DAVID DI DONATELLO 2020/ Diretta e vincitori: Il Traditore da record con 6 statuette

- Stella Dibenedetto

David di Donatello 2020 in diretta su Raiuno: Carlo Conti conduce un’edizione tutta digitale. Vincono Golino, Lo Cascio, Trinca e Favino.

David di Donatello
La cerimonia di premiazione dei David di Donatello è andata in onda su Rai1

David di Donatello 2020, diretta e commento live

Sono Valeria Golino (Miglior attrice non protagonista), Luigi Lo Cascio (Miglior attore non protagonista), Jasmine Trinca (Miglor attrice protagonista) e Pierfrancesco Favino) gli attori vincitori di questa edizione dei David di Donatello condotta da Carlo Conti in uno studio eccezionalmente vuoto. Quanto alle altre categorie ‘minori’, è Il Traditore di Marco Bellocchio a sbancare l’Accademia con 6 statuette in totale conquistate. Tra queste, figurano anche le più prestigiose alla Miglior regia e soprattutto al Miglior film, un trionfo che Bellocchio commenta così: “Sono tutti quelli che hanno lavorato al film, che hanno vinto. Io li rappresento, però è una vittoria collettiva”. In fin dei conti, l’esito di queste premiazioni è stato piuttosto scontato, avendo rispettato in tutto e per tutto i pronostici delle scorse settimane. (agg. di Rossella Pastore)

David di Donatello 2020, i vincitori fra gli attori

Valeria Golino, Luigi Lo Cascio e Pierfrancesco Favino sono i primi vincitori annunciati dei David di Donatello 2020, rispettivamente nelle categorie Miglior attrice non protagonista, Miglior attore non protagonista e Miglior attore protagonista. Durante la proclamazione, la Golino riscontra qualche piccolo problema di connessione; d’altra parte, nemmeno il collegamento con Lo Cascio funziona benissimo. Riusciamo comunque a sentire il loro discorso di ringraziamento, non meno emozionante che se fosse stato dal vivo. Anzi, forse ‘più’ emozionante: a festeggiare con Luigi, infatti, ci sono anche i suoi bambini, che entrano nella stanza per abbracciarlo. Anche Favino festeggia in compagnia della moglie, mentre la Golino esulta da sola. La Golino, peraltro, è candidata anche nella categoria Miglior attrice protagonista, ma non vince, facendosi battere da Jasmine Trinca. (agg. di Rossella Pastore)

L’intervento di Sergio Mattarella

Una serata interamente dedicata al cinema italiano, con i premi da assegnare ai migliori film che sono usciti tra il 1° gennaio al 31 dicembre 2019. E’ la serata del David di Donatello: “Anche se sono da solo su questo palco non mancheranno le emozioni. Avremo in collegamento tutti i protagonisti. Quest’edizione è particolare perché in questo momento le sale cinematografiche stanno riaccendendo le insegne per dare un simbolico segno di ripresa. Solitamente – continua il conduttore Conti – il Presidente della Repubblica ha mandato per noi un messaggio”. Mattarella, logicamente, non può essere presente alla celebrazione per via delle ormai note limitazioni legate alle norme anti-contagio, così affida al padrone di casa un messaggio pieno di speranza e soprattutto di vicinanza nei confronti del mondo dello spettacolo. (Aggiornamento di Jacopo D’Antruono)

DAVID DI DONATELLO 2020, LA NOTTE DEGLI OSCAR DEL CINEMA ITALIANO

Tutto pronto per la notte degli Oscar del cinema italiano. I David di Donatello 2020 ci aspettano questa sera, 8 maggio, su Rai 1 e in simulcast su Rai Movie. Ricordiamo che i film in concorso, usciti dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019, sono in tutto 23 e sono stati votati dai componenti della giuria dell’Accademia del cinema italiano. Non mancano pronostici, molti dei quali danno come assoluto favorito ‘Il traditore’ di Marco Bellocchio, che ha infatti ricevuto ben 18 candidature molte delle quali potrebbero facilmente trasformarsi in statuette. Ricordiamo che il protagonista è un bravissimo Pierfrancesco Favino che veste i panni di Tommaso Buscetta. Ma in lizza per il Miglior film c’è anche ‘Pinocchio’ di Matteo Garrone che viene dalla vittoria con ‘Dogman’ e che dunque potrebbe dare filo da torcere a Favino e “Il traditore”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

PREMIO A FICARRA E PICONE PER…

La serata dei David di Donatello, anche quest’anno condotta da Carlo Conti, andrà in onda in tv su Rai 1 da una location ancora da svelare. Com’è chiaro, la manifestazione sarà ben differente rispetto ai precedenti anni, per ovvi motivi, e vedrà il presentatore guidare la cerimonia, che avverrà dunque a distanza, attraverso dei collegamenti con i vari candidati, nelle loro case. Alcuni premi, come già noto, sono stati però già assegnati. Come il premio David dello Spettarore, che è andato al film Il primo Natale di Ficarra e Picone. Tra i riconoscimenti che sono stati già assegnati, c’è anche quello di Miglior film straniero andato a Parasite di Bong Joon Ho, che ha d’altronde fatto incetta di statuetta anche agli Oscar 2020. (Aggiornamento di Anna Montesano)

PREMIO ALLA CARRIERA A FRANCA VALERI

Il 3 aprile si sarebbe dovuta svolgere la tanto attesa cerimonia dei prestigiosi David di Donatello. L’emergenza Coronavirus, però, ha costretto gli Oscar italiani a slittare all’8 maggio. Chiaramente non ci troveremo di fronte alla consueta cerimonia, visto che tutto accadrà a distanza. A distanza sarà fatto anche l’omaggio a Franca Valeri, alla quale andrà l David alla carriera. A questo proposito Piera Detassis, Presidente e Direttore Artistico dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello, ha dichiarato: “Franca Valeri è un’icona dello spettacolo e della cultura italiana, tra radio e cinema, teatro e tv, finora mai candidata o premiata al David. Eppure, con un lampo unico di creatività, è stata proprio lei ad aver letteralmente rivoluzionato la comicità e l’immagine femminile dal secondo dopoguerra con l’invenzione di personaggi simbolo come La Signorina Snob, la sora Cecioni, Cesira la manicure.”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

DAVID DI DONATELLO 2020 CON CARLO CONTI

Venerdì 8 maggio, in prima serata su Raiuno, Carlo Conti conduce i David di Donatello 2020. La serata dedicata all’importante premio del cinema italiano sarebbe dovuta andare in onda il 3 aprile. L’emergenza coronavirus, però, non solo ha rinviato l’evento, ma l’ha completamente stravolto. Carlo Conti, infatti, sarà completamente da solo e consegnerà i premi ai vincitori che saranno collegati dalle rispettive abitazioni. “Sarà una serata non da criticare, ma da apprezzare perché solo così possiamo premiare il nostro cinema italiano e non buttare via un anno importante (…) Era importante consegnare questi premi e dare un segnale di ripresa. Spero che siano anche uno stimolo per l’intera macchina del cinema, che possa ripartire presto”, ha dichiarato il conduttore toscano ai microfoni de La Stampa che è pronto a regalare al pubblico una serata ugualmente emozionante anche se mancherà il calore della gente. Per l’occasione, Rai Movie trasmetterà simultaneamente l’evento con Raiuno. La serata, inoltre, potrà essere seguita anche in diretta streaming su Raiplay.

DAVID DI DONATELLO 2020: COLLEGAMENTI E SENZA PUBBLICO

La 65esima edizione dei David di Donatello sarà molto particolare. Carlo Conti che sarà solo in studio si collegherà con i cinque candidati di ogni categoria. Dopo aver aperto la busta, sarà annunciato il nome del vincitore che, dalla propria abitazione, terrà il consueto discorso. Gli applausi del pubblico, invece, saranno sostituiti da uno stacchetto musicale. Nonostante la serata particolare, non mancheranno i momenti di vero spettacolo dedicati ad alcuni grandi protagonisti della storia del cinema italiano. Nel corso della serata che potrà essere seguita anche in streaming su Raiplay, ci sarà un omaggio a Franca Valeri che riceverà il David alla carriera e un doveroso ricordo di due mostri sacri come Alberto Sordi e Federico Fellini in occasione del centenario della loro nascita. Paola Cortellesi, Christian De Sica, Sabrina Ferilli, Alessandro Gassmann, Luciana Littizzetto, Leonardo Pieraccioni, Vincenzo Salemme e Carlo Verdone racconteranno episodi della vita e della carriera dei due grandi artisti.

LE CANDIDATURE

Quali premi saranno, dunque, assegnati nel corso della serata in onda questa sera? I più attesi sono quelli per il Miglior attore protagonista, miglior attrice protagonista e miglior film. Per quest’ultima categoria, sono tantissimi i titoli in concorso tra i quali spiccano “Il traditore” di Marco Bellocchio con ben 18 nomination, “Il primo re” di Matteo Rovere e “Pinocchio” di Matteo Garrone con 15 nomination. Tra i registi, premio tra i più ambiti, spiccano Matteo Rovere per “Il Primo Re”, Marco Bellocchio per “Il traditore”, Claudio Giovannesi per “La paranza dei bambini” e Matteo Garrone per “Pinocchio”. Previsti premi anche per la sceneggiatura originale, per il miglior regista esordiente. Il David dello Spettatore, invece, sarà assegnato al film “Il primo Natale” di Ficarra e Picone. Chi saranno, dunque, i vincitori di quest’edizione così particolare dei David di Donatello 2020?

© RIPRODUZIONE RISERVATA