De Pierro “Napoli? Avrei fatto sparare su folla”/ Presidente Italia dei diritti choc

- Davide Giancristofaro Alberti

Il giornalista e presidente del movimento politico Italia dei diritti, Antonello De Pierro, ha pubblicato nelle scorse ore un tweet choc contro Napoli e i napoletani

de pierro 2020 tt 640x300
Il tweet di De Pierro e la replica della Peruchietti

E’ finito nell’occhio del ciclone da qualche ora a questa parte Antonello De Pierro, giornalista nonché presidente del movimento politico Italia dei diritti, a seguito di un suo tweet a commento dei disordini della scorsa notte a Napoli. De Pierro scrive sul suo profilo social: “A Napoli si sta attentando a sicurezza di cittadini. Manifestazione mi pare sia abusiva e violenta – scrive – è terrorismo. Sono democratico, ma per prima volta in mia vita, da amministratore pubblico con 3 cariche elettive, se fosse di mia competenza, darei ordine di sparare”. Parole durissime quelle del giornalista, che poi, in risposta ai numerosi commenti di protesta al post suddetto, ha replicato: “Qui si continua a insultarmi e ad attaccarmi per il mio tweet innocente sulle proteste di Napoli. Se manifesti pacificamente, anche se da incosciente e illegalmente, tollero. Se usi violenza contro Polizia e Carabinieri non lo permetto e reagisco. Chiaro il concetto?”.

DE PIERRO, TWEET CHOC: LA REPLICA DI PERUCCHIETTI

Il tweet incriminato di Antonello De Pierro è giunto anche alla giornalista Enrica Perucchietti, che l’ha ri-postato sul suo profilo Instagram con tanto di commento di fuoco: “Dall’invito a cantare dai balconi a sparare sulla folla il passo è breve. Un democraticissimo esponente del PD scrive pubblicamente che da amministratore pubblico avrebbe dato ordine di sparare sulle persone che stanotte hanno protestato a Napoli”. E ancora: “Coloro che dovrebbero rappresentare il popolo auspicano di rispondere all’esasperazione sparando sulla folla”, puntando poi il dito anche nei confronti del governo, colpevole, secondo la stessa Perucchietti di preparare “col favore delle tenebre (è questo il caso di dirlo) un nuovo Dpcm ancora più duro”. Secondo la Perucchietti, il post di De Pierro è sintomo di come il buonismo sia solo una maschera: “Se le persone osano criticare, dissentire, protestare, ecco che si sgretola la maschera buonista ed evapora l’ubriacatura di moralina a cui ci hanno sottoposto negli ultimi anni”. Da sottolineare però la svista della Perucchietti: Antonello De Pierro non è un eletto del Pd. Con ogni probabilità la giornalista si riferiva a Francesco De Pierro, capogruppo dem nel Comune di Benevento, totalmente estraneo alla vicenda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA