DIRETTA/ Alba Berlino Olimpia Milano (risultato finale 78-81): Successo in rimonta!

- Claudio Franceschini

Diretta Alba Berlino Olimpia Milano streaming video e tv: orario e risultato live della partita che si gioca alla Mercedes Benz Arena, valida per la quinta giornata del girone di Eurolega.

Scola Olimpia Milano
Luis Scola, Olimpia Milano (Foto LaPresse)
Pubblicità

DIRETTA ALBA BERLINO OLIMPIA MILANO (78-81): FINE PARTITA

Presso l’impianto della Mercedes-Benz Arena l’Olimpia Milano batte in trasferta l’Alba Berlino per 78 a 81. Nel primo tempo sono i padroni di casa a dominare l’incontro, forzando gli ospiti a chiudere sotto di 7 lunghezze all’intervallo. Nel secondo tempo i biancorossi invertono il trend della frazione precedente ed ottengono la vittoria rispondendo colpo su colpo nel finale. Grazie al successo conquistato questa sera l’Olimpia raggiunge un record di 4-1 mentre la sconfitta costa l’1-3 all’Alba Berlin. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Alba Berlino Olimpia Milano non dovrebbe essere disponibile sui canali tradizionali della nostra televisione; tuttavia gli appassionati potranno seguire questa partita sulla piattaforma Eurosport Player, che fornisce ai suoi abbonati tante gare di pallacanestro del nostro campionato e delle coppe europee. La sottoscrizione è stagionale, e per avere accesso alla programmazione in diretta streaming video bisognerà armarsi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone.

TERZO QUARTO

Esauritosi pure il terzo quarto, Alba Berlino ed Olimpia Milano sono ora sul punteggio di 50 a 53. Al rientro sul parquet dopo il riposo la squadra di coach Messina parte alla grande e completa la rimonta con tanto di sorpasso, mantenendo una percentuale al tiro superiore al 70% ed ispirati dai 12 punti sin qui realizzati dal veterano Luis Scola.

Pubblicità

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del secondo quarto, ovvero del primo tempo, le squadre di Alba Berlino ed Olimpia Milano sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo lungo sul 33 a 26. Guidati anche dai 9 punti messi a segno da Giedraitis, i tedeschi aumentano il distacco con il passare dei minuti nonostante entrambe le compagini perdano diversi palloni, ben 6 a 7. A fare la differenza è stato il 3 a 1 nelle triple, complici pure gli errori dei milanesi in zona offensiva.

PRIMO QUARTO

In Germania il primo quarto di gioco tra Alba Berlino ed Olimpia Milano si è concluso con il punteggio di 18 a 17. Nelle fasi iniziali dell’incontro i biancorossi provano a partire forte con un mini-parziale di 7 a 0. Tuttavia, i padroni di casa non si scompongono e, lentamente, rimontano gli italiani rubando più palle, 3 a 1, e realizzando un maggior numero di tiri da tre punti, 4 a 2.

Pubblicità

PALLA A DUE!

Siamo arrivati al via di Alba Berlino Olimpia Milano: possiamo anticipare la partita dicendo che ci sono alcuni giocatori della squadra di Ettore Messina che si stanno facendo notare a livello statistico in questa Eurolega. Kaleb Tarczewski è quarto per rimbalzi totali con 7,7 mentre Jeff Brooks, in costante miglioramento e ormai all around della squadra, tira con il 66,7% dall’arco ed è il migliore in compagnia di Niels Giffey (avversario questa sera) e Anthony Gill. Il miglior realizzatore di Milano è al momento Sergio Rodriguez, che segna 15,8 punti per gara; il podio in Eurolega è composto da Nando de Colo, Alex Shved e Nikola Mirotic mentre al quarto posto troviamo l’ex Mike James, che ha lasciato l’Olimpia non senza polemiche e adesso gioca con il Cska Mosca. Anche senza di lui comunque Messina sta facendo molto bene, e punta a mettere un altro tassello al suo torneo: mettiamoci comodi e stiamo a vedere come andranno le cose alla Mercedes Benz Arena, dove la palla a due di Alba Berlino Olimpia Milano si sta per alzare! (agg. di Claudio Franceschini)

I VOLTI NOTI NELL’ALBA BERLINO

Siamo vicini alla palla a due di Alba Berlino Olimpia Milano: tra i volti noti della squadra tedesca possiamo sicuramente citare Peyton Siva, playmaker campione NCAA nel 2013 (con Louisville) e poi arrivato in Italia dove ha giocato con Caserta, centrando un’incredibile salvezza grazie anche ai suoi 13,3 punti per gara. E’ già la quarta stagione consecutiva per Siva nella capitale tedesca; in questa squadra troviamo poi l’ala svedese Markus Eriksson, che nel 2011 era arrivato a Barcellona ma ha avuto ben poche occasioni di farsi notare nella prima squadra. Prestito al Manresa dove era già stato, poi il biennio con Gran Canaria prima di finire all’Alba; da ricordare che nel 2015 Eriksson era stato scelto alla 50esima chiamata del draft NBA dagli Atlanta Hawks, senza mai andare oltre oceano. Fa parte dell’Alba anche Luke Sikma, figlio di quel Jack Sikma campione NBA con i Seattle Supersonics e sette volte All Star nella NBA. In 14 stagioni (anche a Milwaukee) ha segnato 15,6 punti ed è stato inserito nel miglior quintetto dei rookie per il 1978; Seattle ha ritirato la sua maglia numero 43. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA: PRIMO INCROCIO

Alba Berlino Olimpia Milano si gioca per la prima volta da quando esiste la moderna Eurolega, vale a dire nel nuovo millennio: se la Armani Exchange è stata una presenza costante nel torneo, anche grazie al sistema delle licenze, i tedeschi vi hanno partecipato soltanto in sei occasioni e non sono andati oltre la Top 16, centrata tre volte consecutive nelle ultime apparizioni. L’ultima, come detto, risale al 2014-2015: l’Alba Berlino era allenata da Sasa Obradovic e aveva a roster giocatori come Moritz Wagner (oggi in NBA), Alex Renfroe e Alex King oltre a Jamel McLean e Leon Radosevic. Aveva superato il girone iniziale con 4 vittorie e 6 sconfitte, ma poi era caduto nella seconda fase nonostante un buon 7-7 con vittorie ottenute anche contro Barcellona, Maccabi Tel Aviv e Panathinaikos. Da allora la formazione tedesca non si è più spinta in Eurolega, ma attenzione: pochi mesi fa ha disputato la finale di Eurocup perdendo contro Valencia, dunque sa bene come si arriva in fondo in questi contesti internazionali. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Alba Berlino Olimpia Milano sarà diretta dagli arbitri Borys Ryzhyk, Emilio Perez e Josip Radojkovic: alle ore 20:00 di martedì 29 ottobre la Mercedes Benz Arena ospita la partita valida per la quinta giornata di basket Eurolega 2019-2020. Fino a questo momento rendimento ottimo per la Armani Exchange, che dopo il ko all’esordio ha sempre vinto e venerdì scorso ha regolato il Fenerbahçe (anche se i turchi sono lontani parenti di quelli visti e ammirati negli ultimi anni); importante soprattutto il colpo di Atene contro il Panathinaikos, adesso la squadra di Ettore Messina cerca di mantenersi nelle prime posizioni della classifica e va a Berlino per sfidare un’Alba che, tornata a giocare in Eurolega, ha avuto il cammino contrario di Milano avendo vinto la prima partita (contro lo Zenit) per poi incassare tre sconfitte, e dover già rincorrere. Non resta che vedere quello che succederà nella diretta di Alba Berlino Olimpia Milano; aspettandone la palla a due, possiamo provare a presentare i temi principali legati a questa partita.

DIRETTA ALBA BERLINO OLIMPIA MILANO: RISULTATI E CONTESTO

Alba Berlino Olimpia Milano può rappresentare il salto di qualità definitivo per la Armani Exchange, che con tre vittorie consecutive è finalmente riuscita a prendersi una posizione ottima nella classifica di Eurolega. Fino a questo momento Milano non ha mai superato il girone unico del torneo; lo scorso anno, ricorderete, ha perso il dentro o fuori all’ultima giornata sul parquet dell’Anadolu Efes, questa volta vuole mettere le cose in chiaro fin da subito. Qualche perplessità iniziale potrebbe essere stata cancellata, e l’addizione di Luis Scola è di quelle che possono girare una stagione; intanto che le cose stiano andando bene è dimostrato da come la squadra abbia rimontato uno svantaggio importante in campionato, battendo in trasferta la Virtus Roma ed evitando la terza sconfitta consecutiva. L’Alba Berlino torna a giocare in Eurolega dopo cinque anni, e lo fa con il chiaro intento di provare a prendersi i playoff; l’inizio non è stato entusiasmante e sicuramente bisognerà sgomitare non poco, questa sera i tedeschi cercheranno di fare un passo avanti vincendo una partita che potrebbe rilanciarli anche dal punto di vista psicologico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità