SUPERENALOTTO/ Estrazione di oggi sabato 26/11/2011 concorso 142/2011 con numero jolly e superstar

- La Redazione

Questa sera tanti italiani sono partiti nuovamente alla caccia del jackpot milionario del Superenalotto che mette in palio 36.700.000 di euro. Ecco i numeri vincenti

Superenalotto_RicevitoriaR400
imagoeconomica

È andata a vuoto l’estrazione di giovedì scorso: non ci sono state vincite di prima fascia e così il montepremi in palio oggi, sabato 26 novembre 2011, è salito a 36,7 milioni di euro. Nel mese di novembre non si riuscirà quindi a vedere il jackpot superare la soglia dei 40 milioni di euro, cosa che potrebbe succedere nei primi giorni di dicembre. In ogni caso, per i cinque giocatori che sono riusciti a realizzare un 5 non è andata poi così male, dato che la vincita è stata superiore ai 74.500 euro. Questo mese di novembre ha comunque fino distribuito oltre 2,3 milioni di euro in vincite di prima fascia, con ben quattro 5+ realizzati. E ci sono ancora due estrazioni per potere vedere salire il computo novembrino (e anche complessivo di questo 2011, che per ora conta 35 vincite di prima categoria).

Ma veniamo al fatto di cronaca da “smorfiare” per questo concorso. Parliamo del blocco della circolazione per auto e moto più inquinanti che scatterà da lunedì per la zona centrale di Milano. L’aera dell’Ecopass sarà interdetta causa elevato livello delle polveri sottili nell’aria. I numeri che ci arrivano dalla smorfia sono il 15 (Milano), il 37 (blocco), il 46 (automobili), l’88 (motociclette), il 57 (inquinamento) e il 26 (circolazione). I sei numeri “smorfiati” sono quindi: 15-26-37-46-57-88. Quest’ultimo compare nella top ten dei numeri più frequenti del Superenalotto con 146 estrazioni all’attivo.

Ecco la combinazione vincente dell’ultima estrazione del Superenalotto (n. 142/2011 di sabato 26 novembre 2011):

(Fonte: Sisal)

(Vi ricordiamo di controllare le vincite per le estrazioni del Superenalotto e per tutti i concorsi Sisal sul sito Sisal.it o in ricevitoria) 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori