DIRETTA/ Bergamo Capo d’Orlando (risultato finale 87-104) streaming tv: in finale!

- Claudio Franceschini

Segui Bergamo Capo d’Orlando in diretta streaming video: al PalaAgnelli i lombardi hanno le spalle al muro, un’altra vittoria della Benfapp chiuderebbe la serie di semifinale playoff.

Zugno Bellan Bergamo Capo d Orlando facebook 2019
Diretta Bergamo Capo d’Orlando, semifinale playoff A2 gara-3 (da facebook.com/bergamobasket2014)

DIRETTA BERGAMO CAPO D’ORLANDO (FINALE 87-104): IN FINALE!

Nell’ultimo quarto Bergamo riesce a rosicchiare qualche punto a Capo d’Orlando, chiudendo sul 21-15, ma il punteggio finale di 87-104 dimostra come l’Orlandina abbia dominato progressivamente la partita. Finisce 0-3 la serie di semifinale dei play off di Serie A2 di basket, con i siciliani che accedono dunque alla fine d’imperio. Numeri realizzativi molto alti tra i singoli di Capo d’Orlando con 31 punti per Triche, 19 per Trapani, 22 per Parks e 10 per Mobio, mentre Bergamo riesce comunque a mandare in doppia cifra quattro giocatori diversi con 17 punti per Zugno, 16 per Roderick e Sergio e 13 per Benvenuti. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Bergamo Capo d’Orlando sarà trasmessa da Sportialia, canale accessibile a tutti al numero 60 del telecomando (gli abbonati Sky potranno trovarlo anche al numero 225 del decoder). In assenza di un televisore, gara-3 della semifinale playoff potrà essere seguita anche in diretta streaming video, grazie alla stessa emittente che fornisce le immagini su www.sportitalia.com, sito visitabile con dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

DILAGANO I SICILIANI

Prende il largo Capo d’Orlando in casa di Bergamo e la formazione siciliana ipoteca lo 0-3 nella serie e dunque la qualificazione alla finale play off di Serie A2 di basket. Parziale del terzo quarto in favore dell’Orlandina col punteggio di 17-35, assolutamente inarrestabile la formazione ospite con Triche che raggiunge addirittura quota 31 punti da solo con un quarto ancora da giocare, seguito dai 19 punti di Trapani e dai 17 punti di Parks. Medie realizzative altissime con i 16 punti di Sergio e i 14 di Roderick che non bastano a Bergamo per restare in partita, ed ora l’ultimo quarto sembra una formalità prima della celebrazione del trionfo dell’Orlandina. (agg. di Fabio Belli)

STRAPPO ORLANDINA

L’Orlandina dimostra di essere in grandissima forma, imbattuta da gennaio e dopo una partenza in cui Bergamo sembrava in grado di tenere testa ai siciliani in questa gara 3, è arrivato il break che ha portato il punteggio all’intervallo sul 49-54 in favore degli ospiti, col secondo quarto che si è concluso sul 17-23 in favore dell’Orlandina. Che ha avuto grande abilità nel ritrovare efficacia difensiva, pur mantenendosi a ritmi alti in attacco. Triche è sempre più il mattatore della partita per Capo d’Orlando e a Bergamo non è bastato che Roderick si affiancasse a Sergio a livello realizzativo, con gli ospiti che arrivano dunque con un vantaggio di +5 a metà gara. (agg. di Fabio Belli)

RITMI ALTI

Ritmi molto alti tra Bergamo e Capo d’Orlando in gara 3 della semifinale play off di Serie A2 di basket, con i siciliani che cercano il 3-0 nella serie per agguantare anticipatamente la qualificazione alla finale. Bergamo risponde colpo su colpo in attacco anche se a livello individuale il grande protagonista della prima frazione è Triche dell’Orlandina, autore da solo di ben 12 punti. Non è stato molto da meno Sergio tra le fila della formazione bergamasca con 10 punti, sicuramente gli attacchi hanno dato filo da torcere in questo primo quarto a difese che non sono riuscite a trovare contromisure efficaci, col vantaggio di Bergamo che comunque resta di minima misura. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE!

Eccoci alla palla a due di Bergamo Capo d’Orlando: vale la pena ricordare che la partita di regular season al PalaAgnelli fa parte della serie di vittorie di marca Benfapp, nello specifico il secondo successo dei 18 consecutivi. L’Orlandina, il 10 febbraio scorso, aveva vendicato la sconfitta dell’andata andando a imporsi per 82-77, contro una squadra che all’epoca lottava ancora concretamente per la promozione diretta: partita definitivamente girata con un quarto periodo da 19-12, e vinta con il solito contributo dei due USA. Brandon Triche aveva segnato 21 punti pur tirando 0/8 dall’area: aveva avuto 5/7 nelle triple, 4 rimbalzi e 7 assist a fronte di 5 palle perse. Jordan Parks aveva chiuso con 23 punti, 9/20 dal campo e 7 rimbalzi; aveva fatto molto bene anche un Davide Bruttini da 11 punti e 11 rimbalzi. Adesso non resta che valutare in che modo andranno le cose in questa gara-3 dei playoff di basket A2: la parola passa subito al campo perchè finalmente è arrivato il momento di dare la parola al parquet del PalaAgnelli, dove la diretta di Bergamo Capo d’Orlando comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

BERGAMO CAPO D’ORLANDO: IL PROTAGONISTA ATTESO

Come protagonista potenziale di Bergamo Capo d’Orlando scegliamo questa volta il nome di Jordan Parks: 23 punti, 7,8 rimbalzi e 2,1 assist i numeri con cui l’ala di 25 anni ha chiuso la sua stagione regolare, mentre nei playoff sta tirando con un irreale 63% dall’arco (20/32) e nelle otto partite giocate ha 20,7 punti, 4,9 rimbalzi e 1,5 assist. Come dire: se Brandon Triche non è in serata ci pensa lui. Parks del resto non è nuovo al campionato di Serie A2: aveva giocato due stagioni con Trieste con la quale aveva raggiunto la finale playoff nel 2017, venendo sconfitto dalla Virtus Bologna. Allora aveva garantito 14,2 punti e 7,2 rimbalzi nella sua post season, e anche all’epoca era la seconda punta di diamante del roster al fianco di Javonte Green. Il quale adesso gioca con il RatioPharm Ulm in Germania, mentre Parks è rimasto nella seconda divisione del basket italiano e quest’anno potrebbe idealmente vendicare quella sconfitta giuliana, mettendo le mani sulla promozione. Questa sera, aiutando la Benfapp a chiudere la serie di semifinale, potrebbe avvicinare sensibilmente il traguardo… (agg. di Claudio Franceschini)

BERGAMO CAPO D’ORLANDO: LA STRISCIA DELLA BENFAPP

Bergamo Capo d’Orlando potrebbe mandare la Benfapp in finale con un 3-0 nella serie: in questo modo sarebbe anche prolungata la straordinaria striscia positiva da parte della squadra siciliana. L’ultima sconfitta per Marco Sodini e i suoi ragazzi risale al 31 gennaio: un netto 75-96 incassato sul parquet di Biella. Da allora Capo d’Orlando ha solo vinto: 10 partite in regular season più i playoff, per una striscia arrivata a 18 successi consecutivi. Senza la radiazione di Siena a campionato in corso l’Orlandina avrebbe anche centrato la promozione diretta in Serie A1, invece a festeggiare il traguardo è stata la Virtus Roma; nonostante il rammarico per come sono andate le cose la Benfapp si è rimboccata le maniche e ha demolito prima Ravenna e poi la stessa Edilnol, vendicando quella sconfitta invernale e poi andando a vincere le due partite interne contro Bergamo. La quale sa bene di dover scalare una montagna, ma proverà comunque a prolungare questa serie di semifinale… (agg. di Claudio Franceschini)

BERGAMO CAPO D’ORLANDO: ORARIO E PRESENTAZIONE

Bergamo Capo d’Orlando, in diretta dal PalaAgnelli, si gioca alle ore 20:30 di giovedì 30 maggio: gara-3 della semifinale playoff di basket Serie A2 2018-2019 va in scena con campo invertito rispetto alle prime due partite, ma in Lombardia si arriva con la Benfapp avanti 2-0 e un match point sulla racchetta per andare in finale, dove è attesa più o meno da tutti gli addetti ai lavori. Fino a questo momento i siciliani hanno saputo rispettare il pronostico, devono ancora perdere una partita nella post season e hanno aperto una lunghissima striscia di vittorie; la BB14 sotto questo profilo parte chiaramente svantaggiata, ma il modo in cui ha fatto fuori Montegranaro nei quarti di finale ci dice che le possibilità per Sandro Dell’Agnello non sono del tutto chiuse; vedremo allora come andranno le cose nella diretta di Bergamo Capo d’Orlando, se la serie si prolungherà ad una quarta partita o se l’Orlandina sarà la prima finalista di Serie A2 con percorso netto.

RISULTATI E CONTESTO

In Bergamo Capo d’Orlando, la parola d’ordine per Sandro Dell’Agnello è fermare Brandon Triche: la guardia non ha ripetuto la straordinaria prestazione di gara-1 (sarebbe stato francamente disumano) ma è stato ancora una volta straordinario mettendo a referto 24 punti con 8/10 da 2 e aggiungendo 4 rimbalzi, 14 assist e 6 recuperi. Nella sua seconda partita della semifinale la valutazione (35) si è abbassata in virtù delle 5 palle perse e dello 0/10 dall’arco: anche così Triche ha dominato, e allora appare chiaro come le speranze dei lombardi di girare la serie siano appese a un filo. Soprattutto Bergamo ha giocato gara-2 senza Brandon Taylor, rimasto a guardare dalla panchina per 40 minuti; Terrence Roderick è stato encomiabile (27 punti, 8 rimbalzi, 8 assist, 4 recuperi e 10/19 dal campo) ma non è bastato, perchè Capo d’Orlando ha oggettivamente molte più soluzioni al proprio arco e ha potuto contare su Jordan Parks (26 punti, 10/16, 4 rimbalzi). Se i due USA continueranno a funzionare in questo modo, verosimilmente la Benfapp sarà già questa sera in finale; a Bergamo il compito di smentire il pronostico e provare a mettere i bastoni tra le ruote della squadra siciliana.



© RIPRODUZIONE RISERVATA