Daniele Bossari e Giano Del Bufalo ne Il Codice del Boss/ “Indagheremo l’ignoto”

- Davide Giancristofaro Alberti

Daniele Bossari torna in tv nel suo nuovo programma “Il Codice del Boss”, in cui lo stesso volto noto della tv torna ad indossare i panni dell’indagatore dell’ignoto

daniele bossari dmax 2021 640x300
Daniele Bossari, Il codice del boss (Dmax)

Daniele Bossari torna in tv e torna a vestire i panni dell’indagatore del mistero. A partire da questa sera, 8 giugno 2021, in onda tutti i martedì alle ore 21:25 su Dmax “Il codice del Boss”, programma che intreccerà storia e mistero e che verrà trasmesso in prima visione assoluta. “Un viaggio attraverso fatti, personaggi e luoghi celebri del nostro Paese – recita il comunicato ufficiale dello show – con particolare riguardo per gli aspetti meno noti e più intriganti”. Daniele Bossari indagherà su enigmi e leggende del passato in compagnia di Giano Del Bufalo, esperto di leggende e fratello dell’attrice Diana.

“Torno a vestire i panni dell’investigatore dell’ignoto – ha raccontato lo stesso Bossari parlando con i microfoni dell’agenzia Ansa – questa volta intrecciando però archeologia, storia, bellezza, leggende legate a celebri luoghi e monumenti d’Italia e d’Europa. Sarà un vero viaggio attraverso fatti e personaggi del nostro Paese – aggiunge – con qualche excursus in Europa. E con un taglio più divertente e ironico”. Il conduttore ha ‘presentato’ anche la sua spalla, Giano Del Bufalo: “Un ragazzo davvero affascinante, appassionato di tassidermia, vive addirittura in un castello dove ha una spettacolare Wunderkammer (una sorta di camera delle meraviglie ndr) – prosegue Bossari -. Ci aiuterà a dipanare alcuni misteri”.

DANIELE BOSSARI E GIANO DEL BUFALO NE IL CODICE DEL BOSS: “QUELLA DI BAIA LA STORIA PIU’ AFFASCINANTE”

Tanti i miseri su cui indagherà il “boss”, come ad esempio i segreti che si nascondo dietro il Pantheon di Roma, la pendenza della Torre di Pisa, cos’accadde nella capitale prima del famoso incendio del 64 dopo Cristo, ma anche i misteri dell’affascinante Venezia, la grotta di Hierapolis, considerata dagli antichi una vera e propria porta dell’inferno. “La storia che mi ha più affascinato è quella di Baia – ha spiegato ancora Bossari – la città sommersa a nord del Golfo di Napoli. Era una piccola Roma sott’acqua – spiega -. Così sfarzosa e lussuosa che potremmo definirla la Beverly Hills degli antichi romani”. Il codice del boss scatterà quindi domani su Dmax, e Bossari sarà in onda anche tutta l’estate su Radio Deejay con il programma “Il Boss del weekend”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA