DIRETTA/ Ascoli Pescara (risultato finale 0-2): Rossi stecca la prima!

- Mauro Mantegazza

Diretta Ascoli Pescara streaming video Rai: orario, quote, probabili formazioni e risultato live per la partita della decima giornata di Serie B.

Ascoli Pescara
Diretta Ascoli Pescara: un precedente (Foto LaPresse)

DIRETTA ASCOLI PESCARA (RISULTATO FINALE 0-2): ROSSI STECCA LA PRIMA!

Alla prima con Delio Rossi in panchina l’Ascoli stecca, vince 0-2 il Pescara allo stadio Cino e Lillo Del Duca. Dopo l’infortunio di Sabiri i padroni di casa sembrano aver perso il ritmo rispetto a quelle che sono le esigenze di rimonta della squadra e il Pescara ben si adatta alla situazione, vincendo con Breda in panchina la seconda partita del suo campionato, la prima in trasferta (Massimo Oddo aveva ottenuto il primo successo interno). Si complica la situazione di classifica dell’Ascoli, agganciato a quota 7 punti proprio dal Pescara, in attesa delle altre partite del weekend. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA ASCOLI PESCARA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Ascoli Pescara sarà disponibile in chiaro per tutti su Rai Sport + HD, essendo questo l’anticipo del venerdì sera della Serie B, trasmesso dalla Tv di Stato sul canale numero 57. La diretta streaming video di conseguenza raddoppierà: disponibile per tutti tramite sito o app di Rai Play, oppure per gli abbonati su Dazn, che trasmette tutte le partite del campionato di Serie B. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

SABIRI PORTATO VIA IN AMBULANZA

Fuori Pierini, dentro Cangiano a inizio secondo tempo nell’Ascoli. Va però subito al tiro il Pescara con Pierini, gran botta che esce sfiorando l’incrocio dei pali. All’8′ si fanno vedere i marchigiani con una conclusione dalla distanza di Calcagno che non trova però precisione. Il Pescara gestisce bene il vantaggio ma al 16′ va registrato un episodio molto importante: l’ascolano Sabiri cade a centrocampo ma finisce addosso a Bocchetti, sbattendo il capo contro il ginocchio dell’avversario. Colpo duro, ma il giocatore fortunatamente riprende subito conoscenza, anche se viene portato via in ambulanza. Al posto di Sabiri entra Tupta, mentre nel Pescara Ceter e Maistro lasciano spazio a Crecco e Capone. (agg. di Fabio Belli)

RADDOPPIA CETER!

Al 27′ viene ammonito anche Avlonitis per un fallo su Maistro, mentre l’Ascoli prova ad aumentare i ritmi a caccia del pareggio, trovando però solo un colpo di testa di Pierini tranquillamente neutralizzato da Fiorillo. Al 34′ arriva il primo cartellino giallo anche per il Pescara, viene sanzionato Maistro per un fallo su Pucino, l’Ascoli dà l’impressione di crescere ma proprio nel miglior momento dei marchigiani arriva il raddoppio del Pescara. Al 41′ sigla lo 0-2 Ceter, bravo a chiudere una micidiale ripartenza degli abruzzesi, scambiando con Galano e poi non sbagliando davanti a Leali. Un pizzico di nervosismo nel finale con il primo tempo che si chiude con le ammonizioni per Saric e Valdifiori. (agg. di Fabio Belli)

GALANO SU RIGORE!

Parte bene il Pescara con l’Ascoli che sembra un po’ imballato, ma i tanti errori di misura portano a non far registrare molte occasioni nei primi minuti di gioco. I biancazzurri accelerano e al 16′ possono usufruire di un calcio di rigore per un intervento in ritardo di Raffaele Pucino su Nzita. Dal dischetto va Galano che non sbaglia e porta in vantaggio gli abruzzesi. Al 19′ i marchigiani provano a reagire con una conclusione di Sabiri tranquillamente neutralizzata da Fiorillo, quindi al 24′ l’arbitro estrae il primo cartellino giallo della gara, viene sanzionato Gerbo per una trattenuta su Jaroszynski. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori: ASCOLI (4-4-1-1): Leali; Pucino, Avlonitis, Spendlhofer, Sini; Gerbo, Cavion, Saric, Pierini; Sabiri; Bajic. A disposizione: Ndiaye, Sarr, Sarzi Puttini, Corbo, Ghazoini, Cangiano, Donis, Tupta, Vellios, Buchel, Lico, Chiricò. Allenatore: D. Rossi. PESCARA (3-5-2): Fiorillo; Balzano, Bocchetti, Jaroszynski; Bellanova, Valdifiori, Memushaj, Maistro, Nzita; Ceter, Galano. A disposizione: Alastra, Scognamiglio, Bocic, Antei, Crecco, Ventola, Di Grazia, Capone, Guth, Busellato, Omeonga, Vokic. Allenatore: Breda. (agg. di Fabio Belli)

SI GIOCA

La diretta di Ascoli Pescara si gioca fra pochi minuti tra due squadre che sono nella parte bassa della classifica. I bianconeri sono in zona playout con appena 5 punti, raccolti attraverso a 1 successo, 2 pari e 5 ko. L’attacco dei bianconeri preoccupa non poco visto che ha segnato appena 5 reti ed è il peggiore della categoria insieme a quelli di Entella e Cremonese. Davanti la squadra marchigiana ha perso in estate Gianluca Scamacca che l’anno scorso aveva fatto molto bene e che in questa stagione si sta ripetendo in Serie A con la maglia del Genoa. Dietro invece si sono incassate 10 reti, considerata la zona di classifica piuttosto precaria. Peggio ancora hanno fatto gli abruzzesi che sono il fanalino di coda della categoria con appena 4 punti collezionati finora con 1 vittoria, 1 pareggio e ben 7 sconfitte. L’attacco fa fatica e ha segnato finora 6 reti, mentre la difesa è la seconda peggiore della categoria con 19 reti incassate.

DIRETTA ASCOLI PESCARA: L’ARBITRO

L’anticipo del venerdì fra Ascoli e Pescara è stato affidato al direttore di gara Lorenzo Illuzzi della sezione di Molfetta. A coadiuvarlo ci saranno i guardalinee Mauro Galetto della sezione di Rovigo e Gianluca Sechi della sezione di Sassari; la quaterna sarà completata dal quarto uomo Manuel Robilotta della sezione di Sala Consilina. Fino ad ora il fischietto pugliese ha diretto tre match stagionali nel campionato cadetto, comminando 14 cartellini gialli e nessun cartellino rosso. Solo un calcio di rigore assegnato da Illuzzi.

ASCOLI PESCARA: TESTA A TESTA

Sono 21 i precedenti della diretta di Ascoli Pescara, gare giocate tra Serie B, Lega Pro e Coppa Italia dal 1994 ad oggi. Il bilancio è nettamente in favore dei marchigiani infatti ci parla, considerando anche le gare giocate allo Stadio Adriatico, di 13 vittorie dei bianconeri rispetto a 5 del Delfino e a 3 pareggi. Nella scorsa stagione, tra andata e ritorno, ha sempre vinto la squadra biancazzurra. Il Pescara si era imposto in trasferta col risultato di 2-0 grazie ai gol di Galano e Busellato rispettivamente ai minuti 87 e 94. Al ritorno in casa invece la squadra abruzzese vinse 2-1 con i gol di Busellato e Memushaj e in mezzo il momentaneo pareggio di Morosini. Si deve tornare a tre gare fa invece per trovare l’ultimo successo dell’Ascoli. I bianconeri si imposero per 2-1 il 7 aprile del 2019. Fu una gara molto particolare, decisa da tre calci di rigore. La sbloccarono gli ospiti al minuto 36 con Mancuso dagli undici metri, con pareggio al 42esimo di Ninkovic sempre dal dischetto. Il gol da tre punti lo mise a segno Ciciretti al 84esimo.

A CHI FARÀ MEGLIO IL CAMBIO IN PANCHINA?

Ascoli Pescara, in diretta dallo stadio Cino e Lillo Del Duca, è l’anticipo che alle ore 21.00 di questa sera, venerdì 4 dicembre 2020, aprirà il programma della decima giornata di Serie B. Un quasi derby tra due città geograficamente piuttosto vicine, la diretta di Ascoli Pescara attirerà l’attenzione soprattutto perché entrambe le formazioni vedranno il debutto in panchina dei loro nuovi allenatori, chiamati in settimana a sostituire i colleghi che sono stati esonerati dopo lo scorso turno di campionato. L’Ascoli si è affidato a Delio Rossi per sostituire Valerio Bertotto, mentre a Pescara al posto di Massimo Oddo è arrivato Roberto Breda: non succede spesso che nella stessa partita ci sia il debutto di due nuovi allenatori subentrati in corsa, è il segnale ovviamente di una stagione fin qui difficile per matchigiani e abruzzesi. L’Ascoli ha 5 punti in classifica e arriva dalla sconfitta di Venezia che è stata il capolinea per il precedente allenatore; stesso discorso per il Pescara con la sconfitta casalinga contro il Pordenone, anzi gli abruzzesi sono un gradino sotto in classifica, appena a quota 4 punti.

PROBABILI FORMAZIONI ASCOLI PESCARA

Parlando delle probabili formazioni di Ascoli Pescara, è doveroso ribadire ancora una volta che sarà una partita particolare, con il contemporaneo debutto di entrambi gli allenatori. I marchigiani sono ormai abituati a una vera e propria girandola di allenatori negli ultimi anni, ma l’ennesimo cambiamento potrebbe essere una difficoltà in più per un gruppo che ha già problemi: Delio Rossi però ha infinita esperienza e dovrebbe per il momento dunque non fare eccessivi cambi nella struttura di gioco. Per quanto riguarda invece il Pescara, mister Roberto Breda fin da subito ha detto che “parlare di numeri” non era la sua priorità. Pochi cambi tattici allora, ma staremo a vedere chi avrà saputo avere il migliore impatto in termini di reazione del gruppo e personalità.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo al pronostico su Ascoli Pescara in base alle quote offerte dall’agenzia Snai, che vede favoriti i padroni di casa marchigiani: il segno 1 infatti è proposto a 2,20, mentre poi si sale a quota 3,15 in caso di pareggio (segno X) e fino a 3,45 volte la posta in palio sul segno 2 in caso di successo esterno del Pescara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA