DIRETTA BERRETTINI FEDERER/ Risultato finale 0-2 (6-7 3-6): Matteo quasi eliminato

- Claudio Franceschini

Diretta Matteo Berrettini Roger Federer, risultato finale 6-7 3-6: alle Atp Finals 2019 arriva la seconda sconfitta per il nostro tennista, a questo punto ad un passo dall’eliminazione.

Matteo Berrettini volee Atp Finals lapresse 2019
Diretta Usa Italia, Coppa Davis 2019 (Foto LaPresse)

DIRETTA BERRETTINI FEDERER (RISULTATO FINALE 6-7 3-6)

Berrettini Federer 6-7 3-6: la seconda sconfitta subita da Matteo Berrettini, maturata in un’ora e 20 minuti, vale sostanzialmente l’eliminazione dell’azzurro dalle Atp Finals 2019. La storia della partita sarebbe potuta essere diversa se nel secondo set, dove Roger Federer ha immediatamente centrato il break, Berrettini avesse convertito tre possibilità per andare sul 4-4 e riuscire a tornare in parità: Matteo però non è stato sufficientemente freddo, dall’altra parte Federer si è ritrovato e al termine di un gioco infinito si è andati sul 5-3 per lo svizzero. Sulla scia di quel game, la testa di serie numero 3 ha immediatamente conquistato due match point sul servizio di Berrettini e ha convertito la seconda: a questo punto Matteo è ancora virtualmente in corsa per la semifinale ma, essendo 0-4 nei set (e 14-25 nel computo dei game), l’eliminazione sarà ufficiale se uno tra Federer (che si rilancia pienamente per la qualificazione) e Dominic Thiem strapperà anche solo un set a Novak Djokovic, o se l’austriaco ne vincerà uno contro l’azzurro. Una situazione ormai segnata ma, come il romano ha detto, anche queste batoste servono per maturare esperienza anche se il cammino nelle Atp Finals 2019 si dovesse concludere al girone. (agg. di Claudio Franceschini)

BERRETTINI FEDERER (RISULTATO 6-7): 2^ SET IN CORSO

Berrettini Federer 6-7: un set equilibrato si risolve purtroppo nella sconfitta del nostro Matteo Berrettini, che in questo momento è sempre più lontano dalle semifinali alle Atp Finals 2019. Nessuna palla break fino al dodicesimo gioco, quando Roger Federer ha provato il suo solito colpo: vale a dire, procedere senza strappi per poi allungare nel momento decisivo e senza lasciare all’avversario la possibilità di replicare. Stavolta però Berrettini ha cancellato la possibilità che lo svizzero ha avuto per chiudere in anticipo il parziale, ed è arrivato al tie break; peccato che qui l’azzurro abbia perso quattro dei primi cinque punti, e non vuoi mai trovarti in una situazione del genere contro un giocatore come Federer. Berrettini infatti non ha saputo rimontare: il tie break si è chiuso con l’eloquente risultato di 7-2, e lo svizzero sei volte campione alle Atp Finals si prende il primo set del suo torneo. Per Matteo Berrettini invece la situazione è sempre più difficile, ma vediamo se arriverà una reazione… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE IL TORNEO

La diretta tv delle Atp Finals 2019 è garantita a tutti gli abbonati alla televisione satellitare: il canale cui fare riferimento è Sky Sport Uno (numero 201 del decoder) e naturalmente ci sarà la possibilità di seguire le partite della O2 Arena anche in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Ricordiamo inoltre che sul sito nittoatpfinals.com potrete consultare le informazioni utili sui giocatori impegnati nel torneo di fine stagione.

BERRETTINI FEDERER (RISULTATO 3-4): 1^ SET IN CORSO

Berrettini Federer 3-4: per il momento il match alle Atp Finals 2019 è dominato dai turni di battuta dei due giocatori. Nessuna palla break, nessun vantaggio giocato nel corso dei sei giochi che si sono susseguiti, di fattole stesse statistiche: Roger Federer chiama, Matteo Berrettini risponde. E’ così anche nella cronologia del match, visto che è stato lo svizzero ad aprire con il servizio e dunque si porta costantemente avanti nel punteggio; il nostro tennista però sta tenendo botta e per il momento senza troppa fatica, resistendo anche al ritmo imposto dal Re che, quando è alla battuta, non vuole perdere tempo e lascia passare pochi secondi tra un punto e l’altro. Per adesso dunque siamo in equilibrio, ma lo dicevamo anche lunedì dopo i primi giochi disputati da Berrettini contro Novak Djokovic: vediamo come proseguiranno le cose alla O2 Arena di Londra… (agg. di Claudio Franceschini)

BERRETTINI FEDERER (RISULTATO 0-0): SI COMINCIA!

Eccoci al via di Berrettini Federer, il match alle Atp Finals 2019 che potrebbe rilanciare le speranze del tennista romano. La storia di Roger Federer al Master è fantastica: lo svizzero ha vinto per sei volte il titolo riuscendo a fare meglio di chi lo ha preceduto, superando i 5 titoli di Ivan Lendl e Pete Sampras e per il momento rimanendo davanti anche a Novak Djokovic, che con il poker tra il 2012 e il 2015 – cioè appena dopo il sesto titolo del Re – si è rifatto sotto. Federer ha sempre vinto a coppie: 2003-2004, 2006-2007 e 2010-2011. Da allora ha giocato altre tre finali, perdendole sempre contro Djokovic; a dire il vero quella del 2014 non si è disputata perchè lo svizzero (anche in previsione della finale di Coppa Davis, poi vinta) ha dato forfait lasciando il serbo a sollevare il trofeo e giocare un’esibizione con Andy Murray. L’ultima finale quindi è del 2015: l’anno seguente Federer non era presente avendo chiuso la stagione al numero 16 del ranking Atp, poi ha perso la semifinale contro David Goffin (vincendo il primo set) e infine, l’anno scorso, si è fermato contro Alexander Zverev. Ora siamo finalmente pronti a lasciare la parola alla O2 Arena di Londra: mettiamoci comodi, finalmente Federer Berrettini comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

BERRETTINI FEDERER: LE PAROLE DELL’AZZURRO

In vista di Berrettini Federer, vale la pena riportare alcuni concetti che il nostro Matteo Berrettini ha espresso in conferenza stampa dopo l’esordio alle Atp Finals 2019. Il romano ha ammesso di avere un po’ di nervosismo all’inizio della partita, anche se in maniera positiva; “ho bisogno di esserlo per giocare il mio miglior tennis” ha detto, poi ha fatto i complimenti a Novak Djokovic che gli ha lasciato appena tre game dominando la partita. “Alcune volte mi sono sentito come in un flipper: cercavo di andar dietro alla palla, ma era troppo veloce”. Berrettini ha parlato di un Nole “impressionante” per come risponde, ma ha anche tratto l’aspetto positivo affermando che anche da questo match ci sarà qualcosa da imparare, come già successo nelle sconfitte Slam contro Roger Federer e Rafa Nadal. A proposito del Re: Matteo lo affronta pochi mesi dopo il sonoro ko di Wimbledon. “Allora ci avevo capito davvero poco e non ero me stesso” mentre qui alle Atp Finals 2019 l’azzurro è stato diverso nelle emozioni e nel modo di stare in campo. “Nonostante il punteggio ci sono rimasto bene”: la speranza è che oggi anche il risultato possa essere diverso. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA BERRETTINI FEDERER: LA SITUAZIONE NEL GIRONE

Prima di dare la parola alla giornata delle Atp Finals 2019 e al primo match Berrettini Federer, studiamo la situazione nel girone intitolato a Bjorn Borg. Comanda al momento Novak Djokovic, che ha strapazzato Matteo Berrettini: il serbo ha due set vinti e zero persi esattamente come Dominic Thiem (capace di battere Roger Federer) ma ha un quoziente game decisamente superiore, nello specifico 12-3 contro il 14-10 dell’austriaco. Inevitabilmente, il nostro Berrettini si trova in un’ultima posizione con 0-2 e 3-12 nei giochi mentre Federer è 0-2 e 10-14. Il secondo turno di questo girone potrebbe qualificare uno tra Djokovic e Thiem alla semifinale, già aritmeticamente: di fatto, sarà così se la vittoria dell’uno o dell’altro seguirà il ko del giocatore contro cui verrà affrontato il match di terza giornata, perchè anche un ko in questa sfida verrebbe conservato il vantaggio su di lui e sul perdente dell’altra partita, che vedrebbe uno contro l’altro due giocatori a una vittoria e dunque impegnati in una sfida diretta per la semifinale con il primo posto già assegnato (valgono i confronti diretti in caso di arrivo a pari vittorie). Djokovic dunque dovrebbe sperare nella vittoria di Berrettini, mentre Thiem qualora battesse il numero 2 Atp farebbe il tifo per Federer. Inevitabilmente, in un contesto del genere lo sconfitto del pomeriggio sarebbe matematicamente eliminato dalle Atp Finals 2019. (agg. di Claudio Franceschini)

BERRETTINI FEDERER: IL PRECEDENTE

Come abbiamo visto, alle Atp Finals 2019 è il giorno di Matteo Berrettini Roger Federer: l’unico precedente è andato in scena agli ottavi dell’ultimo Wimbledon, ma è stato particolarmente significativo. Berrettini arrivava da un periodo straordinario: titolo a Budapest, finale a Monaco, titolo a Stoccarda sull’erba. Ai Championships il romano era considerato il giovane da tenere d’occhio, e lo stesso Federer lo aveva detto: quando i due si erano incrociati nel quarto turno, qualcuno aveva addirittura sognato che potesse finire come 18 anni prima con lo stesso svizzero che, nemmeno ventenne, aveva battuto il sette volte campione Pete Sampras iniziando di fatto la sua leggendaria carriera. Il campo aveva detto altro: il Re si era imposto per 6-1 6-2 6-2, terminando la corsa di Berrettini. In tanti avevano però detto come il risultato sul campo non rispecchiasse davvero i valori del nostro tennista: infatti, da lì in avanti Matteo ha iniziato una grande rincorsa che lo ha portato alla O2 Arena di Londra a giocarsi le Atp Finals 2019, e adesso si ritrova Federer dall’altra parte della rete, pronto a giocargli un brutto tiro e rimanere in corsa per la semifinale del primo Master in carriera. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Martedì 12 novembre alle Atp Finals 2019 si inizia come sempre alle ore 15:00 di casa nostra: nella seconda giornata del girone intitolato a Bjorn Borg sarà già tempo di dentro o fuori per almeno due giocatori. Matteo Berrettini Roger Federer è infatti la partita che inaugura la giornata e si disputa tra i due che hanno perso all’esordio, impegnati in una sorta di sfida diretta per rimanere in corsa per la semifinale. Non prima delle ore 21:00 invece sarà la volta di Novak Djokovic-Dominic Thiem: chi dei due si prenderà la vittoria avrà almeno un piede nel prossimo turno, anche se come sappiamo può succedere di tutto – vista la formula del torneo – e anche una sconfitta con un set vinto potrebbe determinare uno stravolgimento della classifica. Vedremo allora come andranno le cose nella diretta delle Atp Finals 2019, sperando ovviamente che il nostro Berrettini possa dare vita a una prestazione diversa rispetto a quella di domenica pomeriggio.

DIRETTA ATP FINALS 2019: BERRETTINI-FEDERER, I PRECEDENTI

Matteo Berrettini si è subito scontrato con la realtà delle Atp Finals 2019: nell’esordio contro Novak Djokovic il romano è riuscito soltanto a ottenere tre giochi, venendo spazzato via dal campo dopo il 2-2 del primo set. Da allora il serbo ha vinto 10 degli 11 game successivi, e quello che Matteo ha messo in cascina è arrivato in un turno in risposta; una reazione di orgoglio quando però era già sotto di due break, e di conseguenza la partita era finita. Adesso lo scenario non cambia troppo: l’avversario è Roger Federer, un signore che il Master di fine anno lo ha vinto sei volte e che, a 38 anni, resta ancora iper competitivo. Vero che lo svizzero è stato superato in due set da Dominic Thiem, e che dunque lui pure si trova con l’acqua alla gola; vero è anche che in termini di esperienza in situazioni simili c’è ancora purtroppo un abisso, e che di conseguenza non possiamo certo dire che Berrettini parta favorito. La speranza comunque è che l’azzurro possa tirare fuori una grande prestazione, e prendersi la vittoria: in questo modo resterebbe ancora in corsa a prescindere dal risultato che maturerà in serata, poi contro Thiem (battuto di recente a Shanghai) potrà arrivare la sfida diretta per andare in semifinale a queste Atp Finals 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA