Diet Prada, chi c’è dietro account Instagram?/ “Temuto dalla Moda” attacco a Striscia

- Emanuela Longo

Diet Prada, chi c’è dietro account Instagram che ha attaccato Striscia la Notizia dopo gag sui cinesi? Ecco le menti e la storia del profilo

diet prada instagram 640x300
Diet Prada, Instagram

Negli ultimi giorni è scoppiato un vero e proprio caso (e caos) attorno a Striscia la notizia, dopo la gag di Gerry Scotti e Michelle Hunziker sui cinesi prontamente ripresa da una popolare pagina Instagram che ha acceso i riflettori sulla vicenda anche all’estero. Si tratta di Diet Prada, profilo social con tanto di spunta blu seguito da oltre 2,7 milioni di follower. In tanti si sono chiesti chi ci fosse dietro la seguita pagina e nel dettaglio cos’è e qual è la storia dietro allo stesso profilo. A svelarlo ci ha pensato il sito VigilanzaTv.it che ha ripercorso le tappe – dalla nascita ad oggi – relative all’account Instagram considerato “il più temuto dal mondo della Moda”. Dietro il profilo social ci sarebbero due trentenni, Lindsay Shuyler e Tony Liu. I due si sarebbero conosciuti lavorando per la modista Eugenia Kim decidendo poi di aprire Diet Praga con il primo post datato 2014. Inizialmente si trattava di un profilo anonimo che strizzava l’occhio da una parte alla Diet Coke e dall’altra al noto brand di moda.

Lo scopo iniziale della pagina era quello di sbugiardare in maniera irriverente i grandi nomi della Moda rendendo note le imitazioni da parte di marchi celebri a scapito di altri marchi noti o emergenti. E’ il 2017 quando il sito indipendente The Fashion Law svela chi c’era dietro al profilo, fino a quel momento considerato una sorta di “servizio pubblico” per i brand meno noti copiati da stilisti celebri.

DIET PRADA, CHI C’È DIETRO ACCOUNT INSTAGRAM: LA STORIA

Con il passare degli anni Diet Prada è diventato sempre più un profilo social politicizzato cavalcando anche l’onda del #MeToo ai tempi dello scandalo di Weinstein. Memorabile anche l’attacco a Dolce&Gabbana i cui spot, secondo Schuyler e Liu, avrebbero contenuto stereotipi offensivi nei confronti della cultura cinese dando il via a vere e proprie proteste e boicottaggi del marchio in Cina, fino alle scuse pubbliche dei due stilisti. Come rammenta VigilanzaTv.it, Dolce&Gabbana portarono Diet Prada in tribunale per diffamazione chiedendo dei maxi risarcimenti. Ora a finire nel mirino è Striscia la Notizia per via di una gag sui cinesi che avrebbe fatto storcere il naso a più di qualcuno a partire dalla pagina Diet Prada che tira in ballo non solo il passato in politica di Scotti ma anche il legame tra la Hunziker e Tomaso Trussardi (la cui azienda ha scritto un post contro ogni forma di razzismo).

Anche le due menti dietro Diet Prada tuttavia sarebbero state al centro di alcune polemiche in passato: nel criticare la decisione di Gap di collaborare con Kanye West avevano danneggiato la giovane stilista anglo-nigeriana Mowalola Ogunlesi, alla quale West aveva assegnato il ruolo di design director per la partnership con Gap.

© RIPRODUZIONE RISERVATA