Diego Della Valle/ Video: “Mario Draghi? Non potevamo avere nulla di meglio”

- Carmine Massimo Balsamo

Diego Della Valle ai microfoni di Di Martedì su Mario Draghi: “La persona giusta è lui, dobbiamo farlo lavorare e non bisogna commissariarlo”

diego della valle
(Di Martedì)

Dalle riaperture al futuro del governo, Diego Della Valle a tutto tondo ai microfoni di Di Martedì. L’imprenditore ha esordito così: «Speriamo si riparta davvero, i segnali ci fanno ben sperare, ma direi che bisogna stare ancora attenti: ripartiamo con la voglia di fare ma con l’attenzione che ancora nulla è messo in sicurezza. La voglia di ripartire c’è e si respira».

Diego Della Valle si è poi soffermato sull’arrivo di Mario Draghi a Palazzo Chigi: «Io credo che Draghi sia la persona adatta per fare quello che sta facendo e non potevamo avere di meglio, senza togliere niente a qualche altro politico in gamba. Ci sta dando una grande mano, in queste cose la reputazione e la conoscenza di Draghi ci servono e ci aiutano molto. Bisogna farlo lavorare tranquillo».

DIEGO DELLA VALLE: “DRAGHI É LA PERSONA GIUSTA”

Diego Della Valle ha poi parlato dell’anno di pandemia attraversato: «La cosa più bella è stata la solidarietà delle persone, ho sempre pensato che il nostro fosse un popolo di gente generosa. La cosa peggiora è stato lo smarrimento che c’è stato, ma rivedo anche delle cose positive: parlando della mia azienda, c’è stato uno spirito di corpo delle persone incredibile». L’ex patron della Fiorentina ha poi parlato della scelta di un tecnico per guidare l’esecutivo: «Questa non è un’emergenza normale e non l’abbiamo mai vista prima. In questo caso non è routine ma serve una persona con conoscenze e capacità speciali e particolari. La persona giusta è lui, dobbiamo farlo lavorare e non bisogna commissariarlo: la politica non deve creare difficoltà a lui ed al governo che sta lavorando». Diego Della Valle ha poi commentato così la schiera di giovani politici protagonisti di questi tempi: «Sono delle persone giovani, che si sono guadagnate la pagnotta, e devono avere la lungimiranza di dare una mano a Draghi, che ha un compito imponente: lasciamo perdere il punto in più o in meno nei sondaggi e sosteniamo il governo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA