DIRETTA/ Atalanta Milan (risultato finale 2-3): non bastano i gol di Zapata e Pasalic

- Fabio Belli

Diretta Atalanta Milan streaming video e tv del match valevole per la settima giornata d’andata del campionato di Serie A: risultato live del posticip

Freuler Kjaer arbitro Atalanta Milan lapresse 2021 640x300
Probabili formazioni Atalanta Milan, Serie A 7^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA ATALANTA MILAN (RISULTATO FINALE 2-3): TRIPLICE FISCHIO

Al Gewiss Stadium il Milan batte l’Atalanta per 3 a 2. Nel primo tempo gli ospiti partono fortissimo passando in vantaggio già al 1′ grazie alla rete messa a segno dal capitano Calabria e gli ospiti falliscono un paio di occasioni a causa delle parate prodigiose di Maignan prima di perdere per infortunio Pessina, rimpiazzato da Pezzella già al 24′. Nel finale di frazione è Tonali a capitalizzare l’errore commesso da Freuler siglando il raddoppio al 42′. Nel secondo tempo Saelemaekers e Calabria mancano altre buone opportunità per allungare e nell’ultima parte dell’incontro ci pensa Leao a firmare il tris su assist di Hernandez al 78′. I nerazzurri rimangono in corsa e sfiorano la rimonta con il rigore trasformato da Zapata all’86’ ed il gol di Pasalic su suggerimento di Zapata nel recupero al 90’+4′. I tre punti guadagnati quest’oggi consentono al Milan di portarsi a quota 19 nella classifica della Serie A mentre l’Atalanta resta ferma con i suoi 11 punti. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA ATALANTA MILAN STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Atalanta Milan sarà più correttamente una diretta streaming video sulla piattaforma DAZN, che da questa stagione detiene i diritti per trasmettere in esclusiva l’intero campionato di Serie A. Questa non è una delle partite che saranno visibili anche su Sky, di conseguenza il punto di riferimento sarà esclusivamente DAZN visibile tramite l’app su smart tv o pc o con l’ausilio di dispositivi mobili come tablet o smartphone.

FASE FINALE DEL MATCH

Quando manca solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Atalanta e Milan, il risultato è cambiato di nuovo ed è adesso di 0 a 3 in favore degli ospiti. Il tempo passa e le chances migliori continuano a portare tutte la firma milanista con il capitano Calabria a cui viene negata la doppietta personale dall’ottimo Palominio al 62′ ed il suo collega Saelemaeers viene anticipato al momento di concludere al 72′. Il tris rossonero lo realizza Leao al 78′, venendo liberato in contropiede da Hernandez. Intanto proprio il Milan ha inserito Messias al 73′ al posto di Brahim Diaz. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il punteggio tra Atalanta e Milan è ancora saldamente bloccato sullo 0 a 2 maturato nel corso del primo tempo. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato con l’ingresso di Koopmeiners al posto di Demiral tra i calciatori dell’Atalanta, il Diavolo si affida di nuovo a Leao che al 51′ va vicinissimo a pescara Rebic, anticipato in ogni caso dal salvataggio provvidenziale di Palomino. Intanto l’arbitro ha ammonito anche Tomori tra i giocatori del Milan al 52′ per un intervento irregolare nei confronti di Maehle e l’Atalanta ha inserito al 56′ sia Ilicic che Muriel per Maehle e Malinovskyi. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Atalanta e Milan sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 2. Nel finale del primo tempo il Milan trova il gol del raddoppio per merito di Tonali, cinico nell’approfittare nel migliore dei modi del pallone perso malamente da Freuler al 43′. A ridosso del recupero Kessi sfiora addirittura il tris. A Dazn Calabria ha dichiarato: “Sì l’abbiamo preparata, è stato bellissimo fare subito gol. E’ normale soffrire, l’Atalanta è una delle squadre migliori nel creare occasioni.” Fino a questo momento il direttore di gara Marco Di Bello, proveniente dalla sezione di Brindisi, ha ammonito rispettivamente De Roon al 41′ da una parte e Brahim Diaz al 42′ dall’altra. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Atalanta e Milan è ancora di 0 a 1. I minuti scorrono sul cronometro ed il Milan cerca il raddoppio all’11’ con Rebic mentre Maignan salva il punteggio per i rossoneri con due interventi davvero prodigiosi sia al 19′ sullo spunto di Zappacosta che sul calcio d’angolo conseguente intercettando la deviazione al 20′ di Zapata, pericoloso in precedenza anche con Malinovskyi al 14′. Intanto l’Atalanta ha perso prematuramente per infortunio Pessina, uscito in barella dolorante e rimpiazzato dal suo compagno Pezzella al 24′. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Lombardia la partita tra Atalanta e Milan è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è già di 0 a 1. Nelle fasi iniziali dell’incontro gli ospiti allenati da mister Pioli partono alla grande riuscendo subito a passare in vantaggio grazie alla rete messa a segno da Calabria al 1′, bravo ad insaccare il tap-in sul suo stesso tentativo ispirato da Hernandez. Il suo compagno Leao non trova poi Rebic di pochissimo al 4′ ed il tiro di Diaz al 6′ viene intercettato di testa da Demiral. La reazione dei padroni di casa guidati dal tecnico Gasperini si traduce nella conclusione alta di De Roon del 9′. Ecco le formazioni ufficiali: ATALANTA (3-4-2-1) – Musso; Djimsiti, Demiral, Palomino; Zappacosta, de Roon, Freuler, Mæhle; Malinovskyi, Pessina; Zapata. A disp.: Rossi, Sportiello; Lovato, Pezzella, Scalvini; Iličić, Koopmeiners, Miranchuk, Pašalić; Muriel, Piccoli. All.: Gasperini. MILAN (4-2-3-1) – Maignan; Calabria, Tomori, Kjær, Hernández; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Díaz, Leão; Rebić. A disp.: Jungdal, Tătărușanu; Ballo-Touré, Conti, Gabbia, Kalulu, Romagnoli; Bennacer, Castillejo, Messias; Maldini, Pellegri. All.: Pioli. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

LE FORMAZIONI UFFICIALI!

Sta per cominciare la diretta di Atalanta Milan, ed è abbastanza chiaro un dato che riguarda la Dea: nelle prime tre partite di campionato, al netto dei 4 punti raccolti, la squadra orobica aveva segnato soltanto 3 gol, manifestando qualche difficoltà nel reparto che invece è stato il grande segreto delle ultime stagioni. Poi c’è stata una scossa, in qualche modo: i gol realizzati sono stati 5, non troppi di più, ma sicuramente sono cresciute le occasioni potenziali e concrete e infatti l’Atalanta ha ottenuto 7 punti, fermando anche l’Inter a San Siro.

Il Milan naturalmente ha avuto un grande inizio di campionato: cinque vittorie e il solo pareggio in casa della Juventus, una squadra che anche senza il contributo di Zlatan Ibrahimovic ha segnato 12 gol subendone appena 3. Stefano Pioli sembra davvero aver trovato la quadratura del cerchio, ma oggi per lui come per il collega Gian Piero Gasperini si tratterà di un test davvero importante per testare il reale stato di forza. Quindi mettiamoci comodi senza indugiare oltre, e stiamo a vedere quello che succederà: leggiamo insieme le formazioni ufficiali di Atalanta Milan, finalmente al Gewiss Stadium si gioca! ATALANTA (3-4-2-1): Musso; Djimsiti, Demiral, Palomino; Zappacosta, de Roon, Freuler, Mæhle; Malinovskyi, Pessina; Zapata. A disp.: Rossi, Sportiello; Lovato, Pezzella, Scalvini; Iličić, Koopmeiners, Miranchuk, Pašalić; Muriel, Piccoli. All.: Gasperini. MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Kjær, Hernández; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Díaz, Leão; Rebić. A disp.: Jungdal, Tătărușanu; Ballo-Touré, Conti, Gabbia, Kalulu, Romagnoli; Bennacer, Castillejo, Messias; Maldini, Pellegri. All.: Pioli. (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ALLENATORI

La grandissima sfida che ci offrirà stasera la diretta di Atalanta Milan sarà caratterizzata anche dal grande duello in panchina tra Gian Piero Gasperini e Stefano Pioli. Gasp ha già ampiamente fatto la storia dell’Atalanta, per Pioli logicamente non si può dire lo stesso perché per fare la storia del Milan sarebbe necessario tornare a vincere, tuttavia naturalmente parliamo di due tecnici che da molto tempo ormai occupano le rispettive panchine plasmando le due squadre. L’Atalanta nelle prime giornate è sembrata quest’anno più solida che bella, tuttavia sabato scorso nel primo dei due derby lombardi consecutivi la Dea ha ricordato a tutti che sa ancora giocare benissimo.

Oggi si replica contro un Milan sfortunato in Champions League ma che in campionato ha raccolto vittorie anche al termine di prestazioni non esaltanti come quelle contro Venezia e Spezia. L’esame contro l’Atalanta sarà dunque molto delicato, una domenica sera da non perdere a Bergamo prima di cedere il passo alla sosta per le Nazionali e alla Final Four di Nations League: chiusura di lusso per la settima giornata! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ATALANTA MILAN: I TESTA A TESTA

Nel dicembre 2019, Atalanta Milan terminò 5-0: nel primo tempo segnò Alejandro Gomez, nella ripresa in 22 minuti la Dea confezionò un trionfo firmato Mario Pasalic, Josip Ilicic (doppietta) e Luis Muriel. Il Milan sprofondò all’undicesimo posto in classifica, toccando il punto più basso della gestione di Stefano Pioli: una data significativa tanto quanto il ko interno contro il Genoa di qualche mese dopo, perchè da quel momento i rossoneri avrebbero cominciato la lenta ma inesorabile rimonta e, brillando nel post-lockdown, sarebbero arrivati a costruire la qualificazione in Champions League dopo 8 anni. Avvenuta… a Bergamo: quasi la chiusura di un cerchio per il Milan, uno scenario ancor più suggestivo se si pensa che i due gol decisivi, entrambi su rigore, li ha segnati quel Franck Kessie che proprio dall’Atalanta era stato acquistato nell’estate 2017.

Vale anche la pena ricordare, comunque, che la Dea ha poi saputo vincere a San Siro (nel gennaio 2021) con un 3-0 netto, e che il Milan ha faticato parecchio a imporsi contro questa squadra negli ultimi anni; da quando la allena Gian Piero Gasperini (quindi dal 2016) ci sono appena due vittorie a fronte di tre sconfitte e 5 pareggi, ma curiosamente i rossoneri si sono imposti sempre al Gewiss Stadium (come si chiama oggi), troviamo infatti un bel 3-1 nel febbraio 2019. (agg. di Claudio Franceschini)

ATALANTA MILAN: SFIDA DA GOL!

Atalanta Milan, in diretta domenica 3 ottobre 2021 alle ore 20.45 presso il Gewiss Stadium di Bergamo, sarà una sfida valevole per la settima giornata d’andata del campionato di Serie A. Sfida da Champions tra due formazioni entrambe reduci dall’impegno europeo. L’Atalanta ha ottenuto la sua prima vittoria in questa stagione nella massima competizione continentale contro gli svizzeri dello Young Boys, dopo il pari contro il Villarreal. In campionato i bergamaschi sono altrettanto in crescita dopo la vittoria sfiorata sul campo dell’Inter.

Il Milan è stato invece beffato in casa dall’Atletico Madrid, seconda sconfitta per i rossoneri dopo quella contro il Liverpool, un ko avvelenato perché maturato con un rigore molto dubbio in pieno recupero. I rossoneri proveranno a rialzare la testa considerando che in campionato sono gli unici a reggere finora i ritmi del Napoli primo a punteggio pieno, lontano solo 2 lunghezze di distanza. Milan vincente a Bergamo nell’ultima giornata dello scorso campionato, il 23 maggio, successo decisivo per la qualificazione in Champions League dei rossoneri, battuti per l’ultima volta dall’Atalanta in trasferta con il clamoroso 5-0 del 22 dicembre 2019.

PROBABILI FORMAZIONI ATALANTA MILAN

Le probabili formazioni della diretta Atalanta Milan, match che andrà in scena al Gewiss Stadium di Bergamo. Per l’AtalantaGian Piero Gasperini schiererà la squadra con un 3-4-1-2 come modulo. Questa la formazione di partenza: Musso; Toloi, Demiral, Djimsiti; Zappacosta, De Roon, Freuler, Maehle; Pessina; Malinovskyi, Zapata. Risponderà il Milan allenato da Stefano Pioli con un 4-2-3-1 così schierato dal primo minuto: Maignan; Calabria, Kjaer, Tomori, T. Hernandez; Tonali, Kessie; Saelemaekers, B. Diaz, Leao; Rebic.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi vorrà scommettere sul match al Gewiss Stadium di Bergamo, ecco le quote fissate dall’agenzia di scommesse Snai. La vittoria dell’Atalanta con il segno 1 viene proposta a una quota di 2.10, l’eventuale pareggio con il segno X viene offerto a una quota di 3.55, mentre l’eventuale successo del Milan, abbinato al segno 2, viene fissato a una quota di 3.35.

© RIPRODUZIONE RISERVATA