DIRETTA/ Anadolu Efes Milano (risultato finale 75-70): Olimpia, addio all’Eurolega

- Mauro Mantegazza

Diretta Anadolu Efes Milano, risultato finale 75-70: l’Olimpia dice addio all’Eurolega perdendo la serie dei playoff per 1-3, ma esce a testa alta battuta dalla squadra campione in carica.

Ben Bentil Olimpia Milano Efes facebook 2022 1 640x300
Diretta Anadolu Efes Milano (75-70): l'Olimpia è fuori dall'Eurolega (da Facebook)

DIRETTA ANADOLU EFES MILANO (RISULTATO FINALE 75-70)

Anadolu Efes Milano 75-70: un’Olimpia eroica ma sconfitta saluta l’Eurolega, non riuscendo a replicare la Final Four dello scorso anno. A Belgrado arrivano i turchi, per la terza edizione consecutiva nelle prime quattro del torneo: un grande risultato per Ergin Ataman e una squadra che avrà magari un gioco che si basa tanto sugli isolamenti di Shane Larkin (questa sera negativo, ma comunque importante nel finale dalla lunetta) e Vasilije Micic (ancora una volta determinante con 20 punti, 5 rimbalzi e 4 assist pur tirando 2/7 dall’arco), ma che sa sempre essere cinica quando si tratta di chiudere i conti. Come nel quarto periodo, quando ancora una volta Milano ha messo il naso avanti spinta da un Gigi Datome quasi epico con 21 punti (e non era in condizione) e un Kyle Hines da 10 punti e 12 rimbalzi per 21 di valutazione, che per una volta non andrà alla Final Four di Eurolega.

Sul 68-68 la pressione era tutta sulle spalle dell’Anadolu Efes, che giocava in casa e sapeva che perdere avrebbe significato dover tornare al Mediolanum Forum per gara-5, senza le certezze maturate; ebbene, da quel momento i turchi hanno blindato la difesa consentendo all’Olimpia di segnare solo 2 punti dalla lunetta a giochi sostanzialmente chiusi, per un 7-2 di parziale con il quale hanno condotto in porto la qualificazione. L’eroe della serata è certamente Tibor Pleiss, che Ataman ha saputo valorizzare nei due episodi della Sinan Erdem Sport Hall: 25 punti e 37 di valutazione per il lungo tedesco. Milano dunque saluta l’Eurolega: nonostante tutto, è stata un’altra grande stagione con la conferma di una dimensione internazionale finalmente ritrovata. (agg. di Claudio Franceschini)

ANADOLU EFES MILANO (RISULTATO 62-58): FINE 3° QUARTO

Anadolu Efes Milano 62-58: il terzo quarto di gara-4 dei playoff gira nuovamente la partita, e sono sempre i due protagonisti dei turchi a generare lo strappo. Pur con uno Shane Larkin che litiga nuovamente con le percentuali dall’arco, l’Efes allunga con un Tibor Pleiss francamente immarcabile, che sa anche portare fuori i lunghi dell’Olimpia ed essere letale dal perimetro; Vasilije Micic è il suo sparring partner perfetto, di fatto nei padroni di casa segnano soltanto loro due perché James Anderson, Elijah Bryant e il già citato Larkin si limitano al compitino.

Brutto affare per Milano il fatto che il numero 0 sia fuori dalla partita, ma che nonostante questo l’Anadolu Efes sia tornato davanti; nel finale però Milano trova la tripla del -4 e allora può sperare ancora, anche se nel terzo periodo Gigi Datome e Devon Hall si riposano. Il proscenio diventa quello di Kaleb Tarzewski, Shavon Shields che deve per forza di cose salire di colpi (e può farlo) e Sergio Rodriguez: l’Olimpia ha 10 minuti per provare a rigirare la serie dei playoff di Eurolega, l’Anadolu Efes per evitare rischi e soprattutto cancellare il ritorno al Mediolanum Forum. Sarà un quarto periodo di grande intensità e noi speriamo che vada a favore degli ospiti… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA ANADOLU EFES MILANO STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA DI EUROLEGA

La diretta tv di Anadolu Efes Milano sarà trasmessa, come tutte le partite dell’Olimpia in Eurolega, sui canali della televisione satellitare: appuntamento riservato in esclusiva agli abbonati, che dovranno collegarsi al canale Sky Sport Arena (numero 204 del decoder) per avere la possibilità di seguire gara-3 dei playoff. In alternativa, ci sarà anche la diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go. Ricordiamo poi che sul sito ufficiale www.euroleaguebasketball.net/euroleague troverete tutte le informazioni utili sul match, come il tabellino play-by-play e il boxscore aggiornato in tempo reale.

ANADOLU EFES MILANO (RISULTATO 42-43): INTERVALLO

Anadolu Efes Milano 42-43: il canovaccio del terzo episodio dei playoff di Eurolega si ripete, nel secondo quarto l’Olimpia si fa sotto ma questa volta ci sono alcune diverse, a cominciare dalla grande presenza di Kyle Hines, che mette in campo la sua straordinaria esperienza e questa volta fa sentire i muscoli sotto canestro, per poi passare soprattutto al QI cestistico di Gigi Datome, che 48 ore fa aveva giocato due minuti viste le scarse condizioni mentre stasera è in palla, segna 14 punti e aiuta Milano a effettuare il sorpasso. Alla Sinan Erdem Sport Hall la squadra di Ettore Messina ci crede eccome: Devon Hall è un altro giocatore sul quale l’attacco si poggia, le percentuali dall’arco non sono straordinarie ma questo è un punto che gioca a favore di Milano, perché se si dovessero alzare potrebbe arrivare anche un secondo tempo esaltante.

L’Efes insegue, ma ha uno Shane Larkin che dal perimetro spara a salve e, nonostante Tibor Pleiss e Vasilije Micic continuino a insegnare pick and roll e basket in generale, gli altri interpreti latitano e ai campioni in carica manca il contributo di Rodrigue Beaubois, che già era rimasto seduto per 40 minuti in gara-3. La reazione dell’Anadolu Efes per ora non c’è: certo c’è tutto un secondo tempo da giocare, ma per il momento si può sperare… (agg. di Claudio Franceschini)

ANADOLU EFES MILANO (RISULTATO 19-11): FINE 1° QUARTO

Anadolu Efes Milano 19-11: l’inizio di partita alla Sinan Erdem Sport Hall di Istanbul ricalca sostanzialmente quello di gara-3. I campioni in carica giocano sull’asse Vasilije Micic-Tibor Pleiss, ancora una volta il centro tedesco parte in quintetto ed è subito capace di arrivare in doppia cifra per punti assistito dal playmaker serbo, mentre Shane Larkin sta a guardare. I due fenomeni dell’Anadolu Efes seguono un preciso piano partita, alternandosi al comando delle operazioni; sistema che funziona perché i turchi prendono 10 punti di vantaggio.

L’Olimpia tuttavia risponde: c’è Giampaolo Ricci che porta energia dalla panchina, non un singolo che si esalti rispetto agli altri ma tutti i giocatori schierati sul parquet da Ettore Messina che fanno la loro parte, anche gli acciaccati Sergio Rodriguez e Gigi Datome. Milano prova a resistere e termina il primo quarto con uno svantaggio di 8 punti: tutto sommato accettabile vista la sfuriata iniziale dell’Anadolu Efes, adesso però bisogna tenere botta e provare a rientrare nel punteggio come era già accaduto in gara-3 con la speranza anche di completare la rimonta… (agg. di Claudio Franceschini)

ANADOLU EFES MILANO (RISULTATO 0-0): PALLA A DUE!

Finalmente siamo alla palla a due di Anadolu Efes Milano, partita con cui potrebbe calare il sipario su questo playoff di Eurolega, anche se naturalmente l’Olimpia farà il possibile per firmare l’impresa e portare la sfida a gara-5, la bella che avrebbe luogo settimana prossima al Mediolanum Forum di Assago. Due sere fa, i padroni di casa erano stati eccellenti nel tiro da 2 (20/25 per l’Efes) e perfetti nei tiri liberi (10/10), compensando così ampiamente una prestazione deludente per quanto riguarda il tiro da 3 (9/27).

L’Olimpia invece aveva avuto purtroppo percentuali deludenti sia nel tiro da 2 (16/31) sia nel tiro da 3 (8/29), che di certo non erano state compensate per i ragazzi di coach Ettore Messina dal 9/9 ai tiri liberi. Ora però non pensiamo al passato, anche se appena di un paio di sere fa, mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia davvero il parquet della Sinan Erdem Sports Hall: la diretta di Anadolu Efes Milano, gara-4 dei playoff di Eurolega, sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ANADOLU EFES MILANO: I TESTA A TESTA

Ormai manca davvero poco alla diretta di Anadolu Efes Milano, ma adesso ricordiamo che questa è una delle partite che, nella Eurolega moderna, si è giocata più di frequente, cioè ben 35 volte fino a questo momento: si può fare allora un tuffo nella storia della partita. L’Anadolu Efes Istanbul è una delle squadre che l’Olimpia ha affrontato di più nel torneo, con un bilancio a sfavore visto che ci sono 13 vittorie per l’Olimpia Milano a fronte di 22 sconfitte. Scendendo più nel dettaglio, ecco che in 18 precedenti giocati al Mediolanum Forum di Assago, Milano ha vinto in undici occasioni.

Il testa a testa casalingo è positivo, questo fatalmente indica però una situazione difficile nelle partite disputate ad Istanbul. Per la precisione, ci sono fino ad oggi 17 incontri giocati in Turchia e appena due volte Milano ha vinto. Si può tuttavia essere almeno parzialmente ottimisti: fino al 2020 il parquet di Istanbul era rimasto un tabù per l’Olimpia, che non era mai riuscita a vincerci; di recente invece risono state due vittorie esterne per l’Olimpia, compresa la partita di regular season giocata appena a marzo, ma purtroppo non gara-3 di martedì sera, quando l’Efes è tornato ad imporre il fattore campo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ANADOLU EFES MILANO: LE PAROLE DI MESSINA

Mentre si avvicina la diretta di Anadolu Efes Milano, torniamo alla partita di martedì per leggere le dichiarazioni di un Ettore Messina orgoglioso dei suoi ragazzi, ma anche rammaricato per un’impresa solamente sfiorata: “Prendo in prestito una frase che ha usato il mio collega Ergin Ataman dopo Gara 2. Come loro allora, noi stasera (martedì, ndR) non abbiamo giocato in modo intelligente negli ultimi tre minuti di partita, quando abbiamo coronato una grande rimonta e messo la testa avanti. L’impegnò è stato fenomenale, mi sono congratulato con i ragazzi per quello che hanno fatto, Rodriguez ha giocato più minuti di quelli che avrebbe dovuto e ci ha aiutato tanto.

Certo non è stato il Chacho di Gara 2 ma la sua è stata una prestazione di grande coraggio. Ora spero che la caviglia non peggiori e possa ripetersi in Gara 4”. Il primo obiettivo verso la partita di stasera era già molto chiaro: “Spero solo che la squadra non si deprima. Non c’è motivo di farlo, ma qualche volta succede quando fai come diceva il Professor Nikolic ovvero riempi il secchio di latte e alla fine con un calcio versi tutto. Datome? Ho provato ma non era in condizione. L’unica cose che è mancata sono state le percentuali. Purtroppo abbiamo costruito tanto ma sbagliato tanti tiri aperti. Peccato. La serie è quella che è ma ci riproveremo ancora con quello che abbiamo”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ANADOLU EFES MILANO: GARA DA DENTRO O FUORI!

Anadolu Efes Milano, in diretta di nuovo dalla Sinan Erdem Sports Hall di Istanbul alle ore 19.30 italiane (20.30 locali) di questa sera, giovedì 28 aprile 2022, sarà la partita di basket valida come gara-4 dei playoff di Eurolega. Siamo purtroppo all’ultima chiamata per l’Olimpia Milano, che sta d’altronde affrontando la serie dei quarti di finale contro i campioni in carica della Eurolega in una situazione di emergenza infortuni. La diretta di Anadolu Efes Milano chiamerà dunque gli uomini di coach Ettore Messina a una impresa ai limiti del miracolo sportivo per impattare i conti della serie che vede i turchi in vantaggio 2-1.

Martedì infatti l’Anadolu Efes Istanbul ha vinto gara-3 per 77-65: c’era stata per l’Olimpia Milano la buona notizia del recupero almeno di Sergio Rodriguez, che tuttavia non è bastato. In precedenza, avevamo avuto una vittoria per parte quindi nelle partite giocate a Milano settimana scorsa, l’inerzia della sfida è in favore dell’Anadolu Efes che questa sera ha l’occasione per chiudere i conti davanti agli oltre 15.000 spettatori del suo palazzetto. Inutile dunque fare troppi calcoli: bisogna dare tutto quello che si ha per provare a tornare al Forum di Assago settimana prossima per la ‘bella’. Sarebbe un’impresa da ricordare: cosa succederà in Anadolu Efes Milano?

DIRETTA ANADOLU EFES MILANO: RISULTATI E CONTESTO

Verso la diretta di Anadolu Efes Milano, dobbiamo ricordare che questa serie mette l’Olimpia al cospetto dei campioni d’Europa in carica, sfida dunque già molto difficile di suo e che lo diventa ancora di più se affrontata con la rosa incompleta. L’abbinamento (con il fattore campo per Milano) era però maturato in virtù del fatto che l’Efes ha faticato forse più del previsto in stagione regolare, non andando oltre il sesto posto con sedici vittorie e dodici sconfitte, mentre Milano aveva avuto un bilancio di 19-9. Sfida affascinante ma che poteva essere alla portata, ricordando che Milano è stata capace di vincere entrambe le partite di regular season, espugnando quindi pure il parquet di Istanbul per 77-83.

Il problema è che nel frattempo l’Olimpia ha avuto difficoltà di ogni genere, che stanno riducendo la rosa a livelli d’emergenza, con davvero scarsa possibilità di scelta per Messina. Come accennato, il recupero-lampo di Rodriguez ha portato almeno una buona notizia, ma assenze come quelle di Delaney e Melli (per citare gli altri due infortunati di settimana scorsa) sono pesantissime contro i campioni d’Europa in carica. Milano ha trovato la forza almeno di vincere gara-2 per prolungare la serie come minimo a gara-4, ma espugnare Istanbul per restare in corsa si annuncia molto più difficile rispetto al colpaccio in stagione regolare. Ci sarà il guizzo da ultima spiaggia?





© RIPRODUZIONE RISERVATA