Diretta/ Augsburg Bayern (risultato finale 2-2): pareggio di Finnbogason al 92′!

- Claudio Franceschini

Diretta Augsburg Bayern streaming video e tv: risultato live della partita della WWK Arena, valevole per l’ottava giornata della Bundesliga.

Bayern gruppo
Diretta Dusseldorf Bayern (Foto LaPresse)

DIRETTA AUGSBURG BAYERN (2-2): CLAMOROSO PAREGGIO DI FINNBOGASON AL 92′!

Nella oramai sfida personale tra il portiere dell’Augsburg, Koubek, e l’attaccante del Bayern, Gnabry, si registra una nuova puntata al minuto 79 quando l’estremo difensore ceco compie la miglior parata del pomeriggio negando agli avversari il tris: servizio di Lewandowski con spizzata di testa per la punta della nazionale tedesca ma il suo tiro viene deviato con un po’ di istinto e un pizzico di fortuna da Koubek. Nel finale Kovac inserisce nelle fila dei biancorossi prima Muller (anche oggi mestamente in panca) al posto di un impalpabile Coutinho al minuto 81 e poi Goretska per lo strepitoso Gnabry all’87’: ma i cambi conservativi saranno la condanna degli ospiti perché il finale è tutto di marca degli uomini di Schmidt. Prima all’89’ i padroni di casa sfiorano il apri col neo entrato Finnbogason che, ripresa palla dopo un tiro di Max respinto da Neuer, non riesce da posizione favorevole a battere Neuer, ma poi è lo stesso attaccante islandese a farsi perdonare e a far esultare i pubblico della “WWK Arena” nel secondo dei tre minuti di recupero concessi dal direttore di gara. Dopo che Muller conferma il suo periodo no sbagliando in modo assurdo davanti a Koubek la rete dell’1-3, Cordova (entrato all’82’ a posto di Richter) si inventa una grande azione e mette al centro per Finnbogason che stavolta non sbaglia: 2-2 e Neuer battuto! Poi c’è solo tempo per un “giallo” a Koubek che perde tempo ma assicura così ai suoi un punto insperato e, per certi versi meritato anche se con un po’ di buona sorte, complice lo sperpero di azioni da gol de Bayern Monaco. Con questo pareggio gli ospiti salgono a quota 15 ma mancano il sorpasso in vetta a Wolfburg e Borussia Moenchegladbach, mentre l’Augsburg conquista il sesto punto della sua stagione e che fa anche un bel po’ morale. (agg. di R. G. Flore)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Augsburg Bayern verrà trasmessa in esclusiva per tutti gli abbonati alla televisione satellitare: l’appuntamento in questo caso è con il canale Sky Sport 1 (numero 201 del decoder) e i possessori di un abbonamento potranno seguire questa partita anche tramite l’applicazione Sky Go, che fornisce senza costi aggiuntivi il servizio di diretta streaming video attivabile, come sempre, su dispositivi mobili quali PC, tablet e smartphone.

ANCORA PERICOLOSO GNABRY AL 67′!

Un quarto d’ora di fuoco e fiamme è bastato al Bayern Monaco per ribaltare il punteggio sul campo dell’Augsburg: al rientro in campo, infatti, i campioni di Germania sono passati subito in vantaggio con Gnabry e poi hanno sfiorato per ben due volte il gol dell’1-3, con lo stesso nazionale tedesco e poi con Lewandowski, vicino alla doppietta personale al 61’ su colpo di testa. Fiutando l’aria, mister Schmidt opera il primo cambio poco dopo con Jensen che entra in campo al posto di Oxford (successivamente sarà il bomber islandese Finnbogason a rilevare la punta Niederlechner) mentre al 64’ è Richter, autore del momentaneo gol del vantaggio dei biancorossoverdi a finire sul taccuino dei “cattivi”. Al minuto 67, manco a dirlo, è sempre Gnabry a impensierire la difesa di casa ma nella sua sfida personale a Koubek stavolta ha la meglio il portiere della nazionale ceca che blocca la il tiro dalla distanza dell’attaccante bavarese pur con qualche difficoltà. (agg. di R. G. Flore)

GOL DI GNABRY AL 49′, RISULTATO RIBALTATO!

A inizio ripresa Augsburg e Bayern Monaco si ripresentano in campo con gli stessi uomini del primo tempo ma stavolta gli uomini di Niko Kovac senza il piglio arrendevole costato il gol a freddo al 1’ e, dopo una chance a seguito di calcio d’angolo al 47’, due minuti dopo i campioni di Germania ribaltano il punteggio: Gnabry, oggi scatenato, dopo l’assist si mette in proprio e dopo un’azione personale in cui brucia il suo marcatore si presenta al tiro e batte Koubek di destro. 1-2 e Bayern Monaco in vantaggio al 49’! Sulle ali dell’entusiasmo gli ospiti provano a mettere alle corde l’Augsburg e Coutinho, dopo un primo tempo anonimo, si fa vedere per due volte al tiro fra 51’ e 52’ pur senza risultare davvero pericoloso. Solo al minuto 52 gli uomini di Schmidt, frastornati dal veemente ritorno del Bayern, si rifanno vivi dalle parti di Neuer ma la conclusione dell’esterno sinistro Vargas che fa tutto da solo è bloccata facilmente dall’estremo difensore della nazionale tedesca. Sul ribaltamento di fronte al 61’ è ancora Gnabry, vero one man show del match, ad andare vicino alla rete ma stavolta Koubek è bravo ad opporsi di piede. (agg. di R. G. Flore)

CLAMOROSO PALO DI GNABRY AL 39′!

Due reti nel primo quarto d’ora di gioco e poi gli animi dei giocatori di Augsburg e Bayern Monaco si placano per almeno qualche minuto: alla “WWK Arena” i ritmi di gioco rimangono comunque alti coi padroni di casa che si rendono pericolosi con Niederlechner (fermato in offside), mentre i ragazzi di Kovac pian piano salgono in cattedra e prima ci provano con un tiro da fuori di Thiago Alcantara (23’) e poi con Gnabry che però è davvero impreciso e manda alle stelle (34’). Nel finale di frazione tuttavia la temperatura sale di nuovo e i campioni di Germania vanno vicini al gol del sorpasso: poco dopo il primo cartellino giallo della contesa, comminato a Kimmich, ecco che proprio Gnabry fa salire un brivido lungo la schiena dei tifosi di casa quando su cross di Alaba tira al volo ma coglie il palo a Koubek battuto (39’): da segnalare nei minuti rimanenti pure un “giallo” all’altro mediano del Bayern, Thiago, e un calcio di punizione da posizione molto interessante che però l’Augsburg non sfrutta a dovere e così l’azione sfuma. Dopo tre minuti di extra time il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi al termine di un primo tempo godibile e in cui l’Augsburg non ha fatto da vittima sacrificale impensierendo gli avversari in avvio e in coda. (agg. di R. G. Flore)

GOL DI LEWANDOWSKI AL 14′!

Dopo un avvio-shock per il Bayern Monaco, sotto 1-0 contro un Augsburg che per adesso sembra tenere bene il campo, Niko Kovac è stato costretto già alla prima sostituzione, dato che Sule ha alzato bandiera bianca al minuto 13, lasciando il terreno di gioco per Alaba e imponendo al tecnico croato un piccolo cambio anche a livello tattico: ma è pure il preludio al gol del pari dato che pochi secondi dopo gli ospiti impattano. Lewandowski, confermando il suo avvio di stagione mostruoso, si avventa su un preciso cross di Gnabry e di testa punisce l’estremo difensore di casa Koubek sul palo lontano: 1-1 e tutto da rifare per l’Augsburg che paga l’unico errore commesso nel primo quarto d’ora di gioco! Raggiungo il pareggio la squadra di Kovac finalmente prende coraggio e si rifà viva con più insistenza dalle parti di Koubek: e al minuto 21 per poco la premiata dotta Gnabry-Lewandowski non concedeva il bis ma stavolta il centravanti polacco ha mancato di poco la zampata vincente. (agg. di R. G. Flore)

GOL-LAMPO DI RICHTER AL 1′!

Nella “WWK Arena” di Augusta/Augsburg va in scena questo pomeriggio il match tra i padroni di casa e il Bayern Monaco, valevole per l’ottavo turno della Bundesliga: una sorta di testa-coda questo derby bavarese anche se i ragazzi di Martin Schmidt sono 14esimi a quota 5 mentre l’undici allenato da Niko Kovac è solo terzo, ma con un successo si riporterebbe momentaneamente in vetta alla classifica. E si parte con la prima, clamorosa sorpresa dato dopo pochi secondi è Richter a siglare il gol del vantaggio: rimessa laterale e Khedira spizza per l’esterno sinistro di casa che controlla bene e “spara” verso Neuer freddandolo subito: 1-0 e Augsburg avanti, che avvio shock per gli ospiti! Nei primi minuti il Bayern pare in confusione per via della rete subita a freddo e così gli avversari provano ad approfittarne conquistando due corner in serie da cui però non scaturiscono altri pericoli per i biancorossi; per un segno di vita di questi ultimi bisogna invece attendere una conclusione di Gnabry alta all’8’. (agg. di R. G. Flore)

IN CAMPO, SI GIOCA!

Eccoci al via di Augsburg Bayern. L’uomo del momento in casa dei campioni è sicuramente Serge Gnabry, ma intanto Robert Lewandowski continua a segnare: l’attaccante polacco detiene un interessante record in questo primo scorcio di stagione, perchè tra Bundesliga e Champions League ha realizzato almeno una rete in ogni singola partita. Stiamo parlando di 9 uscite, non poche; in totale ci sono 11 gol in campionato e 3 in Europa, con tanto di doppietta a White Hart Lane contro il Tottenham. L’unica partita in cui Lewandowski non sia riuscito a segnare è la Supercoppa di Germania, ma eravamo all’inizio di agosto; oggi per il trentunenne i gol nel Bayern sono 206 (in 253 partite), il record di segnature in Bundesliga è di 30 (due volte consecutive, nel 2016 e 2017) e di questo passo è molto probabile che l’attaccante riuscirà a ritoccarlo. Non solo: contando anche i 74 gol con il Borussia Dortmund, Lewandowski è già a quota 213 nel campionato tedesco. Ora però dobbiamo metterci comodi e lasciare che a parlare sia il terreno di gioco della WWK Arena, dove finalmente la diretta di Augsburg Bayern comincia! (agg. dI Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Sono tanti i precedenti di Augsburg Bayern, e il quadro non è certo lusinghiero per la squadra padrona di casa: a partire dal 1961 (primo di quattro incroci in Oberliga Sud, uno dei cinque massimi campionati tedeschi del tempo) compaiono infatti appena tre vittorie, a fronte di 21 sconfitte e appena un pareggio, se vogliamo storico perchè comparso per la prima volta di sempre nel settembre di un anno fa, all’Allianz Arena (gol di Arjen Robben e Felix Gotze). Tra i risultati di questo testa a testa spicca un roboante 6-0 che il Bayern ha centrato nell’aprile 2017, con Robert Lewandowski autore di una tripletta e gli altri gol firmati da Thomas Muller (due) e Thiago Alcantara; va citato il fatto che i campioni di Germania sono imbattuti contro l’Augsburg da nove partite (otto vittorie), nel maggio 2015 con la Bundesliga già risolta l’Augsburg si era imposto per 1-0 in casa del Bayern di Pep Guardiola, grazie a gol di Raul Bobadilla e il cartellino rosso che dopo 13 minuti era stato sventolato in faccia a Pepe Reina per fallo da ultimo uomo. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Augsburg Bayern, in diretta dalla WWK Arena, si gioca alle ore 15:30 di sabato 19 ottobre: dopo la sosta per le nazionali torna anche la Bundesliga 2019-2020, siamo nell’ottava giornata e nel derby di Baviera la squadra di Monaco andrà a caccia di riscatto. Prima della pausa infatti il Bayern Monaco è incredibilmente caduto in casa contro l’Hoffenheim; prima sconfitta in campionato ma già terza partita non vinta, e adesso la classifica dice che i campioni di Germania (sette Meisterschale consecutivi) sono terzi a due punti dalla capolista Borussia Monchengladbach, con il Wolfsburg di mezzo e una serie di squadre appaiate a 14 punti. Decisamente più complessa la situazione dei padroni di casa, che dopo aver incassato cinque gol al Borussia Park (seconda sconfitta consecutiva) si trovano ad un solo punto dalla zona playout/retrocessione. Entrambe le squadre dunque hanno l’urgenza di vincere; vediamo come i due allenatori intendono schierare i loro giocatori sul terreno di gioco della WWK Arena, leggendo le probabili formazioni mentre aspettiamo la diretta di Augsburg Bayern.

PROBABILI FORMAZIONI AUGSBURG BAYERN

Augsburg Bayern dovrebbe essere affrontata dai padroni di casa con il 4-2-3-1: davanti al portiere Koubek giocano Jedvaj e Uduokhai, con Lichtsteiner e Max a percorrere le corsie laterali. A centrocampo Rani Khedira, capitano della squadra, fa coppia con Moravek; più avanzato sulla linea dei trequartisti gioca Gregoritsch, che avrà a supporto due esterni di talento come Hahn e Ruben Vargas; la prima punta dovrebbe essere ancora una volta Niederlechner, una delle poche note positive di questo avvio di stagione. Tante soluzioni per il Bayern, che dovrebbe tornare a proporre Pavard a destra e Lucas Hernandez dall’altra parte, anche se uno dei due può giocare centrale al fianco di Sule lasciando così a Kimmich la fascia destra. A centrocampo dovrebbe esserci la coppia formata da Thiago Alcantara e Tolisso, mentre Coutinho può fare la mezzala o il trequartista; interessante il ballottaggio tra Perisic e Coman per un posto da esterno, Gnabry (uomo del momento dopo il poker in Champions League) viaggia verso la conferma e così, naturalmente, un Robert Lewandowski da record.

QUOTE E PRONOSTICO

In Augsburg Bayern, secondo le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai, la squadra favorita è naturalmente quella ospite: vale infatti 1,17 volte la somma messa sul piatto il segno 2, che identifica il successo esterno dei campioni di Germania, mentre con la vittoria dei padroni di casa il valore della vostra vincita corrisponderebbe a ben 14,00 volte quanto avrete deciso di investire. Con il pareggio, eventualità regolata dal segno X, andreste a guadagnare 7,75 volte la cifra puntata con questo bookmaker.

© RIPRODUZIONE RISERVATA