Diretta/ Atalanta Juventus Primavera (risultato finale 1-1): Carrà, poi Da Graca!

- Claudio Franceschini

Diretta Atalanta Juventus Primavera streaming video tv: probabili formazioni, orario e risultato live della partita valida per la 1^ giornata del campionato 1, domenica 20 settembre.

Juventus primavera
Diretta Atalanta Juventus Primavera, campionato 1 (Foto LaPresse)

DIRETTA ATALANTA JUVENTUS PRIMAVERA (FINALE 1-1) CARRA’, POI DA GRACA!

Accade tutto nel finale di partita nella sfida del campionato Primavera tra Atalanta e Juventus. Nonostante la maggiore pressione bianconera, a trovare il gol del vantaggio al 32′ è stata l’Atalanta con Carrà, entrato da poco in campo: gran botta con deviazione decisiva di Leo che ha messo fuori causa Garofani. La Juventus però non si arrende e cerca con caparbietà il pareggio. Al 40′ si rende pericoloso Tongya, poi al 44′, a 1′ dal novantesimo, i bianconeri riacciuffano il pareggio grazie a Da Graca, che resiste alla carica di un difensore e calibra bene la conclusione dall’interno dell’area di rigore, non lasciando scampo a Djacar e firmando la rete del definitivo 1-1. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Atalanta Juventus Primavera è affidata a Sportitalia, che dunque potrà essere seguita da tutti gli appassionati attraverso il digitale terrestre, sul canale 60. In alternativa, e in assenza di un televisore, sarà la stessa emittente a fornire il servizio di diretta streaming video, e allora in questo caso basterà visitare il sito www.sportitalia.com, senza costi aggiuntivi, utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

PETRELLI MANCA LA CHANCE!

Via alla ripresa con la Juventus che cerca di mantenere il filo conduttore del primo tempo, subito in avanti in bianconeri con una bella combinazione tra Sekulov e Tongya con la conclusione di quest’ultimo che finisce alto sopra la traversa. L’Atalanta prova a spezzare la pressione avversaria contrastando con maggiore efficacia a centrocampo, al 14′ torna ad affacciarsi in avanti la formazione orobica con Cortinovis che arriva alla conclusione in area, non trovando però la misura della deviazione a rete. Al 18′ ancora un’importante occasione per la Juventus con Petrelli che arriva alla deviazione di testa sotto misura, pallone fuori d’un soffio. Al 24′ Sidibe non trova la potenza e per Garofani non c’è problema nel bloccare la sfera, a metà secondo tempo risultato ancora a reti bianche nel match del campionato Primavera al centro sportivo Bortolotti di Zingonia. (agg. di Fabio Belli)

DAJCAR ATTENTO

Primo tempo a reti bianche nel match del campionato Primavera tra Atalanta e Juventus. Il finale di prima frazione è stato nettamente di marca bianconera, ma nonostante i ripetuti tentativi di arrivare al gol degli ospiti, il risultato non si è sbloccato. Interessante al 32′ un tentativo di Tongya, stop e tiro di prima intenzione con Dajcar che si è comunque fatto trovare pronto. Uscita temeraria del portiere orobico al 35′ su un insidioso tiro-cross di Leo, sul capovolgimento di fronte l’Atalanta risponde con una rasoiata di Panada che manca di poco il bersaglio. Ancora Juventus in avanti ma l’ultima chance è per i bergamaschi, ancora con Panada che a inizio recupero trova però la pronta risposta di Garofani. (agg. di Fabio Belli)

PALO DI SIDIBE!

E’ scivolata via la prima metà del primo tempo tra Atalanta e Juventus: i gol non sono arrivati ma dopo una prima buona occasione per i bergamaschi è stata la Juventus a prendere il sopravvento e a imporre la supremazia territoriale al match. Al 5′ come detto subito chance importante per gli orobici con un palo colpito da Sidibe, che arriva al colpo di testa ravvicinato ma vede la sfera infrangersi sul legno. La Juventus però guadagna campo e ha due nitide chance per passare, all’11’ pericolosa punizione tagliata di Petrelli che trova però la pronta presa alta di Dajcar, il portiere di casa si ripete al 22′ opponendosi in due tempi a una punizione calciata ancora da Petrelli. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. Atalanta (4-3-3): Dajcar; Ghislandi, Cittadini, Scalvini, Ceresoli; Gyabuaa, Panada, Cortinovis; Sidibe, Kobacki, Olivieri. All. Brambilla. Juventus: Garofani; Leo, Riccio, De Winter, Ntenda; Miretti, Pisapia; Sekulov, Tongya, Turicchia; Petrelli. All. Bonatti. (agg. di Fabio Belli)

SI GIOCA!

Siamo pronti a vivere la diretta di Atalanta Juventus Primavera. L’allenatore dei giovani bianconeri sarebbe dovuto essere ancora Lamberto Zauli, che nell’ultima stagione ha portato la squadra al quarto posto in campionato e agli ottavi della Youth League, prima incursione della Juventus nelle 16 regine del torneo europeo; tuttavia le decisioni della prima squadra hanno avuto effetti anche sulla Primavera, perché Andrea Agnelli ha deciso di promuovere Andrea Pirlo come tecnico al posto dell’esonerato Maurizio Sarri. Il bresciano era stato firmato pochi giorni prima per guidare la Under 23 in sostituzione di Fabio Pecchia; a quel punto la squadra che giocherà in Serie C è stata affidata allo stesso Zauli, che così facendo ha lasciato vacante la panchina della Under 19. Inizia allora l’avventura di Andrea Bonatti, e l’esordio è già il più difficile possibile secondo quello che è accaduto nelle ultime stagioni: noi allora ci mettiamo comodi e stiamo a vedere quello che succederà sul terreno di gioco tra pochi minuti, finalmente infatti è tutto pronto e dunque Atalanta Juventus Primavera può cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Sono otto i precedenti di Atalanta Juventus Primavera, con un quadro che sorride alla Dea: cinque vittorie contro tre, i giovani bianconeri non sono mai riusciti a espugnare il Centro Sportivo Bortolotti pur avendo vinto l’ultima partita in assoluto, quella del primo febbraio scorso. In due occasioni le squadre si sono incrociate al Torneo di Viareggio, consecutivamente: nel 2010 era una semifinale e la Juventus di Luciano Bruni aveva avuto la meglio grazie ai gol messi a segno da Iago Falque e Ciro Immobile, a segno su rigore e che in seguito sarebbe stato premiato come capocannoniere e miglior giocatore della competizione. L’anno seguente ai quarti era arrivata la rivincita dell’Atalanta Primavera, che si era imposta per 3-1: Simone Magnaghi e Leonardo Gatti avevano aperto i conti, il tris era arrivato con Elia Cortesi dopo il gol bianconero di Marcel Buchel. Roboante l’ultima affermazione nerazzurra, il 5-0 del settembre 2019 alla seconda giornata di campionato: a segno quella domenica mattina Ebrima colley, autore di una doppietta, Emmanuel Gyabuaa, Jacopo Da Riva e Amad Traoré. (agg. di Claudio Franceschini)

INFO E ORARIO

Atalanta Juventus Primavera verrà diretta dal signor Marco Monaldi e, in programma alle ore 11:00 di domenica 20 settembre, rappresenta il posticipo nella 1^ giornata del campionato 1 2020-2021. Esordio stagionale per i campioni d’Italia: la giovane Dea infatti ha ottenuto lo scudetto nella stagione del lockdown, perché quando il torneo è stato annullato era in testa alla classifica e si è deciso di assegnare il titolo secondo l’algoritmo, che ha premiato una ottima squadra dominante da due anni. Adesso la prima del nuovo campionato potrebbe non essere così semplice: la Juventus infatti ha vissuto una stagione di riscatto, terminando in quarta posizione, dopo un’annata nella quale aveva mancato l’accesso ai playoff e punta a migliorarsi ancora, reduce anche dagli ottavi giocati nella Youth League. Aspettiamo allora che la diretta di Atalanta Juventus Primavera prenda il via; nel frattempo possiamo analizzare le scelte da parte dei due allenatori nell’analisi approfondita delle probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI ATALANTA JUVENTUS PRIMAVERA

E’ ancora Massimo Brambilla l’allenatore orobico: in Atalanta Juventus Primavera però la Dea si presenta profondamente modificata rispetto alla passata stagione. Si gioca con il 4-2-3-1: Gelmi in porta, davanti a lui Cittadini gioca in coppia con uno tra Berto e Scanagatta mentre sulle fasce possono andare i due Renault (Guillaume e Christophe) oppure Ceresoli. Formata la coppia davanti alla difesa con i confermati Gyabuaa e Panada, sugli esterni invece possono giocare Ghislandi e Amad Traorè con Cortinovis schierato tra loro, come prima punta se la giocano in tanti con Reda e Italen in vantaggio nel ballottaggio. Il nuovo allenatore della Juventus Primavera è Andrea Bonatti: possibile che il modulo resti il 4-2-3-1 nel quale il portiere ungherese Senko sarà protetto da Pio Riccio e Bikien, i due terzini dovrebbero essere Daniel Leo e Ntenda con una cerniera di centrocampo nella quale Penner giocherà al fianco di De Winter. Davanti, si attende l’esordio di Iling arrivato dal Chelsea; l’inglese a sinistra, sull’altro è in vantaggio Sekulov mentre Tongya andrà a giocare come trequartista centrale, Da Graça è favorito per ricoprire il ruolo di attaccante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA