DIRETTA/ Arzignano Gubbio (risultato finale 1-1): due pali colpiti dai veneti!

- Fabio Belli

Diretta Arzignano Gubbio: streaming video e tv, quote e risultato live del match della terza giornata del campionato di Serie C nel girone B.

Gubbio
Video Gubbio Reggio Audace (Foto LaPresse)

DIRETTA ARZIGNANO GUBBIO (1-1): DUE PALI COLPITI DAI VENETI NEL FINALE!

Si è concluso da poco il secondo tempo della sfida tra Arzignano e Gubbio con le due compagini che si sono divise equamente la posta: 1-1 il risultato finale per effetto delle reti siglate nel primo minuto di recupero della prima frazione dal gialloceleste Maldonato (bel calcio di punizione) e nella ripresa da Cesaretti che, entrato in campo dopo l’intervallo, ha trovato in uno dei pochi lampi di questa partita il gol. Una volta subito il pareggio la compagine di Colombo ha però provato a vincere e alla fine un successo dei padroni di casa non sarebbe stato del tutto immeritato dal momento che vanno a referto ben due pali colpiti dai veneti: prima è Flores Heatley, subentrato da 5 minuti, a colpire il legno al 74’ con un bel tocco di esterno e poi è invece la volta di Valagussa, in pieno recupero, che si vede deviato il suo tentativo sul montante al 93’ per quello che sarebbe stato il gol della beffa per il Gubbio ma che avrebbe fatto esplodere il pubblico sugli spalti del “Menti”. Con questo risultato e col primo storico gol nei professionisti comunque l’Arzignano sale a quota 3 punti in classifica (frutto di altrettanti pareggi), mentre il Gubbio limita i danni e va a 2. (agg. di R. G. Flore)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta Arzignano Gubbio alle ore 15.00, non si potrà seguire in diretta tv sui canali in chiaro o a pagamento, sul digitale terrestre o sul satellite, che non trasmetteranno il match. Si potrà però vedere la partita in esclusiva in diretta streaming video via internet, con un abbonamento a Elevensports.it, con la piattaforma che offrirà il match tramite smart tv o pc sul sito, o con l’applicazione per dispositivi mobili come tablet o smartphone.

GOL DEL PAREGGIO DI CESARETTI!

Il secondo tempo della sfida tra Arzignano e Gubbio comincia con ben tre cambi tra le fila ospiti: poco soddisfatto della prestazione dei suoi e dello svantaggio, Guidi spariglia le carte per tentare di pervenire al pareggio. Nel primo quarto d’ora di gioco della ripresa, con i rossoblu rivoluzionati Sbaffo continua a essere tra i migliori dei suoi seminando il panico tra le maglie giallocelesti: al minuto 53 però è il veneto Maldonado ad andare al tiro cercando il bis della rete a fine primo tempo. Tuttavia la pressione del Gubbio non porta a risultati e anzi Guidi è costretto a effettuare un nuovo cambio perché il neo entrato Cinaglia si fa male (dentro Bangu) mentre Sbaffo al 58’ è il primo a finire sul taccuino dei cattivi. Al minuto 64 poi l’Arzignano torna a farsi vedere dalle parti di Ravaglia ma il tiro di Balestrero non inquadra la porta avversaria. Ma a sorpresa al minuto 66 arriva il pareggio degli umbri: a segnare è Cesaretti, proprio uno dei neo entrato, bravo ad avventarsi su un lancio lungo e da breve distanza a freddare Tosi. 1-1 e tutto da rifare per l’Arzignano che subisce a sorpresa il pari del Gubbio! (agg. di R. G. Flore)

GOL SU PUNIZIONE DI MALDONADO AL 45′!

Il primo tempo della sfida tra Arzignano e Gubbio si è concluso da poco e il risultato parziale recita 1-0 a favore dei padroni di casa: infatti al termine di 45’ senza grandi sussulti e che almeno nella fase iniziale hanno vissuto sul sottile file dell’equilibrio sono stati i veneti di Colombo a sbloccare la contesa al fotofinish. Dopo la chance di Sbaffo per i rossoblu ospiti, una serie di corner e un infortunio del gialloceleste Munoz che ha costretto il direttore di gara a sospendere il match, è nella coda che si sono visti i fuochi d’artificio: dopo che al 35’ era ancora Sbaffo a provarci, di fatto i padroni di casa passano alla prima, vera chance utile con Maldonado. Minuto 45: una punizione dalla distanza del talentuoso centrocampista dell’Ecuador non lascia scampo a Ravaglia e si insacca in rete. 1-0 e gol “storico” dato che si tratta del primo l’Arzignano nelle leghe professionistiche! E su questa emozione si chiude anche il primo tempo: il Gubbio, molto volitivo ma poco concreto, riuscirà a cambiare l’inerzia della gara? (agg. di R. G. Flore)

COLPO DI TESTA DI SBAFFO!

Allo stadio “Romeo Menti” di Vicenza va in scena la sfida tra Arzignano Valchiampo e Gubbio, valida per il campionato 2019/2020 di Serie C, con i veneti di Alberto Colombo a quota 2 in graduatoria e che hanno cominciato il torneo col freno a mano tirato come pure gli umbri di Federico Guidi, che di punti ne hanno solo 1. E nei primi 10 minuti della sfida sono i giallocelesti di casa a provare a fare il gioco con i rossoblu ospiti più sulla difensiva ma pronti a ripartire: anche per questo motivo c’è poco da segnalare sul tabellino a parte due calci d’angolo per l’Arzignano che però non sortisce alcuna occasione da rete. L’equilibrio che regna in campo nelle fasi iniziali è dovuto anche all’atteggiamento speculare delle due squadre, entrambe schierate con un 4-4-3 non molto spregiudicato e che quindi rischia di far stagnare il gioco a centrocampo a meno di un lampo che possa far “saltare il tappo” a questo match. E al 24’ arriva la prima occasione da gol del match con Munoz che serve l’attaccante rossoblu Sbaffo ma il numero uno di casa Tosi neutralizza facilmente. (agg. di R. G. Flore)

IN CAMPO, SI COMINCIA!

Alla vigilia del fischio d’inizio della diretta tra Arzignano e Gubbio, match del girone B, vogliamo dare la parola al presidente della formazione umbra, che in settimana ha analizzato con chiarezza la situazione in casa propria ai microfoni di GubbioFans.it, soffermandosi anche sul mercato appena chiuso. Sauro Notari ha infatti affermato: “Sono convinto che la squadra c’è. Ci si può divertire. Con gli ultimi due inserimenti penso che abbiamo completato una squadra buona. Cinaglia è un ragazzo che può dare una grande mano all’intero reparto”. Svelando qualche retroscena, il presidente del Gubbio ha aggiunto: “Con Sarao era tutto fatto, dico a livello economico. Poi il calciatore ha preferito andare a Cesena in una piazza di blasone e per avvicinarsi a casa. Per quanto riguarda Gondo invece purtroppo l’ha preso la Lazio di Lotito dando una grande mano al Rieti ed è stato girato alla Salernitana”. (agg Michela Colombo)

I BOMBER

Per la diretta tra Arzignano e Gubbio, attesa oggi per la 3^ giornata di Serie C, è tempo ora di scovare i possibili protagonisti di questo incontro: chi con un gol deciderà l’esito finale? In casa della formazione umbra ovviamente le più grandi attese sono sulle spalle di Sbaffo, che finora è andato in rete in ben due occasioni, ma dovremmo afre attenzione anche allo spagnolo Munoz, autore di una rete. Discorso più complicato per l’Arzgnano, che pure in questa prima parte della stagione di Serie C non ha mai trovato la via del gol con nessun suo giocatore. Rimaniamo dunque in attesa che giocatori del club veneto come Cavaliere, Cais, Rosso e Heatley riescano finalmente ad emergere, magari già oggi. (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

Non stupisce osservare che la diretta di Arzignano Gubbio ci proporrà una partita inedita a livello di confronti ufficiali nel calcio professionistico. I veneti dell’Artigiano si affacciano in Serie C per la prima volta dopo molti decenni, la distanza geografica che separa le due località aveva sempre impedito che le due formazioni fossero inserite nello stesso girone negli anni in cui anche avessero militato in campionati dello stesso livello. Il confronto testa a testa fra Arzignano e Gubbio può dunque essere relativo solamente alle prime due partite di questo campionato. I veneti hanno cominciato con due pareggi, entrambi per 0-0: difesa di conseguenza promossa, attacco invece decisamente da rivedere. Per il Gubbio discorso opposto: tre gol segnati ma anche quattro subiti, qui è la difesa da rivedere per fare qualcosa di più di un pareggio e una sconfitta, come da bilancio delle prime due giornate. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Arzignano Gubbio, in diretta dallo stadio Menti di Vicenza domenica 8 settembre 2019 alle ore 15.00, sarà una delle sfide in programma nella terza giornata del campionato di Serie C nel girone B. I veneti, matricola assoluta del campionato di terza serie, sono partiti confermandosi formazione arcigna e vogliosa di strappare la salvezza con grande carattere. Nelle prime due giornate di campionato sono dunque arrivati due pareggi, prima in casa contro il Piacenza e poi in trasferta contro l’Imolese, contro due formazioni che si sono piazzate tra le prime quattro dei play off della scorsa stagione. Dopo aver perso a Trieste all’esordio, il Gubbio ha pareggiato 2-2 alla prima in casa tra le mura amiche dello stadio Barbetti contro la Virtus Verona, con una doppietta di Sbaffo, e in particolare il secondo gol siglato al 92′, che ha permesso agli umbri di evitare quella che sarebbe stata la seconda sconfitta consecutiva.

PROBABILI FORMAZIONI ARZIGNANO GUBBIO

Le probabili formazioni che scenderanno in campo in Arzignano-Gubbio,  oggi domenica 8 settembre 2019 presso lo stadio Menti. I padroni di casa veneti allenati da Colombo schiereranno un 4-4-2 con Tosi; Tazza, Pasqualoni, Bachini, Barzaghi; Pattarello, Maldonado, Balestrero, Perretta; Cais, Rocco. Risponderà il Gubbio di Guidi schierato con un 4-3-3 e questo undici titolare: Zanellati; Lakti, Konatè, Bacchetti, Filippini; Malaccari, El Hilali, Sbaffo; De Silvestro, Manconi, Cesaretti.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Secondo l’agenzia di scommesse Snai, Arzignano favorito per la conquista dei tre punti contro il Gubbio. Vittoria interna proposta a una quota di 2.55, l’eventuale pareggio viene quotato 2.95 mentre la vittoria in trasferta viene proposta a una quota di 2.85. Per quanto riguarda il totale dei gol realizzati nel corso della partita, per l’under 2.5 la quota viene fissata a 1.50, mentre l’over 2.5 viene proposto a una quota di 2.35.

© RIPRODUZIONE RISERVATA