DENISE PIPITONE/ Indagati Anna Corona e Giuseppe Della Chiave

- Davide Giancristofaro Alberti

Gli ultimi aggiornamenti su Denise Pipitone: a “Quarto Grado” viene annunciato che Anna Corona e Giuseppe Della Chiave sono indagati

denise pipitone
(Storie Italiane)

A “Quarto Grado”, su Rete 4, si è tornati a parlare del caso Denise Pipitone, con una rivelazione a dir poco clamorosa: Anna Corona e Giuseppe Della Chiave sono indagati. Due settimane fa i carabinieri sono tornati dove la Corona abitava con la figlia Jessica, perquisendo la mansarda e la botola di un vicino garage, allora in uso a un ambulante. Anna Corona risulta ora ufficialmente indagata per sequestro di persona, lo stesso reato per cui la figlia, Jessica Pulizzi, era stata assolta anni fa in tre gradi di giudizio.

Tuttavia, non è la sola a essere nel mirino degli inquirenti: tra gli indagati torna anche Giuseppe Della Chiave, allora fidanzato di un’amica di Anna Corona. Ricordiamo che nel 2013 era stato lo zio sordomuto dell’uomo, Battista, a dichiarare di averlo visto in compagnia di Denise in quel drammatico 1° settembre 2004. All’epoca la sua testimonianza non fu considerata attendibile e venne archiviata, ma oggi il suo nome è tornato in auge. Verranno rivagliati tutti gli atti e le testimonianze dell’epoca. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

DENISE PIPITONE, SPUNTA L’INCIDENTE D’AUTO

A Storie Italiane si torna a parlare della scomparsa di Denise Pipitone, e la trasmissione di Rai Uno si è concentrata in particolare su un incidente d’auto avvenuto proprio il giorno in cui la bimba di Mazara del Vallo venne rapita. L’ex procuratore di Marsala, Di Pisa, ha spiegato ieri che non si è appurato di preciso chi fosse alla guida, e oggi lo show del primo canale ha intervistato un testimone oculare dell’incidente, un carrozziere del posto: “Mentre stavamo lavorando abbiamo sentito un brutto odore di bruciato, che cosa è successo? Ci giriamo e arriva questa macchina che ha sbattuto contro il marciapiede, sembrava volesse in via Salemi ma è invece andata a sbattere sul marciapiede”. E ancora: “Era una macchina blu metallizzato a tre porte, che ore erano? Erano dodici e un quarto, dodici e dieci, l’ora di pranzo. alla guida c’era una donna, come ho già dichiarato diciassette anni fa”. Il carrozziere ha poi aggiunto: “Era una donna con una sfumatura rossa, non ricordo il taglio di capelli, altre persone a bordo? Non ho visto altre persone, noi non sapevamo nulla, pensavo si fosse sentita male invece è andata dritta e ha sbattuto, noi della bambina abbiamo saputo dopo”.

DENISE PIPITONE, SOSPETTI SU INCIDENTE D’AUTO: UN MEZZO MAI PIU’ RIVISTO…

Tale automobile, come riferisce Eleonora Daniele, venne al tempo vista e rivista dall’ex pm dell’epoca Angioni, e sembrava strano che la stessa sfrecciasse veloce il giorno della scomparsa di Denise, ed era anche strano che vi fosse una donna. Tra l’altro gli orari sembrano combaciare, visto che Denise Pipitone sarebbe scomparsa poco prima dell’ora di pranzo, fra le 11:30 e le 11:45. L’incidente risulta essere sospetto in quanto nella famosa lettera anonima mandata in onda mercoledì sera a Chi l’ha Visto? si è raccontato della presenza della bimba trapanese in auto con altre due persone, e chissà che non sia la stessa automobile. Secondo il carrozziere l’auto incidentata era del 1996, sembrava nuova, come se fosse stata presa da un autonoleggio, e lo stesso mezzo non sarebbe stato poi più avvistato a Mazara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA