DAVID SASSOLI/ Gratitudine per i curdi, condanna per Erdogan (Che tempo che fa)

- Emanuele Ambrosio

David Sassoli ospite a Che tempo che fa parla subito di Turchia, ricordando quanto dobbiamo essere grati ai curdi e condannando l’atteggiamento di Erdogan

David Maria Sassoli

David Sassoli ha dedicato le sue prime parole nello studio di Che tempo che fa alla situazione al confine tra Turchia e Siria. Il Presidente del Parlamento europeo ha auspicato che vengano presi provvedimenti duri per difendere i curdi, che hanno combattuto l’Isis, aiutando quindi la sicurezza europea. La gratitudine verso quella popolazione, per Sassoli, deve essere dimostrata anche con prese di posizione importanti. L’esponente del Pd ha anche ricordato quanto sarebbe importante completare il processo di integrazione europea con la creazione di un esercito comune. Incalzato dalle domande di Fazio, Sassoli ha anche espresso il proprio rammarico per la Brexit. Inoltre, ha ricordato che a breve partirà una negoziazione riguardo il bilancio dell’Unione Europea per i prossimi anni e quindi bisognerà decidere su cosa puntare maggiormente: il Parlamento europeo avrà in tal senso un compito importante. (aggiornamento di Bruno Zampetti).

DA GIORNALISTA A PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO

David Maria Sassoli ospite per la prima volta a “Che tempo che fa”, il talk show condotto da Fabio Fazio in prima serata su Rai2. Il neo eletto Presidente del Parlamento Europeo si racconta per la prima volta in uno studio televisivo a pochi mesi dalla sua elezioni dello scorso 3 luglio. L’ex mezzobusto del Tg1 è pronto a parlare dell’attuale situazione economica e politica del nostro Paese, ma anche dell’Unione Europea. Proprio al Meeting di Rimini l’ex giornalista del TG1 era intervenuto commentando la crisi di governo tra la Lega di Matteo Salvini e il Movimento 5 Stelle: “chi pensava di dividere l’Europa, in realtà si è accorto che gli europeisti hanno in alcuni casi diviso i loro fronti: pensavano alle elezioni di dividerci, invece non è andata così”. Una posizione chiara quella dell’ex mezzobusto del TG1 la cui elezione a Presidente del Parlamento Europeo è stato uno dei primi tasselli importanti nella crisi tra Lega e M5S.

David Maria Sassoli: “Viviamo un tempo di sfide globali e grandi preoccupazioni”

Il giornalista del TG1, oggi Presidente del Parlamento Europeo David Maria Sassoli in un articolo scritto per la rivista Dialoghi, trimestrale di culturale dell’Azione cattolica italiana, ha commentato l’attuale scenario italiano ed internazionale. “Viviamo un tempo di forti cambiamenti, sfide globali e grandi preoccupazioni” – ha detto Sassoli che ha poi sottolineato come la crisi economica abbia in parte influito anche a cambiare l’atteggiamento dei cittadini. “La crisi economica che pochi anni fa ha interessato i nostri Paesi ha prodotto gravi tensioni sociali” ha detto il Presidente del Parlamento Europeo precisando: “molte nostre comunità sono impaurite, vivono spesso in situazioni di disagio ed esclusione e non riconoscono le istituzioni come il luogo che garantisce e tutela le loro libertà”. Un clima generale che punta all’indebolimento e alla divisione come ha precisato l’ex mezzobusto del TG1: “sono sentimenti che attraversano l’intera Europa e che spesso vengono strumentalizzati da coloro che oggi vogliono indebolirci e dividerci”.

David Maria Sassoli: “Papa Francesco ci ha invitato a lavorare per l’Europa”

Non solo, David Maria Sassoli parlando del futuro dell’Unione Europea ha detto: “se guardiamo al mondo fuori dallo spazio europeo vediamo quanto le dinamiche internazionali debbano essere temperate e quante ingiustizie ricadano su di noi”. Per questo motivo è importante dare delle risposte a chi le chiede; per farlo il giornalista ha detto: “dobbiamo caricarci sulle spalle l’ansia di cambiamento che ci ha trasmesso Papa Francesco, quando ci ha invitato a lavorare per un’Europa capace di dare alla luce un nuovo umanesimo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA