David Parenzo contro Chef Rubio/ “Pericoloso, un pirla”, la replica “vergognati!”

- Emanuela Longo

David Parenzo contro Chef Rubio: botta e risposta su Twitter “pericoloso, per tutti un pirla”. La replica dell’ex volto Discovery non si fa attendere

Chef Rubio Coronavirus tweet choc
Chef Rubio

Botta e risposta al vetriolo tra David Parenzo e Chef Rubio su Twitter nei giorni scorsi. Gabriele Rubini – questo il vero nome del cuoco e personaggio tv – è tornato a battibeccare sui social e questa volta il suo interlocutore è stato Parenzo che è intervenuto sulla questione palestinese ripresa dallo chef in un suo tweet. Ad accendere la miccia ci ha pensato proprio Rubini, che ha cinguettato: “Il regime sionista, razzista, fascista, imperialista, antisemita israeliano offre spettacoli vergognosi ai più. Però che ce frega a noi eh?”. Nel suo post ha taggato alcuni personaggi noti – da Parenzo a Roberto Saviano e Marco Travaglio – ma anche testate come TgLa7, RaiNews e SkyTg24, sperando di catturare l’attenzione ed accendere il dibattito. Parenzo ha risposto all’appello, senza affrontare la questione ma sollevando una invocazione contro l’autore del tweet: “Fermate “chef” Rubio. Sta diventando pericoloso per sé… Per gli altri no, perché lo considerano tutti un pirla”. Uno scambio di battute che non si è ovviamente esaurito lì, ma che anzi è andato avanti con un nuovo commento a tono da parte di colui che ha sollevato la nuova disputa social.

DAVID PARENZO CONTRO CHEF RUBIO: BOTTA E RISPOSTA SOCIAL

La replica di David Parenzo sarà forse giunta in modo inaspettato a Chef Rubio che ha colto prontamente la palla al balzo per replicare a tono: “”Chef”, e pirla lo posso accettare da persone disagiate senza una vita sociale, non da un “professionista” chiamato in causa provocatoriamente per rispondere del silenzio vergognoso che l’Italia dedica a crimini e/o atteggiamenti razzisti del popolo israeliano. Vergognati”. La faccenda, a dispetto di ogni previsione non ha accennato ad esaurirsi dal momento che l’ex volto di Discovery ha proseguito ancora tra tweet e risposte con le quali invitava a boicottare Israele e dando vita ad alcune sue considerazioni sulle conseguenze delle sue esternazioni: “Che poi fa ride che ai sionisti negazionisti corrono sempre in aiuto i fascisti che la buttano in caciara creando dal nulla il caso sapendo che gli analfabeti non andranno mai alla fonte: mai detto disagiato, ma faceva tanto titolone. Same Old Story”, ha commentato Rubio ad un articolo di Libero, come riferisce Secolo d’Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA