Diretta 24 ore Le Mans 2019/ Streaming video: trionfo Toyota, Alonso fa doppietta!

- Michela Colombo

Diretta 24 Ore di Le Mans 2019: info streaming video e tv della prova endurance più famosa al mondo, attesa oggi 15 giugno a circuito de la Sarthe

fernando alonso lapresse 2018
Diretta 24 Ore di Le Mans 2019: Fernando Alonso (LaPresse)

E’ la Toyota e Fernando Alonso a trionfare in questa 24 Ore di Le Mans 2019! Il pilota spagnolo assieme a Nakaijma e Buemi quindi trova una mirabile doppietta dopo il trionfo nella precedente edizione della corsa in terra francese, la più famosa al mondo, ponendosi davanti alla seconda vetture Toyota con Conway, Lopez e Kobayashi. È quindi festa grande in casa della Toyota anche se non si spegnono le polemiche visto che nell’ultimo giro la vettura numero 7 di Lopez che pure era in testa, è stata chiamata ai box per un guasto non chiarito. Un ordine di scuderia per favorire Alonso? Impossibile dirlo ora. Alla bandiera a scacchi segnaliamo pure il successo della Signatech AlpineMmamut numero 36 per la categoria Lpm 2 e i trionfi di Af Corse in Gte Pro e di Keating Motosprot nella categoria Gte Am. (Agg Michela Colombo)

ALONSO INSEGUE

Anche questa mattina è sempre la Toyota a dominare la 24 Ore di Le Mans e quando mancano poco meno di 4 ore alla bandiera scacchi si comincia a profilare un eccezionale trionfo per la casa che vede le sue vetture occupare il primo e secondo posto. Al momento al comando per la categoria Lpm1 troviamo infatti il team con Mike Conway, Kamui Kobayashi e Jose Maria Lopez, mentre Alonso con Buemi e Nakajima insegue a poca distanza: chiude il podio provvisorio la Br Engineering con Mikhail Aleshin, Stoffel Vandoorne e Vitaly Petrov. Alle loro spalle è invece guerra aperta anche nelle altre categorie, anche se continuano le defezioni inevitabili a questo punto della 24 ore di Le Mans. (Agg Michela Colombo)

INFO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE LA 24 ORE DI LE MANS 2019

Segnaliamo a tutti gli appassionati che la 24 Ore di Le Mans 2019 sarà visibile in maniera integrale in diretta tv sul canale Eurosport 1, presente sul satellitare di Sky. Diretta streaming video quindi garantita per l’evento sulle relative app dedicate agli abbonati e quindi Sky Go e Eurosport Player. Consigliamo inoltre a  tutti gli appassionati di consultare il sito ufficiale www.lemans.org, nella sua sezione dedicata alla prova endurance automobilistica, dove non mancheranno aggiornamenti utili su quanto sta accadendo in pista.

DUELLO TOYOTA

La 24 Ore di Le Mans 2019 sembra vivere unicamente solo sul duello tra le due Toyota per il successo finale. In questo momento al comando c’è l’equipaggio formato da Mike Conway, Kamui Kobayashi e José Maria Lopez, che era già scattato dalla pole position e precede la vettura gemella guidata da Fernando Alonso, Sebastien Buemi e Kazuki Nakajima. In questo momento c’è proprio Alonso in pista per la sua vettura e sfida Kobayashi. Lontanissimi tutti gli altri, che potranno lottare al massimo per il terzo gradino del podio oppure per la vittoria nelle varie sotto-categorie. Naturalmente però l’attesa è tutta per Fernando Alonso, che è alla ricerca del secondo trionfo nella 24 Ore di Le Mans dopo quello dell’anno scorso e anche del Mondiale Prototipi che potrebbe diventare matematico dal momento che pure nella classifica del campionato il duello è tra le due Toyota e Alonso e compagni hanno 31 punti di vantaggio alla vigilia di questa gara. Con tutto il rispetto per il titolo iridato però quello che più conta è vincere la 24 Ore di Le Mans: riuscirà Fernando Alonso a concedere il bis? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Pochi instanti e daremo finalmente il via alla 87^ edizione della 24 Ore di Le Mans: solo pochi minuti e quindi prenderà il via la gara endurance più famosa al mondo ma va ricordato che certo le manovre di partenza oggi sono ben diverse che in passato. L’abbiamo già citata prima con Ickx la partenza allo stile Le Mans, ma approfondiamo il discorso. Gli appassionati di lunga data ricorderanno infatti che in origine la gara prendeva il via con le auto allineate a un lato della pista e i piloti dall’altro: al via quindi i piloti correvano attraversando la pista e partivano spediti. Tale pratica venne mantenuta inalterata fino all’introduzione dell’uso delle cinture di sicurezza: la manovra di partenza però così divenne ancor più pericolosa perchè le cinture venivano di fatto allacciate solo dai meccanici e per cui le prime ore di corsa passavano senza alcun tipo di sicurezza per i piloti. E’ stato quindi solo dal 1970 (e in seguito alla plateale protesta di Ickx sopra citata) che la partenza “stile Le Mans” è stata sostituita in favore di una via in corsa come a Indy. Ma ora è tempo di dare la parola alla pista, si parte! (agg Michela Colombo)

I PROTAGONISTI ATTESI

Come abbiamo ricordato prima, a rendere ancor più speciale la 87^ edizione della 24 Ore di Le Mans sono pure i protagonisti che oggi saranno al circuito de la Sarthe. Ecco infatti che come negli anni scorsi, la prova endurance in terra francese sarà l’occasione di vedere volti nuovi e non nuovi del mondo dei motori e specialmente legati alla Formula 1. Ecco infatti che non mancherà oggi il campione in carica ed ex campionissimo della F1 Fernando Alonso e con lui ecco che si faranno vedere anche Bruno Senna, Sebastiane Buemi, Sergey Sirotkin, Jean Eric Vergne e Giedo Van der Garde, senza dimenticare pure Pastor Maldonado, Jan Magnussen e il nostro Giancarlo Fisichella. Le attese però sono tutte per lo spagnolo in team con Buemi e Nakaijma, che da campioni in carica puntano alla riconferma con la Toyota ibrida. (agg Michela Colombo)

LE RICORRENZE 2019

A rendere questa edizione della 24 Ore di Le Mans ancor più speciale sono poi le tante ricorrenze che si festeggiano in questo 2019. Ecco infatti che oggi si festeggeranno i 60 anni dalla prima vittoria dell’Aston Martin in questa prova endurance: il riferimento è all’ edizione del 1959 quando Carroll Shelby e Roy Salvatori vinsero al volate della DBR1. Ma non solo: sono infatti passati esattamente 70 anni dalla ripresa della corsa dopo la fine della Seconda guerra mondiale e 30 dal successo della Mercedes, associata alla Sauber. L’anniversario che però forse si ricorda di più sono i 25 dalla vittoria di Jacky Ickx nel 1969. Il successo fu poi reso ancor più memorabile per la ben nota partenza lenta a piedi dello stesso pilota belga, che voleva così protestare contro il classico start stile Le Mans, ritenuto troppo pericoloso (e poi abolito). (agg Michela Colombo)

PRESENTAZIONE 24 ORE LE MANS 2019

Si accende finalmente oggi sabato 15 giugno 2019 la 24 Ore di Le Mans, la prova endurace più famosa al mondo che davvero ha fatto la storia delle competizione su 4 ruote e che rimane ogni anno l’appuntamento più atteso anche per in meno appassionati. Prova regina per la Triple Crown (assieme a Gp di Monaco di formula 1 e 500 miglia di Indianapolis, vinta quest’anno da Simon Pagenaud) la 24 Ore di Le Mans è arrivata quest’anno alla sua 87^ edizione (la prima risale al 1923) e chiaramente avrà luogo da oggi a domani 16 giugno al circuito de la Sarthe, nella regione della Loira. L’attesa per questo appuntamento è grande e non solo poi per la storia e il prestigio oltre che la insita spettacolarità della gara endurance ma pure per i protagonisti che ne prenderanno parte. L’anno scorso infatti aveva fatto scalpore il successo del campione di Formula 1 Fernando Alonso (anche oggi al via assieme a Buemi e Nakajima con la Toyota), ma non era certo il solo “nome noto” presente al via e non lo sarà neppure oggi.

DIRETTA 24 ORE DI LE MANS: ORARI, PISTA E NUMERI

Diamo quindi subito a tutti gli appassionati tutte le indicazioni utili per vivere al meglio questa 24 Ore di le Mans 2019. Come al solito il via della manifestazione verrà dato alle ore 15,00 precise e la bandiera a scacchi sventolerà sempre alle ore 15.00 ma di domenica 16 giugno, quando si conoscerà quindi il nome del team del vincitore, che entrerà nella gloria. Quest’anno però sarà ancor più difficile arrivare al traguardo finale: la 87^ edizione della 24 Ore di Le Mans è infatti la più partecipata di sempre con il numero record di vetture (62) e piloti (186) attesi al via e divisi nelle canoniche categorie (Lpm1, Lpm2, Gte-pro e Gte-Am). Da non dimenticare che poi proprio nella Lpm1 avremo quest’anno l’occasione di vedere in pista anche le ibride Toyota, le uniche della loro genere in questa prova di Endurance. Dobbiamo infine ricordare che la 24 Ore di Le Mans non è un evento che si accende solo quest’oggi ma che interessa tutta la settimana antecedente, con prove libere qualifiche ma soprattutto tanti eventi collaterali che richiamano un grandissimo pubblico da tutto il mondo nella piccola cittadina della Loira.



© RIPRODUZIONE RISERVATA