SUPERENALOTTO/ Estrazione di oggi giovedì 10/11/2011 concorso 135/2011 con numero jolly e superstar

- La Redazione

Questa sera tanti italiani sono partiti nuovamente alla caccia del jackpot milionario del Superenalotto che mette in palio 31.700.000 di euro. Ecco i numeri vincenti

Superenalotto_RicevitoriaR400
imagoeconomica

Giunge oggi, giovedì 10 novembre 2011, alla sua estrazione numero 135 il gioco a premi più ricco d’Italia, ovvero il Superenalotto di Sisal. In palio ci saranno ben 31,7 milioni di euro. Non è stata quindi bissata la vincita di prima fascia realizzata sabato scorso (un 5+ da circa 630.000 euro realizzato a Bologna). Tuttavia martedì i nove 5 hanno portato a casa più di 42.000 euro a testa: una cifra tutto sommato non male se paragonata ad altre vincite registrate in passato per la stessa categoria di premio, anche se nettamente inferiore a quelle di prima fascia. A questo proposito, staremo a vedere se arriverà proprio oggi la vincita di prima fascia numero 33 dell’anno (che sarebbe anche la seconda del mese) dopo i tre 6 i nove 5Stella e i venti 5+ realizzati dall’inizio del 2011.

Ma veniamo ora al fatto di cronaca da “smorfiare” per questo concorso. Parliamo delle sempre più frequenti voci che parlano, dopo le annunciate dimissioni di Silvio Berlusconi, della costituzione di un governo tecnico da affidare a Mario Monti, che è stato nominato ieri Senatore a vita dal Presidente della Repubblica. I numeri che ci arrivano dalla smorfia sono il 52 (Monti), il 35 (governo), il 65 (nomina), l’85 (senatore), il 79 (vita) e il 9 (rumors). I sei numeri per questo concorso sono quindi: 9-35-52-65-79-85. Quest’ultimo compare nella top ten dei numeri più frequenti nelle sestine vincenti del Superenalotto, con 142 concorsi all’attivo.

Ecco la combinazione vincente dell’ultima estrazione del Superenalotto (n. 135/2011 di giovedì 10 novembre 2011):

(Fonte: Sisal)

(Vi ricordiamo di controllare le vincite per le estrazioni del Superenalotto e per tutti i concorsi Sisal sul sito Sisal.it o in ricevitoria) 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori