ASCOLI CREMONESE RINVIATA/ Misura preventiva per il Coronavirus: non si gioca

- Fabio Belli

Ascoli Cremonese: partita rinviata come misura preventiva per il Coronavirus, salta il match della venticinquesima giornata del campionato di Serie B.

L'esultanza dei giocatori dell'Ascoli dopo un gol di Chajia (foto La Presse)
L'esultanza dei giocatori dell'Ascoli (foto La Presse)

Ascoli Cremonese rinviata a data da destinarsi e purtroppo il motivo è il Coronavirus: il GOS infatti ha disposto di rinviare la partita di Serie B in quanto sono state ritenute insufficienti le garanzie, considerato che Cremona è una delle zone a rischio in Italia in questi giorni. Disposta dunque questa misura preventiva, sperando naturalmente che sia solo un eccesso di prudenza, sicuramente giustificato in questi giorni. Anche Giovanni Malagò, presidente del Coni, ha detto che è giusto che lo sport si fermi quando non ci sono le sufficienti garanzie per la tutela di sportivi e spettatori, di certo per ora Ascoli Cremonese è la partita principale fra tutte quelle rinviate, soprattutto nelle categorie giovanili o fra i dilettanti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TESTA A TESTA

La storia di Ascoli Cremonese ci proietta all’interno di una rivalità che ci ha tenuto compagnia per la prima parte degli anni Novanta, e che nelle ultime dieci ha fatto registrare quattro vittorie dei marchigiani a fronte di tre lombarde, dunque con tre pareggi che, curiosamente, sono stati tutti a reti bianche. La sfida di andata in questo campionato era stata risolta da Danilo Soddimo per un successo della Cremonese; possiamo però concentrare la nostra attenzione sul fatto che nel 1991-1992 le due squadre si sono affrontate anche in Serie A, e in quel contesto ne è maturata una vittoria per parte. Qui al Del Duca l’Ascoli si era imposto di misura, segnando con Paolo Benetti al 72’ minuto; i bianconeri erano allenati da Giancarlo De Sisti e in attacco spiccava la coppia formata da Oliver Bierhoff e Bruno Giordano. La Cremonese non vince ad Ascoli dal novembre 1989, ancora nel massimo campionato: unica vittoria in terra marchigiana per i grigiorossi, era maturata grazie al gol di Gustavo Dezotti. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Ascoli Cremonese si potrà seguire in esclusiva sul satellite: tutti gli abbonati Sky potranno infatti collegarsi al canale numero 209, ovvero DAZN1, con gli abbonati DAZN che avranno anche la possibilità di seguire in diretta streaming video via internet l’incontro. Questo sarà possibile collegandosi tramite pc al sito dazn.it, oppure con l’applicazione DAZN tramite smart tv o dispositivi mobili come tablet o smartphone, con il campionato cadetto tra le esclusive della piattaforma online.

PROTAGONISTA

Quale potrebbe essere il protagonista in Ascoli Cremonese? Sicuramente sta vivendo un grande periodo Simone Palombi, attaccante classe ’96 che è cresciuto nelle giovanili della Lazio e che è ancora di proprietà dei biancocelesti. Per lui la doppietta realizzata domenica contro il Trapani ha significato salire a quota 5 gol in questo campionato, diventando il miglior marcatore della squadra grigiorossa; in Serie B aveva già giocato lo scorso anno vestendo la maglia del Lecce, e contribuendo alla promozione del gruppo allenato da Fabio Liverani. Nella Primavera della Lazio ha segnato tanto mettendosi subito in mostra, poi ha avuto l’occasione di disputare una prima stagione in cadetteria ma con Ternana e Salernitana, sei mesi per ciascuna, le cose non sono andate benissimo. Ora nella Cremonese, squadra che sta lottando per salvarsi, Palombi potrebbe finalmente trovare la sua dimensione: ha ancora 14 giornate per arrivare in doppia cifra di gol, la Lazio lo aspetta e potrebbe anche farne il vice Immobile. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Ascoli Cremonese, partita diretta dal signor Minelli, sabato 22 febbraio 2020 alle ore 15.00 presso lo stadio Cino e Lillo Del Duca di Ascoli, sarà una sfida valevole per la venticinquesima giornata di Serie B 2019-2020. Nulla hanno potuto i marchigiani nell’ultima sfida contro il lanciatissimo Spezia, una sconfitta 3-1 che ha mantenuto i bianconeri con soli 3 punti di vantaggio sulla zona play out e con 5 lunghezze su una Cremonese che contro il malcapitato Trapani si è finalmente sbloccata a livello offensivo, realizzando una convincente cinquina che ha lasciato la palma di peggior attacco del campionato cadetto allo stesso Trapani, al Venezia e al Livorno ultimo in classifica. La strada verso la salvezza è ancora lunga per i grigiorossi, mentre l’Ascoli deve fare molta attenzione a non farsi risucchiare troppo in basso dopo l’avvicendamento in panchina tra Zanetti e Stellone. Nel match d’andata è stata la Cremonese ad imporsi di misura grazie a una rete di Soddimo, 0-0 nell’ultimo match disputato ad Ascoli tra le due formazioni, datato 30 settembre 2018.

PROBABILI FORMAZIONI ASCOLI CREMONESE

Le probabili formazioni di Ascoli Cremonese che dovrebbero essere schierate dal 1′ dai due allenatori nella sfida in programma sabato 22 febbraio 2020 alle ore 15.00 presso lo stadio Cino e Lillo Del Duca di Ascoli. L’Ascoli allenato da Roberto Stellone sceglierà il 4-3-1-2 come modulo di partenza con questa formazione schierata in campo: Leali; Andreoni, Gravillon, Brosco, Sernicola; Petrucci, Cavion, Padoin; Ninkovic; Scamacca, Trotta. Risponderà la Cremonese guidata in panchina da Massimo Rastelli disposta con un 4-3-2-1 con questi uomini in campo: Ravaglia; Crescenzi, Terranova, Caracciolo, Migliore; Arini, Valzania, Castagnetti; Gaetano, Parigini; Ciofani.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Queste le quote proposte dall’agenzie di scommesse Snai per chi vorrà puntare sul match tra Ascoli e Cremonese. La vittoria della formazione di casa viene offerta a una quota di 2.30, mentre l’eventuale pareggio viene proposto a una quota di 3.10 e la vittoria in trasferta viene quotata a 3.30. Per chi scommetterà sul numero di gol realizzato nel complesso dalle due formazioni nel corso dell’incontro, la quota per l’over 2.5 viene fissata a 1.95, la quota per l’under 2.5 viene invece proposta a 1.75.

© RIPRODUZIONE RISERVATA