DEPECHE MODE/ “Spirits in the Forest”: il primo docu-film nei cinema

- Walter Muto

I prossimi 21 e 22 novembre il primo docu-film dei Depeche Mode sarà nei cinema di tutta Italia

dpeche mode film
Immagine tratta dal film

Il 25 luglio 2018 i Depeche Mode concludono una lunga tournée con la trionfale data al Waldbühne di Berlino. La data in questione chiude il Global Spirit Tour 2017/2018, che ha visto la band suonare davanti a più di 3 milioni di fan in 115 concerti in tutto il mondo. Attraverso l’arte del grande fotografo e regista Antonji Corbin la band medesima, insieme a Trafalgar Releasing, Sony Music Entertainment e BBH Entertainment ha prodotto un film in uscita in 2.400 sale cinematografiche in tutto il mondo e visibile nei cinema italiani giovedì 21 e venerdì 22 novembre (elenco delle sale italiane su www.nexodigital.it).

La scena di apertura disorienta e sorprende, vi lasciamo l’esperienza senza descriverla per non spoilerare. Diciamo solo che l’apertura non è nell’anfiteatro di Berlino che ospita il concerto finale – di cui naturalmente vedremo ampi stralci durante il film – ma in uno dei luoghi dove vive uno dei sei fan della band, che sono i protagonisti di questa pellicola. È attraverso i loro occhi e le loro esperienze di vita che lo spettatore potrà rendersi conto del potere della musica e di come le canzoni si incastrino nelle vite delle persone e ne possano modellare – e a volte lenire, curare – reazioni, problemi, amori, storie le più varie e differenti. Che provengano dalla Francia, dal Brasile, dalla Mongolia, dalla Romania, dagli Stati Uniti o dalla Colombia, i sei – che poi si ritrovano nel concerto di fine tour – sono accomunati dall’amore per la musica dei Depeche Mode, che nelle varie fasi della loro vita li ha accompagnati in varie vicissitudini. Come quelle di chi quasi per gioco mette su una cover band sui Depeche con i figli, che vivono lontani, e insospettatamente diventa virale, o quelle di chi dopo un terribile incidente, dimentica tutto, tranne le canzoni della band, che rimangono piantate nella mente ed aiutano a risollevarsi.

E poi la musica, naturalmente, che la fa da padrona in live perfetti, possenti, governati dal suono di Andy Fletcher, la composizione dei brani (e la voce, contraltare quasi di pari importanza) di Martin Gore ed il carisma vocale e scenico di Dave Gahan. Politica, amicizia, situazioni familiari, insomma, la vita – si intrecciano a filo doppio con le canzoni ed aiutano a capire l’importanza che la musica può avere. Per chi volesse immergersi, le prevendite sono aperte su www.spiritsintheforest.com e www.nexodigital.it. In Italia il film è distribuito in esclusiva da Nexo Digital con i media partner Radio DEEJAY, Rockol.it, Onstage, MYmovies.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA