DANIELLE MADAM/ “Sono italiana e sono stata vittima di stupidità quando…”

- Elisa Porcelluzzi

Danielle Madam, lanciatrice del peso e volto Rai in occasione di Euro2020. L’atleta è diventata cittadina italiano il 2 giugno 2021.

Danielle Madam Instagram 640x300
Danielle Madam (Instagram)

Danielle Madam racconta gli episodi di razzismo in cui si è imbattuta durante il suo percorso. “Sono stata vittima di stupidità. Nel bar in cui lavoravo è entrato un signore che mi ha detto che non sarei mai diventata italiana perché non esistono italiani neri”, racconta Danielle nel salotto di Oggi è un altro giorno. Tra i tanti episodi di razzismo che ha dovuto affrontare c’è quello della casa. “Dopo un colloquio telefonico per una casa in cui sembrava che la casa fosse disponibilee, invece, quando mi sono presentata all’appuntamento la casa non lo era più”, racconta Danielle che si è dovuta separare dal fratello gemello quando è arrivata in Italia. “Io sono andata nella comunità di suore e lui in una comunità per maschi”, racconta. “In cosa ti senti più italiana?“, chiede Serena Bortone. “Nel gesticolare e poi cucino molto bene. Ho imparato dalle suore”, conclude Danielle che si divide tra sport e tv (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Chi è Danielle Madam?

Danielle Madam, 5 volte campionessa di lancio del peso, ha debuttato come conduttrice al fianco di Marco Lollobrigida con “Notti Europee”, in seconda serata su Rai 1 al termine delle sfide tra le nazionali durante Euro2020. “Nelle prime puntate ho sentito un po’ di ansia. Facendo questa esperienza sapevo quello a cui andavo incontro, mi hanno rassicurata e mi ci sono buttata, sto studiando, mi impegno a conoscere. Mi piace sempre fare bene, un minimo di apprensione è normale”, ha confessato in una recente intervista al Radio Corriere Tv.

Del calcio, Danielle Madam ha imparato ad apprezzare il concetto di squadra: “Nel mio sport la preparazione è individuale. Nel getto del peso se va bene o se va male rendi sempre conto solo a te stessa. Nel calcio, a portare al risultato, c’è il fattore di unione, di squadra. Da solo non riesci a fare niente, insieme si può fare tutto”.

Danielle Madam: dopo la laurea punta a Parigi 2024

Sulle pagine del Radio Corriere Tv, Danielle Madam ha raccontato come è nata la passione per l’atletica e in particolare per il lancio del peso: “Mi sono innamorata del mio sport quando ho iniziato a riconoscermi negli insegnamenti che mi stava dando. La vera scintilla è scoccata quando ho trasferito quei valori anche nella vita di tutti i giorni”. A breve taglierà il traguardo della laurea e dopo vorrebbe iniziare ad allenarsi per fare il salto di qualità nel suo sport, magari partecipando alle Olimpiadi di Parigi 2024.

Nata in Camerun il 23 giugno del 1997, da quando aveva 7 anni vive in Italia, a Pavia, e a seguito della morte dello zio, ha dovuto trasferirsi in una casa famiglia di suore, dove ha vissuto per undici anni: “Lo sport mi ha tenuto lontana da strade brutte che potevo intraprendere. Ho vissuto in comunità con tante ragazze diverse, ognuna aveva il suo carattere, i suoi problemi, potevo lasciarmi trascinare in tutti i modi. Fare sport mi ha salvata allontanandomi da quelle situazioni”. Il 2 giugno 2021 Danielle Madam è diventata cittadina italiana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA