Denise Pipitone, avvocato Marcello Corona, fratello Anna/ “Estraneo a indagini”

- Davide Giancristofaro Alberti

L’avvocato di Marcello Corona, fratello di Anna, ha smentito qualsiasi coinvolgimento del suo assistito nel caso di Denise Pipitone

denise pipitone 2021 rai 640x300
Denise Pipitone, avvocato di Marcello Corona

Storie Italiane ha aperto facendo chiarezza in merito alle ultime novità riguardanti la scomparsa di Denise Pipitone e il presunto coinvolgimento di Marcello Corona, fratello di Anna. La dottoressa Cinzia Tani, spesso e volentieri ospite del programma di Rai Uno, aveva menzionato il nome di Marcello Corona in una precedente puntata, e oggi l’avvocato Martincillo, legale del fratello di Anna, ha spiegato: “La notizia ci ha sorpreso moltissimo perchè il Corona Marcello è una persona assolutamente sconosciuta nell’ambito delle indagini sulla scomparsa di Denise, mai apparso in nessun atto processuale per 17 anni. Io sconoscevo l’esistenza di questo fratello a Mazara, una persona che è stata per 20 anni a lavorare in giro per il mondo ed è sempre stato lontano dal contesto famigliare dei Corona, avendo lavorato fuori da Mazara e dalla Sicilia”.

Cinzia Tani si è giustificata dicendo: “Neanche io conoscevo l’esistenza di Marcello Corona, ma sono andato a cercare le notizie del 15 giugno 2012 quando vennero raccontati i movimenti di Anna Corona, cinque giornali locali e un’interrogazione del deputato Francesco Barbato e il blog ufficiale dei genitori di Denise hanno riportato questa dichiarazione virgolettata attribuita all’avvocato Frazzitta: “Il 2 settembre 2004 il fratello Marcello Corona partì da Palermo alla volta di Messina”. Io ho riflettuto e ho pensato che ci sia stato uno sbaglio, secondo me il giornalista che ha ripreso queste parole di Frazzitta ha equivocato il nome. Sinceramente ho riportato il virgolettato, a me dispiace moltissimo, Marcello Corona non c’entra nulla”.

DENISE PIPITONE, L’AVVOCATRO DI MARCELLO CORONA: “NON HA RAPPORTI CON ANNA DAL ’99”

Ha ripreso la parola l’avvocato, che ha quindi ribadito l’estraneità del suo assistito con il caso di Denise Pipitone dicendo: “Tengo a precisare anche un altro particolare, il signor Marcello Corona non aveva più rapporti dal ’99 con la sorella Anna Corona, non vi era possibilità di contatti, i rapporti erano già stati interrotti. È incensurata, mai presa una contravvenzione per divieto di sosta, immaginatevi voi in che situazione si è trovato all’improvviso. Il percorso nasce da un errore giornalistico di molti anni fa, ma non arrivò alla Rai e alle cronache, non aveva avuto risonanza quel fatto, nessuno l’aveva mai saputo, l’avessimo fatto allora avrebbe fatto una querela per diffamazione. Voi siete la Rai e il vostro errore non è passato inosservato”.

Cinzia Tani ha poi concluso: “Ho capito perfettamente quello che dice l’avvocato, i giornali su cui sono uscite queste notizie sono locali, sempre con quel virgolettato identico di Frazzitta. Ho pensato che sicuramente il primo giornalista ha sbagliato e tutto lo sbaglio si è ripetuto e voi non avete potuto saperlo allora”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA