Davide Mengacci/ “Matrimoni in tv? Mi proposero anche funerali…” (Tv Talk)

- Morgan K. Barraco

Davide Mengacci a Tv Talk oggi: “Matrimoni in tv? Mi proposero anche funerali…”. Ma il conduttore ha parlato anche di Anna Moroni

davide mengacci tvtalk
Davide Mengacci a Tv Talk

Davide Mengacci a “Tv talk” per parlare dei matrimoni in tv. Lui infatti ha ottenuto il successo vero e proprio nel 1990, quando ha portato in tv “Scene da un matrimonio”, un docureality che lo vede per la prima volta in veste di conduttore. «È vero che è stato il primo reality italiano in assoluto. Non c’era niente di costruito e i matrimoni erano molto diversi. In questi anni tutto è diventato più omogeneo». Poi ha rivelato un retroscena: «Una volta mi hanno proposto di occuparmi dei funerali». Invece su Anna Moroni: «È un matrimonio puramente professionale, ma è stata una scoperta. Non mi aspettavo che avrei trovato una partner così duttile e disposta a giocare insieme a me in queste piccole gag in un programma di cucina. Il matrimonio professionale sta andando molto bene». Nel 2012 e nel 2015 Davide Mengacci ha riproposto il format che lo ha reso famoso su Rete 4, ma ora non lo rifarebbe: «Non credo che sarebbe l’occasione per rivivere quell’allegria che era alla base di scene da un matrimonio». (agg. di Silvana Palazzo)

DAVIDE MENGAGGI OGGI A TV TALK

Quando si parla di nozze, Davide Mengacci è autorizzato a dire la sua. Merito dell’esperienza maturata con il suo Scene da un matrimonio, che gli ha permesso di intervenire di recente sulla proposta fake fatta dall’On. Flavio di Muro. “È vero che in Parlamento s’è visto di peggio, ma penso che anche quando si tratta di amore, un onorevole debba mantenere un contegno più formale”, scrive su Leggo, sottolineando anche di aver visto nella sua carriera di matrimonialista televisivo diverse stravaganze, ma di considerare l’eccentricità come un aspetto della personalità più adatta alle persone comuni. “Da chi ricopre cariche di questa importanza mi aspetto un atteggiamento più serio e rigorosamente legato alla funzione”, ha concluso. Oggi, sabato 14 dicembre 2019, Davide Mengacci sarà ospite di Tv Talk per la puntata che andrà in onda nel pomeriggio di Rai 3. Il tutto senza mancare ovviamente l’appuntamento con il suo ormai storico Ricette all’italiana, il programma di Rete 4 che con simpatia e professionalità lo mette al centro della scena e al fianco di Anna Moroni.

DAVIDE MENGACCI, LE PAROLE SUI SUOI PROGRAMMI

Davide Mengacci non ha ancora del tutto passato il testimone televisivo al figlio Rudy Zerbi, ma l’evidente e crescente attenzione mediatica sul secondo fa venire il sospetto che il braccio destro di Maria De Filippi abbia in qualche modo già superato il padre in popolarità. Anche se i due si sono divisi in qualche modo le fasce generazionali del pubblico italiano, visto che Mengacci raccoglie da anni telespettatori più che altro adulti, mentre Zerbi si rivolge ai giovanissimi. Con format di successo alle spalle, Mengacci ricorda con particolare affetto il suo Scene da un matrimonio, che lo ha visto sul piccolo schermo negli anni Novanta e che gli ha permesso di entrare con forza nelle case degli italiani. “Il programma che faceva più numeri in termini di ascolto, quello che ha creato un fenomeno di costume”, sottolinea a TabletRoma. “Da un punto di vista invece di ambizione personale, direi la Domenica del Villaggio, perché la mia personale ambizione in televisione è stata sempre quella di fare cultura popolare con lo ‘scatolone'”, aggiunge.

L’ESPERIENZA CON ANNA MORONI

Alla domanda su quali siano i suoi progetti per il futuro, Mengacci risponde però con un “no grazie”. Il conduttore si sente già soddisfatto con Ricette all’italiana, dove lo vediamo nei panni di allievo della prof Anna Moroni. “Passa il tempo a rimproverarmi perché non faccio niente di quello che vorrebbe lei. Anna è una vera talebana”, dice in modo ironico, pensando che la sua socia detti legge sotto ogni punto di vista. I tempi televisivi si piegano infatti a quelli in cucina, visto che la Moroni vuole cucinare tutto dal vivo, mentre chi fa acquisti per le ricette, deve per forza rivolgersi ai suoi fornitori di fiducia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA