DIRETTA/ Barcellona Bayern (risultato finale 2-8) streaming tv: goleada storica!

- Mauro Mantegazza

Diretta Barcellona Bayern streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita dei quarti di finale di Champions League.

Barcellona Messi Griezmann
Diretta Barcellona Bayern (LaPresse, 2020)

DIRETTA BARCELLONA BAYERN (RISULTATO FINALE 2-8): GOLEADA STORICA!

Il Bayern Monaco approda in semifinale di Champions League, ma lo fa con una goleada storica. La parte finale della sfida col Barcellona vede infatti i bavaresi andare a segno per ben altre tre volte. Al 37′ infatti non poteva mancare la firma di Robert Lewandowski su una partita del genere, il bomber polacco va a segno di testa su cross di Coutinho. Al 40′ anche lo stesso Coutinho si prende la soddisfazione del gol, infine il sigillo conclusivo, quello del clamoroso 2-8, lo mette ancora il brasiliano ex Inter su sponda di testa di Hernandez. Impressionante il Bayern che ora nei quarti attende la vincitrice di Manchester City-Lione, per il Barcellona dopo la Liga persa a favore del Real Madrid si aprono i tempi dei processi. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE BARCELLONA BAYERN

La diretta tv di Barcellona Bayern sarà garantita esclusivamente sui canali satellitari di Sky per gli abbonati, che si godono l’esclusiva Sky sulla totalità delle partite di Champions League. Di conseguenza anche la possibilità di seguire in diretta streaming video Barcellona Bayern sarà riservata agli abbonati tramite il sito oppure l’applicazione di Sky Go.

CINQUINA DI KIMMICH

Bayern Monaco in pieno controllo del match, i bavaresi andrebbero anche a segno per la quinta volta con Lewandowski ma l’azione era viziata da fuorigioco. Il Barcellona al 12′ trova comunque il modo di accorciare ulteriormente le distanze con una rasoiata del pistolero Suarez, servito da Jordi Alba ancora bravo a scappare sulla sinistra. Il Barcellona vive comunque una serataccia difensiva e al 18′ subisce anche il quinto gol. L’esterno statunitense Davies supera tutto e tutti sulla sinistra, si incunea in area e appoggia nel mezzo un pallone che l’altro esterno, Kimmich, deve solo spingere in rete. Nel Bayern al 22′ fuori Perisic e dentro Kingsley Coman, che sfiora subito il gol. Al 25′ cambiano anche i catalani con Ansu Fati che prende il posto di Busquets. (agg. di Fabio Belli)

BAYERN PADRONE

Il primo tempo finisce senza recupero: Bayern Monaco avanti 1-4 contro il Barcellona in una partita fin qui senza storia, con i catalani in partita solo per pochi minuti dopo il pareggio, peraltro raggiunto solo grazie a un autogol. Viene ammonito Jerome Boateng tra le fila dei tedeschi ma la situazione è abbastanza chiara, il Barcellona è stordito e non riesce a produrre una reazione. Nel finale della prima frazione di gioco una conclusione di Suarez non procura grattacapi a Neuer, ma il Bayern regala sempre l’impressione di poter far male in contropiede e potenzialmente arrotondare ancora il punteggio. (agg. di Fabio Belli)

E’ GIA’ POKER BAVARESE!

Nonostante le sbandate in difesa dopo l’autogol di Alaba, il Bayern Monaco prende completamente il controllo della partita e dilaga. Al 21′ Bayern di nuovo in vantaggio, il Barcellona prende un brutto pallone di cui si impossessa Gnabry, che avanza e serve sulla sinistra con precisione Perisic che con il destro incrociato batte Ter Stegen. Al 27′ Goretzka verticalizza per Gnabry che vince il corpo a corpo con Lenglet e trova l’1-3. Il Barcellona è praticamente in stato confusionale, Kimmich mette nel mezzo una palla avvelenata sulla quale si avventa Thomas Muller, che di punta supera Ter Stegen e firma la doppietta personale al 31′. E sull’1-4 il Bayern Monaco sembra avere già un piede e tre quarti in semifinale. (agg. di Fabio Belli)

MULLER, POI ALABA!

Partenza a razzo nell’atteso quarto di finale tra Barcellona e Bayern Monaco. Tedeschi già in vantaggio al 4′, Thomas Muller chiude l’uno-due con Lewandowski con una conclusione deliziosa “di rabona” che non lascia scampo a Ter Stegen. Al 6′ però il Barcellona perviene già al pareggio, su cross di Jordi Alba dalla sinistra sciagurato intervento di Alaba che firma uno spettacolare autogol che non lascia possibilità di intervento a Neuer. Bayern in difficoltà, al 10′ su un cross a rientrare di Messi buca tutta la difesa tedesca e il pallone si stampa sul palo. I bavaresi provano a scuotersi con un tentativo in acrobazia di Lewandowski, ma al quarto d’ora è già 1-1 tra Barcellona e Bayern Monaco. (agg. di Fabio Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Tutto è pronto per Barcellona Bayern: fra pochissimi minuti prenderà il via l’attesissimo quarto di finale di Champions League. Il Barcellona ci arriva sull’onda del successo contro il Napoli, ma anche al termine di una stagione non esaltante: il secondo posto nella Liga non può bastare a chi è protagonista del duopolio con gli storici rivali del Real Madrid, che hanno festeggiato il successo nel campionato nazionale. Il Barcellona non ha vinto nemmeno la Coppa del Re, di conseguenza in Champions League si gioca le residue speranze di non chiudere l’anno a secco, come al club blaugrana non capita dall’ormai lontano 2008, cioè prima dell’inizio del ciclo di Pep Guardiola, che di questa partita è l’illustre doppio ex in panchina. Il Bayern Monaco invece ha vinto sia la Bundesliga sia la Coppa di Germania, per cui punta a quello che per i bavaresi sarebbe il secondo Triplete della storia dopo quello del 2013. Indovinate chi ne ha fatti due nella propria storia? Il Barcellona, naturalmente… Adesso dunque basta parole: leggiamo le formazioni ufficiali di Barcellona Bayern, poi la partita avrà inizio! BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Semedo, Piqué, Lenglet, Jordi Alba; Vidal, Busquets, De Jong; Messi, Suarez, Sergi Roberto. ALL. Setién. BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Boateng, Alaba, Davies; Goretzka, Thiago Alcantara; Gnabry, Muller, Perisic; Lewandowski. ALL. Flick. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

Barcellona Bayern sarà diretta questa sera presso l’Estadio Da Luz di Lisbona dall’arbitro sloveno Damir Skomina, uno dei fischietti europei di punta, come è giusto che sia per un quarto di finale di Champions League di assoluto prestigio: al suo fianco Skomina avrà i due connazionali Jure Prapotnik e Robert Vukan come guardalinee e il padrone di casa portoghese Artur Dias nei panni del quarto uomo. Nella squadra arbitrale per questa sfida così affascinante ci sarà anche un po’ d’Italia, perché Massimiliano Irrati è stato indicato come addetto al Var e avrà al suo fianco Marco Guida in qualità di assistente Avar. Nato il 5 agosto 1976, Damir Skomina è senza dubbio uno degli arbitri più quotati nel panorama europeo: internazionale fin dall’ormai lontano 2003, nel curriculum del fischietto sloveno ci sono i Mondiali 2018, due edizioni degli Europei nel 2012 e 2016, le Olimpiadi 2008, la Confederations Cup 2017, la Supercoppa Europea 2012 e la finale di Europa League del 2017, mentre nel 2019 è stato dichiarato migliore arbitro del mondo dall’IFFHS, la federazione mondiale di storia e statistica del calcio e ha arbitrato la finale di Champions League fra Liverpool e Tottenham. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TESTA A TESTA

Sempre più vicina la diretta di Barcellona Bayern, abbiamo ricordato la storia delle due squadre in Champions League ma sicuramente merita di essere raccontata anche la storia della partita fra i catalani e i bavaresi, che in passato hanno dato vita ad alcuni confronti memorabili. Di recente possiamo ricordare le semifinali del 2013 e del 2015: nel primo caso il Bayern fu a dir poco travolgente e rifilò al Barcellona un umiliante 7-0 complessivo, vincendo per 4-0 in Baviera all’andata ma anche 0-3 al ritorno al Camp Nou. Due anni dopo ecco il riscatto del Barcellona, che perse 3-2 all’andata all’Allianz Arena ma poi si impose per 3-0 al ritorno al Camp Nou. Segni particolari: in entrambi i casi poi chi ebbe la meglio vinse la finale e sollevò la Champions League. Lo stesso accadde nel 2009, quando il Barcellona trionfò dopo avere avuto la meglio anche sul Bayern, in quel caso però ai quarti: perentorio 4-0 all’andata in Catalogna, poi pareggio per 1-1 al ritorno. In totale però i precedenti sorridono al Bayern, che vanta sei vittorie, due pareggi e altrettante sconfitte su un totale di dieci confronti ufficiali con il Barcellona nelle Coppe europee Uefa, con 18 gol segnati a fronte delle 14 reti incassate. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

NELLA STORIA

Lo abbiamo già accennato presentando la diretta di Barcellona Bayern: si tratta di una partita fra due squadre che hanno fatto la storia del calcio, curiosamente le uniche ad avere già vinto in passato la Coppa dei Campioni oppure la Champions League fra le otto approdate a Lisbona per l’inedita Final Eight, insieme a chi al massimo è arrivato in finale (Atletico Madrid), ai nuovi ricchi alla ricerca della gloria (Psg e Manchester City), a squadre di buona tradizione ma senza picchi di eccellenza (Lione) e ai volti nuovi (Atalanta e Lipsia). La nobiltà europea è dunque rappresentata “solo” da Barcellona e Bayern Monaco, per di più solo una delle due potrà avanzare alle semifinali, mentre l’altra sarà obbligata a salutare la compagnia già questa sera. L’epopea del Bayern trae origini naturalmente a metà degli anni Settanta, quando la squadra di (fra gli altri) Franz Beckenbauer e Gerd Muller vinse tre edizioni consecutive della Coppa dei Campioni nel 1974, 1975 e 1976, poi i bavaresi faranno festa altre due volte, nel 2001 a San Siro ai rigori sul Valencia e nel 2013 a Wembley nel derby tedesco con il Borussia Dortmund. Il Barcellona invece ha spezzato il digiuno relativamente tardi, nel 1992 contro la Sampdoria, ma è stato poi protagonista assoluto degli ultimi due decenni con i successi del 2006, 2009, 2011 e 2015, che hanno portato i catalani a quota cinque, esatamente come il Bayern Monaco. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Barcellona Bayern, in diretta questa sera alle ore 21.00 dall’Estadio Da Luz di Lisbona, è certamente il quarto di finale di maggiore fascino e prestigio della Final Eight che chiude l’anomala Champions League 2019-2020. L’attesa è altissima per la diretta di Barcellona Bayern, le uniche due squadre che hanno già vinto in passato la Coppa dei Campioni fra le otto giunte ai quarti di questa edizione destinata a passare alla storia della Champions League. Il blasone è dunque eccellente, ma anche il livello attuale delle due squadre naturalmente è all’altezza delle aspettative: è un vero peccato che una delle due formazioni si debba fermare già questa sera, in una sfida che come tutte le altre in questa fase finale sarà in gara secca e dunque con tempi supplementari ed eventualmente calci di rigore in caso di parità al triplice fischio finale. Abbiamo ancora negli occhi cosa ha fatto Leo Messi nella vittoria del Barcellona contro il Napoli che ha sancito la fine dell’avventura europea dei partenopei, d’altro canto il Bayern ha sportivamente massacrato il Chelsea e si presenta in Portogallo forse con lo status di prima favorita: in 90 minuti contro il Barcellona però sbilanciarsi è davvero difficile…

PROBABILI FORMAZIONI BARCELLONA BAYERN

Parlando delle probabili formazioni di Barcellona Bayern, logicamente non ci saranno spazi per calcoli ed esperimenti, ma entrambi gli allenatori schiereranno i loro uomini migliori. Per il Barcellona di Setien ecco dunque un 4-3-1-2 con il tedesco Ter Stegen fra i pali, protetto dalla difesa a quattro formata da Semedo, Piqué, Lenglet e Jordi Alba da destra a sinistra; nel terzetto di centrocampo dovrebbero agire dal primo minuto Sergi Roberto, Busquets e De Jong; attenzione infine a una soluzione particolare per il reparto offensivo, con Vidal che potrebbe infatti agire da trequartista alle spalle di Messi e Suárez. Dall’altra parte, l’allenatore dei bavaresi Flick dovrebbe schierare il Bayern Monaco secondo il seguente modulo 4-2-3-1: in porta Neuer; retroguardia a quattro con Kimmich, Boateng, Alaba e Davies; nella coppia mediana dovrebbero invece agire Thiago Alcántara e Goretzka, mentre qualche metro più avanti ci aspettiamo Coman, Müller e Gnabry in appoggio alla prima punta, che sarà naturalmente Lewandowski.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico per Barcellona Bayern, basato sulle quote proposte dall’agenzia Snai. Sono sulla carta favoriti i tedeschi, ufficialmente “in trasferta”: il segno 2 dunque è quotato a 2,00, mentre sul segno 1 la quotazione è pari a 3,45 per la vittoria del Barcellona. Infine, l’ipotesi più remunerativa sarebbe il pareggio, che vale 3,85 volte la posta in palio per chi avrà puntato sul segno X.



© RIPRODUZIONE RISERVATA