Diletta Leotta: “Matteo Mammì e Daniele Scardina? Storie chiuse”/ “L’amore…”

- Stella Dibenedetto

Diletta Leotta, da single, torna a parlare degli ex fidanzati Matteo Mammì e Daniele Scardina: “Sono storie chiuse, ma sono…”.

diletta leotta min 640x300
Diletta Leotta - Foto Instagram

Conduttrice ed oggi scrittrice. Diletta Leotta ha deciso di raccontarsi nel libro “Scegli di sorridere”, in uscita il 22 settembre. L’idea è nata da due tristi episodi che le sono accaduti: nel 2016, qualcuno riuscì ad hackerare il telefonino di Diletta Leotta che, poi, nel 2019, è stata ricattata per un video intimo che, in realtà, non è mai esistito. Due reati gravissimi che hanno spinto la Leotta a raccontare la propria versione dei fatti. Sarà l’occasione per il suo pubblico di conoscere una nuova Diletta che, in tv, non ha mai perso il sorriso continuando ad illuminare il piccolo schermo. Pronta ad affrontare un nuovo anno lavorativo, Diletta Leotta si è raccontata ai microfoni di Tv Sorrisi e Canzoni parlando anche d’amore. Sono due i grandi amori noti della conduttrice: Matteo Mammì e Daniele Scardina. “Sono storie chiuse, ma sono rimasta in buoni rapporti con entrambi”, dice la conduttrice a Tv Sorrisi e Canzoni.

DILETTA LEOTTA SINGLE: “L’AMORE NON PUO’ ESSERE CONTROLLATO”

Diletta Leotta è ufficialmente single. Pur avendo tantissimi corteggiatori, la conduttrice, per ora, sembra concentrata sul proprio lavoro. Per l’amore c’è sempre tempo e, per ora, non sembrerebbe avere fretta. Da bambina, come tutte le bambine, sognava il principe azzurro, ma crescendo ha capito che “l’uomo perfetto non esiste. L’amore non può essere schematizzato o controllato. Quando arriverà sentirò un clic nel corpo, nella testa e nel cuore“, ha dichiarato a Tv Sorrisi e Canzoni. Per ora, dunque, nella vita della Leotta ci sono il lavoro e le amiche tra le quali c’è anche Elodie. Usciamo spesso insieme. Di base con intenti salutisti, per correre o allenarci insieme, ma poi finiamo sempre a fare l’aperitivo“, ha ammesso la conduttrice che crede molto nella solidarietà femminile. “All’inizio della mia carriera, una collega, davanti a tutti, mi disse di sbottonare la camicia per far vedere il seno. Quanto piansi.. Poi, però, la vita ti sorprende. Ho incontrato tante donne che mi hanno aiutato e una grande maestra di solidarietà femminile: Antonella Clerici che a Sanremo mi ha insegnato a leggere il gobbo con naturalezza. Non lo dimenticherò”, ha concluso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA