De Palo (Forum Famiglie)/ “Calo nascite? Anche per Bankitalia servono interventi”

- Silvana Palazzo

Gigi De Palo del Forum Famiglie: “Calo nascite? Anche per Bankitalia servono interventi urgenti”. Quindi, rilancia sull’assegno unico e universale

Gigi De Palo
Gianluigi De Palo, Forum Famiglie (LaPresse)

Il calo nascite frena la crescita. Lo si affermava nel 2018, ancor prima che la pandemia Covid sconquassasse l’economia mondiale, è ancor più evidente ora. Infatti, lo evidenzia Bankitalia con il Governatore Ignazio Visco oggi per le Considerazioni finali sul 2020. «Anche Bankitalia certifica chiaramente che c’è una diretta incidenza tra il calo delle nascite e la crisi economica italiana, il tutto aggravato dalla pandemia che avrà ancora un’onda lunga», ha dichiarato Gigi De Palo, presidente nazionale del Forum delle associazioni familiari e promotore degli Stati generali della Natalità, in riferimento ai dati pubblicati nella Relazione annuale che è stata diffusa oggi. «È ormai evidente a tutti che la nuova questione sociale sia la denatalità che se non riparte farà crollare non solo pensioni e sanità, ma anche il Pil», ha proseguito De Palo, secondo cui è questo il motivo per il quale il governo viene sollecitato a «impegnarsi per realizzare nel modo migliore possibile l’assegno unico e universale».

DE PALO (FORUM FAMIGLIE) “AVANTI CON ASSEGNO UNICO”

Ma non è l’unica rivolta al governo. Gigi De Palo del Forum Famiglie chiede anche «un chiaro segnale politico su questo tema» della natalità anche alla luce dei fondi del Recovery Fund in arrivo. Inoltre, bisogna «investire in politiche di respiro più ampio per il rilancio demografico». A tal proposito, ritiene che ci sia una «grande maggioranza che vede unite tutte le forze politiche, produttive, associative e mediatiche del Paese». Quindi, non bisogna assolutamente perdere «questa grande occasione». Ad Agensir nelle scorse settimane aveva assicurato che sta lavorando sull’assegno unico, «sul vedere come verrà portato avanti e come andrà in porto». Ma le parole del premier Mario Draghi rappresentano una certezza. «L’assegno unico non è “una” riforma, è “la” riforma del suo governo». Quindi, intendono impegnarsi affinché ci siano le risorse giuste. «È partito un processo irreversibile nel nostro Paese. E l’irreversibilità nasce dal fatto che abbiamo una consapevolezza nuova su questi temi».



© RIPRODUZIONE RISERVATA