DIRETTA/ Bisceglie Lucchese risultato finale 1-0 (2-3 dcr) video tv: rossoneri salvi

- Claudio Franceschini

Segui Bisceglie Lucchese in diretta streaming video: al Ventura si riparte dalla vittoria dei toscani, che dunque al ritorno hanno due risultati utili per salvarsi e rimanere in Serie C.

Wladimiro Falcone Lucchese uscita lapresse 2019
Diretta Bisceglie Lucchese, ritorno playout Serie C (Foto LaPresse)

DIRETTA BISCEGLIE LUCCHESE (1-0; 2-3 dcr): TOSCANI SALVI

Bisceglie Lucchese finisce ai supplementari dopo l’uno a zero dei nerazzurri nei tempi regolamentari. L’extra time non è sufficiente per trovare un vincitore, così si arriva alla lotteria dei calci di rigore. Il primo penalty lo segna Mauri con un destro sotto l’incrocio. Pareggia Bangu per il Bisceglie con un bel rasoterra angolato. Esecuzione perfetta anche per Di Nardo e per Zigrossi. Sul 2-2 Sorrentino si fa intercettare il suo tiro da Vassallo. Dall’altra parte sbaglia anche Starita con un tentativo centrale. Segna Zanini per la Lucchese nella chance successiva. Fallisce Longo l’ultimo decisivo rigore con un tiro che si impenna alto sopra la traversa. Cala il sipario tra Bisceglie Lucchese, coi rossoneri che possono godersi la salvezza ottenuta all’ultimissimo respiro. I toscani restano in Serie C al termine di questa doppia partita difficilissima. Retrocede, invece, la compagine nerazzurra. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

TRIARICO PER IL VANTAGGIO!

Mancano circa dieci minuti alla fine della partita tra Bisceglie Lucchese e i nerazzurri conducono per una rete a zero. Al sesto della ripresa la truppa di casa ha sfiorato il gol con una punizione ad effetto di Triarico, sfumata sull’esterno della rete. Ancora Triarico protagonista pochi secondi dopo con una conclusione dal limite che il portiere della Lucchese, Falcone, è riuscito a respingere in calcio d’angolo. Sugli sviluppi del corner il Bisceglie è passato in vantaggio: batte Giacomarro dalla destra, Triarico è ben appostato sul primo palo e con un bel colpo di testa scaraventa la palla in rete. Al venticinquesimo del secondo tempo è la Lucchese a reagire: lo fa con un destro di Lombardo, con il pallone che rimbalza davanti a Vassallo che in qualche modo riesce a respingere. Sulla ribattuta ci pensa Sorrentino a ribadire in rete, l’arbitro però ferma tutto per fuorigioco. Finale tutto da vivere tra Bisceglie Lucchese, coi nerazzurri momentaneamente avanti. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

CHANCE NERAZZURRA!

E’ cominciata da una venticinque minuti la diretta di Bisceglie Lucchese e il risultato è ancora fermo sullo zero a zero. La prima occasione al settimo con Triarico che colpisce di testa sul cross per Giron: bravo Falcone a non farsi sorprendere. I nerazzurri allentano la pressione, i toscani coprono meglio gli spazi e quando si sganciano rischiano però di subire il contropiede dei padroni di casa. Ancora Triarico protagonista, questa volta fermato dalla bandierina del guardalinee per fuorigioco. Attorno al quindicesimo altra chance per i padroni di casa: Parlati scambia con Starita e lo libera sul lato destro, interviene però De Vito che si rifugia in corner. Poco dopo Zigrossi per Djoulou dentro l’area, Falcone tira un sospiro di sollievo quando il tiro finisce alto sopra la traversa. Che occasione per il Bisceglie! (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

SI GIOCA

Siamo al via della diretta di Bisceglie Lucchese: abbiamo già detto che l’ultima volta in cui la squadra rossonera è stata in Serie B era il 1998, Tarcisio Burgnich era stato sostituito da Giuseppe Papadopulo per poi riprendersi la panchina nelle ultime undici giornate, gli 8 gol di Nazzareno Tarantino non erano serviti ad evitare il penultimo posto e la retrocessione insieme a Reggiana, Fidelis Andria e Cremonese. Oggi tuttavia la Lucchese rischia di finire in Serie D: non gioca nella quarta divisione dal calcio italiano addirittura dal 1969, e dunque rappresenta a suo modo una società continua se non altro nei primi tre campionati. I toscani sono stati anche per 8 volte in Serie A: l’hanno definitivamente abbandonata, almeno per ora, nel 1952 e solo dopo uno spareggio perso contro la Triestina, un 3-3 ai supplementari e una sconfitta per 0-1 (si era giocato sui neutri di Milano e Bergamo). Il principale marcatore era stato Kai Frandsen (11 gol), danese che era rimasto anche per il campionato cadetto e poi aveva terminato la sua carriera. Ora però spazio a quello che ci dirà il terreno di gioco del Gustavo Ventura: finalmente siamo pronti, Bisceglie Lucchese comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Salvo variazioni di palinsesto, la diretta tv di Bisceglie Lucchese non dovrebbe essere disponibile: la partita dei playoff non sarà trasmessa sui canali del nostro Paese, ma potrà comunque essere seguita sul portale elevensports.it che ha fornito per la quinta stagione consecutiva tutte le gare di Serie C. Sarà allora un appuntamento in diretta streaming video: sarà possibile abbonarsi al servizio oppure acquistare il singolo evento, che ha un prezzo fissato dall’inizio dell’anno salvo eccezioni.

LE RETROCESSE

A margine della diretta di Bisceglie Lucchese bisogna anche fare un quadro delle squadre che sono già retrocesse in Serie D: quest’anno il calendario dei playout è stato condizionato dai fallimenti in corso d’opera di Pro Piacenza e Matera, ma anche dalla variazione del formato per la prossima stagione. Nel girone B il Fano è retrocesso direttamente dalla stagione regolare, mentre nello spareggio la Virtus Verona si è dovuta arrendere al Rimini per differenza reti; i gironi A e C hanno invece disputato un primo turno “interno”, che ha condannato al campionato di quarta divisione il Cuneo e la Paganese. Lucchese e Bisceglie però, come sappiamo, non si sono salvate: hanno dovuto affrontare un ultimo impegno doppio per garantirsi la permanenza in Serie C. Dunque questa sarà l’ultima partita: le retrocesse sono già tre e la quarta sarà la squadra che uscirà sconfitta dall’incrocio del Ventura (la Lucchese come detto può anche pareggiare), mentre ricordiamo che le nove squadre che salgono dalla Serie D, al netto di possibili ripescaggi, sono Lecco, Como, ArzignanoChiampo, Pergolettese, Pianese, Cesena, Avellino, Picerno e Bari. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA

Come potenziale protagonista di Bisceglie Lucchese, che inizia ormai tra poco, scegliamo il ventottenne Marco De Vito: difensore centrale cresciuto nel Chievo, nel corso della stagione regolare ha giocato 16 volte come titolare avendo spazio in particolar modo nella seconda parte del girone A, affiancando Riccardo Martinelli con cui farà coppia anche oggi. Questo perchè Matteo Gabbia, in prestito dal Milan e prima scelta per la difesa, è stato occupato a volte con la nazionale Under 20: il classe ’99, originario di Busto Arsizio, è andato in Polonia a giocare i Mondiali di categoria e ha dunque saltato il ritorno del primo turno dei playout contro il Cuneo, e poi anche l’andata contro il Bisceglie perchè gli azzurrini hanno fatto strada. Toccherà ancora a De Vito dunque: per lui anche un’esperienza nei Balcani vestendo le maglie di Banska Bystrica e Imotski, poi una stagione in cui si è diviso tra Monopoli e Reggina, nella Lucchese è arrivato lo scorso anno dal Casarano che lo aveva “tolto” dalla lista degli svincolati. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Bisceglie Lucchese è una partita nuova nella storia del calcio italiano: per la prima volta il Gustavo Ventura ospiterà i rossoneri di Toscana, che hanno sfidato i campani nella partita di andata al Porta Elisa. Che resta dunque l’unico precedente: come abbiamo già avuto modo di vedere, la sfida è stata risolta dal gol di Lorenzo Sorrentino (al 49’ minuto), secondo in questi playout di Serie C (dopo quello casalingo contro il Cuneo) ma ottavo in stagione. Il Bisceglie non è mai stato in Serie B, unico contesto nel quale avrebbe potuto sfidare la Lucchese a meno che non si trattasse di Coppa Italia: ha infatti una partecipazione alla Prima Divisione a cavallo delle due guerre mondiali e poi è stato per nove volte nella Serie C – nelle sue varie forme e denominazioni – e ancora nel 2017 si trovava in Serie D. La Lucchese invece in Serie B ha giocato per ben 19 campionati: l’ultimo di questi però risale a 20 anni fa e i rossoneri dovranno aspettare ancora per tornare in cadetteria. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Bisceglie Lucchese, in diretta dallo stadio Gustavo Ventura, si gioca alle ore 20:30 di sabato 8 giugno: la partita di ritorno dei playout di Serie C 2018-2019 chiude ufficialmente il quadro delle retrocessioni nel campionato della terza divisione. Le due squadre infatti sono quelle rimaste a giocarsi la salvezza, secondo una formula introdotta quest’anno: all’andata la Lucchese ha vinto 1-0 ma, siccome non esiste più la regola del miglior posizionamento in classifica, per questo ultimo turno sono previsti tempi supplementari ed eventualmente calci di rigore qualora la differenza reti sia pari. Significa che la squadra di casa potrà vincere anche 2-1, 3-2 o così via: i gol segnati fuori casa non hanno valore doppio, conterà solo lo scarto. I toscani partono comunque favoriti: difendono il gol di Lorenzo Sorrentino e, siccome al netto della penalizzazione si sarebbero salvati senza patemi nel girone A, hanno ancora più possibilità di farlo attraverso i playoff pur se, naturalmente, una sfida sui 180 minuti aumenta le difficoltà psicologiche e di approccio alla sfida. Vediamo dunque in che modo i due allenatori potrebbero disporre le loro squadre sul terreno di gioco del Ventura, mentre aspettiamo che abbia il via la diretta di Bisceglie Lucchese.

PROBABILI FORMAZIONI BISCEGLIE LUCCHESE

Bisceglie Lucchese dovrebbe riproporre formazioni simili a quelle che hanno giocato l’andata al Porta Elisa: per Rodolfo Vanoli sarà 4-4-2 con Bangu che potrebbe prendere il posto di Risolo o Giacomarro in mediana, per il resto ci sarà la conferma di Zigrossi e Markic a protezione di Vassallo mentre Longo e Mastrilli sono in ballottaggio – rispettivamente – con Calandra e Giron per i posti da terzini. Triarico e Parlati si allargheranno a centrocampo ma saranno pronti anche a dare una mano ai due attaccanti, che salvo sorprese saranno nuovamente Starita e Cuppone. Lucchese in campo con un modulo speculare: Giancarlo Favarin punta ancora su Di Nardo e Sorrentino come attaccanti (ma occhio a Isufaj e De Feo), con Zanini e Bortolussi che invece faranno qualche passo indietro affiancando i mediani che dovrebbero essere Provenzano e Juan Alberto Mauri, ancora in vantaggio su Bernardini. In difesa Lombardo e Favale si posizionano sulle corsie; a protezione del portiere Falcone dovrebbero giocare De Vito e Riccardo Martinelli.

QUOTE E PRONOSTICO

Per un pronostico su Bisceglie Lucchese si possono utilizzare le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai: secondo questo bookmaker la squadra favorita è quella di casa, ma in realtà siamo in una classica situazione da tripla nella vecchia schedina. Vale 2,45 la posta messa sul piatto il segno 1 che identifica il successo interno dei campani, mentre per il pareggio che è regolato dal segno X arriviamo ad un valore di 3,00 volte la puntata. Corrisponde invece a 2,90 volte la somma giocata l’eventualità della vittoria rossonera, per la quale dovrete ovviamente scommettere sul segno 2.

© RIPRODUZIONE RISERVATA