Davide De Marinis/ “Mio papà è morto prima di vedermi realizzato, un grande dolore…”

- Emanuela Longo

Davide De Marinis si racconta a Storie Italiane: dall’esperienza a Tale e Quale Show alla perdita del padre “una grande sofferenza”

davide de marinis storie italiane 640x300
Davide De Marinis, Storie Italiane

Davide De Marinis, cantante e attuale concorrente del programma di Raiuno, Tale e Quale Show, è stato oggi ospite di Storie Italiane, la trasmissione condotta da Eleonora Daniele. Dopo aver regalato una frizzante esibizione sulle note di “Naturale”, coinvolgendo il pubblico in studio e la stessa padrona di casa, la conversazione si è fatta più intima. La Daniele ha così trasmesso un filmato della sua famiglia, alla quale Davide è molto legato sebbene attualmente la sua famiglia sia formata da “mamma e sorella… mio papà è in cielo”. Le immagini di famiglia hanno fatto emozionare non poco il cantante che il prossimo venerdì si prepara ad indossare i panni (e la voce) di Edoardo Bennato. In merito ha dichiarato: “Sarà una bella sfida, mi impegnerò tanto perchè studio dalla mattina alla sera, i vicini prima o poi mi busseranno alla porta!”. Ampio spazio è stato poi dedicato al ricordo del padre di Davide De Marinis: “era un gigante mio papà, me lo ricordo come una persona molto simpatica, credo che sia il ricordo più grande che ho di papà”, ha dichiarato.

DAVIDE DE MARINIS E IL RAPPORTO CON IL PADRE

Il concorrente di Tale e Quale Show ha poi aggiunto “l’ho perso che non avevo neppure 19 anni ma è stata una grande sofferenza e da qui sono pian pianino ripartito”. C’è però una cosa che lo fa ancora oggi molto soffrire: “l’unica cosa che mi dispiace è che lui non abbia visto né vissuto il mio successo”. Questa sensazione è stata particolarmente sentita dal cantante quando ha partecipato dal Festival di Sanremo, “perchè lui ci teneva e mi accompagnava da piccolo a tutti i concorsi canori”. A Sanremo aveva circa 27 anni “e lui già mancava da quasi 10 anni, sarebbe stato il mio più grande sostenitore ma so che dall’alto lui mi segue e mi guarda”, ha aggiunto. “E’ una parte di me che non c’è più e mi fa piacere ricordarlo”, ha proseguito, ricordando il nome del papà, Alfredo. “Era una persona molto solare con un carattere a volte fumantino, molto generoso, teneva alla famiglia, era un grande lavoratore, spero di aver preso qualcosa da lui”, ha chiosato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA