DIRETTA/ Avellino Bari (risultato finale 2-2): Non basta la doppietta di Simeri

- Mauro Mantegazza

Diretta Avellino Bari streaming video e tv: quote, orario, probabili formazioni e risultato live della partita di Serie C per il girone C

Avellino gol
Diretta Avellino Potenza (Foto LaPresse)

DIRETTA AVELLINO BARI (2-2): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Partenio-Adriano Lombardi l’Avellino non va oltre un pareggio per 2 a 2 contro il Bari. Nel primo tempo gli irpini erano passati in vantaggio in avvio per merito di Charpentier al 9′, vedendosi poi annullare un gol a causa di un fallo ravvisato dall’arbitro. Nel secondo tempo però gli ospiti hanno ribaltato la situazione grazie alla doppietta di Simeri tra il 46′ ed il 63′ ma ci ha pensato Illanes a ristabilire l’equilibrio al 73′. Il punto guadagnato quest’oggi consente rispettivamente all’Avellino di portarsi a quota 11 ed al Bari di raggiungere i 18 punti nel girone C. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Avellino Bari non è disponibile, ma c’è una bella notizia per tutti gli appassionati: per questa stagione infatti, ancora una volta, il portale elevensports.it fornisce le immagini delle partite di campionato e Coppa Italia Serie C. Dunque, armandovi di dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone, potrete seguire la partita in diretta streaming video abbonandovi al portale oppure acquistando il singolo evento, il cui prezzo è stato fissato all’inizio della stagione.

FASE FINALE DEL MATCH

Quando manca soltanto una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Avellino e Bari il risultato è cambiato nuovamente ed è di 2 a 2. I galletti completano momentaneamente la rimonta grazie alla doppietta di Simeri, in gol anche al 63′, questa volta su assist di Berra, ma i padroni di casa non si disuniscono e ristabiliscono l’equilibrio tramite il gol di Illanes, autore di un fortunato tiro-cross al 73′.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il punteggio tra Avellino e Bari è cambiato ed è ora di 1 a 1. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato con l’ingresso di Berra al posto di Kupisz tra i biancorossi, la squadra di mister Vivarini parte forte trovando subito la rete del pareggio già al 46′ per merito di Simeri, sfruttando nel migliore dei modi il suggerimento del compagno Neglia.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Avellino e Bari sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 0. Nonostante un buon avvio da parte dei pugliesi, sono stati i campani a spezzare l’equilibrio iniziale per merito di Charpentier. I biancoverdi hanno però perso prematuramente Zullo per infortunio ma gli ospiti appaiono in affanno nel cercare di pareggiare. Fino a questo momento il direttore di gara ha ammonito rispettivamente Albadoro ed il subentrato Illanes da un lato, Perrotta dall’altro.

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Avellino e Bari è sempre di 1 a 0. Gli irpini insistono in cerca del possibile raddoppio che viene però loro negato al 19′ quando l’arbitro ravvisa un fallo commesso da Morero su Perrotta. I padroni di casa sono anche poi costretti a sostituire l’infortunato Zullo con Illanes già al 22′ mentre gli ospiti faticano a macinare le proprie idee di gioco.

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Campania la partita tra Avellino e Bari è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 1 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro sono gli ospiti a cercare di prendere in mano le redini del match impegnando il portiere avversario Tonti già al 2′ tramite uno spunto pericoloso di Neglia. Tuttavia, i padroni di casa non si lasciano sorprendere e passano in vantaggio al 9′ grazie alla rete messa a segno da Charpentier. Le formazioni ufficiali: AVELLINO (3-5-2) Tonti; Zullo, Morero, Laezza; Celjak, Rossetti, Di Paolantonio, Micovschi, Parisi; Albadoro, Charpentier. A disp.: Abibi, Pizzella; Illanes, Njie, Petrucci; De Marco, Carbonelli, Evangelista, Karic, Palmisano, Silvestri; Alfageme. All.: Ezio Capuano. BARI (3-5-2) Frattali; Sabbione, Di Cesare, Perrotta; Costa, Bianco, Schiavone, Awua, Kupisz; Neglia, Simeri. A disp.: Marfella, Liso; Esposito, Corsinelli, Cascione, Berra; Folorunsho; Floriano, Ferrari, Terrani. All.: Vincenzo Vivarini.

SI COMINCIA!

A ridosso di Avellino Bari, è doveroso fare un passo indietro per leggere alcune dichiarazioni della presentazione ufficiale di Ezio Capuano, nuovo tecnico dell’Avellino. Capuano è stato frizzante come sempre e si è presentato così nella nuova piazza: ”Non è un mistero, è dal 1996 che sognavo questo giorno. L’Avellino l’ho cercato, l’ho voluto, per una notte di molti anni fa ne sono stato anche praticamente l’allenatore, oggi sono qui. La squadra che ho visto il primo tempo a Pagani mi è piaciuta molto, ho trovato un gruppo predisposto al lavoro e ben allenato, per questo faccio i complimenti ed i migliori auguri a mister Ignoffo. La squadra vive un momento di difficoltà figlio dei risultati delle ultime gare, lo sappiamo tutti. Spero, con la mia esperienza ed il mio impegno, di riuscire a dare certezze che potremo acquisire solo con il lavoro giornaliero, con la tattica e con tutte le correzioni che si riveleranno necessarie”. Questa la strada che traccia il nuovo allenatore: “Il lavoro ed i risultati saranno il nostro termometro: potremo anche perdere, ma i miei ragazzi non lasceranno mai il campo senza essere andati ben più che oltre il limite”. Gli irpini ci riusciranno già da oggi? Parola ad Avellino Bari per scoprirlo! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I BOMBER

Interessante è a proposito della diretta di Avellino Bari la sfida tra i bomber Mirco Antenucci e Alessandro Di Paolantonio rispettivamente a 5 e 3 gol nella classifica marcatori. Antenucci ha preso una decisione importante passando dalla maglia della Spal in Serie A per legarsi in Serie C al progetto del Bari di Aurelio De Laurentiis. Divenuto in fretta leader è un attaccante moderno che può fare indifferentemente la prima e la seconda punta. Rapido e dotato di un grande fisico è un ragazzo dalla grande personalità soprattutto per la sua esperienza e il carisma. Dall’altra parte invece Di Paolantonio è un ragazzo classe 1992 che in categoria ha già dimostrato di avere le caratteristiche per fare la differenza. Vedremo chi dei due sarà in grado di regalare i tre punti alla propria squadra. (agg. di Matteo Fantozzi)

I TESTA A TESTA

Prima di dare la parola al campo per la diretta di Avellino Bari certo dobbiamo dare uno sguardo approfondito anche al ricco storico che i due club del girone C condividono alla vigilia della decima giornata. Conoscendo bene la storia delle due società non ci stupisce certo la datata e ricca tradizione condivisa: dal 1973 a oggi le due squadre si sono affrontate a viso aperto in ben 32 occasioni tra secondo e terzo campionato italiano, oltre che in Coppa Italia. Il bilancio complessivo poi ci racconta di 12 successi dell’Avellino nello scontro diretto e 13 vittorie del Bari, oltre che 7 pareggi finora firmati entro il triplice fischio finale. Va quindi aggiunto che risale alla stagione corrente l’ultimo testa a testa occorso tra i due club, per la precisione al match del girone I per la coppa Italia di Serie C. Allora in quel primo testa a testa di stagione fu l’Avellino a vincere col risultato di 1-0 (rete di Di Paolantonio). (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Avellino Bari, in diretta dallo stadio Partenio-Adriano Lombardi, è un match di cartello, fascino garantito infatti per questa partita della decima giornata del girone C del campionato di Serie C 2019-2020 oggi pomeriggio, domenica 20 ottobre 2019, con fischio d’inizio alle ore 15.00. La storia ci parla di trascorsi illustri, per l’attualità invece Avellino Bari mette di fronte due formazioni che sembrano destinate ad avere ambizioni differenti. L’Avellino a quota 10 punti deve tenere lontana la zona calda e provare ad avvicinare i playoff, il Bari invece con i suoi 17 punti è nel cuore di questa zona playoff e potrebbe anzi sognare in grande – cioè lottare per il primo posto e la conseguente promozione diretta. Settimana scorsa infatti i pugliesi hanno ottenuto una prestigiosa vittoria per 2-0 contro la Ternana, mentre l’Avellino è reduce da una sconfitta per 3-1 nel derby campano con la Paganese, che ha confermato le difficoltà degli irpini.

PROBABILI FORMAZIONI AVELLINO BARI

Proviamo adesso ad analizzare le probabili formazioni per Avellino Bari. I padroni di casa pugliesi potrebbero scendere in campo con il modulo 3-5-2 e questi possibili titolari: Abibi in porta; difensori Zullo, Morero e Laezza; nel folto centrocampo a cinque da destra a sinistra ipotizziamo Celjak, De Marco, Di Paolantonio, Rossetti e Micovschi; infine Charpentier e Albadoro tandem d’attacco, ma vedremo se cambierà qualcosa con l’arrivo in panchina del nuovo allenatore Ezio Capuano. Per il Bari invece si può ripartire serenamente dalla formazione del successo contro la Ternana; anche qui modulo 3-5-2 con Frattali in porta; davanti a lui retroguardia a tre composta da Sabbione, Di Cesare e Perrotta; nella linea a cinque del centrocampo ecco Berra, Hamlili, Bianco, Scavone e Costa, infine Antenucci e Simeri come coppia d’attacco.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico per Avellino Bari attraverso le quote previste dall’agenzia Snai. Favorito in modo netto il segno 2, che è infatti quotato a 1,85. Si sale poi a quota 3,35 in caso di segno X, mentre la vittoria casalinga dell’Avellino varrebbe 4,00 volte la posta in palio in caso di segno 1.

© RIPRODUZIONE RISERVATA