DIRETTA/ Bologna Entella (risultato finale 0-0): pareggio a reti bianche!

- Claudio Franceschini

Diretta Bologna Entella streaming video tv: probabili formazioni, orario e risultato live della partita amichevole che si gioca al Niccolò Galli, squadre in campo sabato 12 settembre.

Musa Barrow Bologna esultanza lapresse 2020 640x300
Diretta Bologna Entella, amichevole (Foto LaPresse)

DIRETTA BOLOGNA ENTELLA (RISULTATO FINALE 0-0)

Bologna Entella 0-0: risultato finale che non si è mosso rispetto al pareggio a reti bianche al termine di questa partita amichevole che sinceramente non ha riservato particolari indicazioni. Il Bologna di Sinisa Mihajlovic non è dunque riuscito a superare la Virtus Entella del nuovo allenatore Bruno Tedino, per il quale naturalmente un pareggio contro una squadra di categoria superiore può essere archiviato come un risultato eccellente in vista dell’inizio del campionato di Serie B. Nel secondo tempo abbiamo visto più sostituzioni che emozioni, il Bologna ha fatto la partita ma in modo molto sterile e questa non può essere una buona notizia per i rossoblù felsinei. C’è dunque ancora da lavorare per l’allenatore Sinisa Mihajlovic, che d’altronde nelle ultime settimane ha avuto diversi problemi fuori dal campo ai quali pensare… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INTERVALLO

Bologna Entella 0-0: risultato ancora fermo sul pareggio a reti bianche all’intervallo di questa partita amichevole che è cominciata alle ore 16.00 e non alle ore 15.00, come inizialmente annunciato. Il Bologna di Sinisa Mihajlovic è sceso in campo con la seguente formazione titolare: Skorupski; De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Dijks; Dominguez, Schouten, Soriano; Orsolini, Palacio, Barrow. Questa invece è la replica della Virtus Entella del nuovo allenatore Bruno Tedino, che ha schierato i seguenti titolari: Borra; Coppolaro, Chiosa, Poli, Cleur; Settembrini, Paolucci, Brescianini; De Luca, Brunori, Morra. Partita abbastanza equilibrata e con poche occasioni da gol significative, forse anche a causa del caldo. Buone indicazioni per le due difese, poco da segnalare invece per gli attacchi, vedremo se nella ripresa potrà cambiare qualcosa, anche grazie alle sostituzioni. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Una buona notizia per tutti gli appassionati e i tifosi: la diretta tv di Bologna Entella, come comunicato dalla società emiliana, sarà trasmessa sui canali di Sky Sport. Almeno gli abbonati potranno dunque assistere a questo test amichevole e, in assenza di un televisore, potranno avvalersi del servizio di diretta streaming video fornito a tutti i clienti senza costi aggiuntivi, attivando l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

SI GIOCA

Inizia finalmente la diretta di Bologna Entella. Abbiamo già visto che ci sono alcuni giocatori che fanno parte della rosa biancazzurra e hanno un passato con i felsinei. Tra questi Matteo Mancosu: eroe della promozione in Serie B del 2019 (7 gol in 19 partite, arrivato a gennaio dopo i due anni a Montréal), ha chiuso il campionato cadetto realizzando 4 reti, spesso e volentieri tenuto in panchina all’inizio delle partite. Stiamo del resto parlando di un giocatore che a dicembre compirà 36 anni; devastante a Trapani (51 gol in due campionati e mezzo), a Bologna è arrivato nel gennaio 2015 rimanendoci per un anno solare. Ha giocato 27 partite, segnando un solo gol: anche qui ha centrato la promozione (in Serie A) ma senza contribuire attivamente con reti, nei sei mesi seguenti è stato comprimario ma nemmeno con il Carpi, sempre nel massimo campionato, ha ritrovato brillantezza. Sarà interessante valutare cosa succederà quest’anno, e in che modo Bruno Tedino intenderà utilizzare il suo veterano; nel frattempo mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il campo, perché Bologna Entella sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA

Come potenziale protagonista di Bologna Entella vogliamo citare Bruno Tedino: come abbiamo detto il tecnico friulano ha sostituito Roberto Boscaglia sulla panchina biancazzurra, e dunque si rimette in gioco dopo l’esperienza di Teramo, un campionato interrotto per il Coronavirus ma nel quale l’allenatore è riuscito a far fare il passo in più agli abruzzesi (37 punti in 26 giornate). A Palermo, Tedino aveva mancato la promozione in Serie A perdendo la finale playoff contro il Frosinone, l’anno seguente era stato esonerato dopo aver centrato 8 punti in 5 giornate; finalista di Coppa Italia Serie D con il San Donà Jesolo, CT della Nazionale Under 16 e vice dell’Under 17 per un breve periodo, le cose migliori Tedino le ha fatte vedere a Pordenone: secondo in Serie D nel 2001, è tornato ad allenare i ramarri a 14 anni di distanza e in entrambe le occasioni ha disputato i playoff di Lega Pro, compiendo quel passo in avanti che è poi servito alla società friulana per ottenere finalmente la promozione in Serie B. Ora a Tedino l’Entella chiede lo stesso: provare a raggiungere il livello successivo, quindi oltre alla salvezza servirà anche avvicinare concretamente i playoff. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Sono appena due gli incroci ufficiali di Bologna Entella: le due squadre, avversarie oggi in amichevole, si erano trovate nel campionato di Serie B 2014-2015. Primo viaggio in cadetteria per i liguri (retrocessi ma poi ripescati), mentre i felsinei al termine della stagione avrebbero conquistato il ritorno in Serie A attraverso i playoff; la prima partita era arrivata presto, seconda giornata del torneo allo stadio Dall’Ara. L’Entella di Luca Prina si era comportata benissimo: Marco Sansovini l’aveva portata in vantaggio al 2’ minuto, nella ripresa il Bologna (affidato a Diego Lopez, poi esonerato a ridosso dei playoff in favore di Delio Rossi) aveva pareggiato con Daniele Cacia. Al Comunale di Chiavari invece i rossoblu erano riusciti a vincere: la partita era stata pazzesca, era successo tutto in 7 minuti a cavallo dei due tempi. Al 41’ vantaggio Entella con Andrea Mazzarani; al 45’ il Bologna aveva pareggiato con la rete di Marios Ikonomou, al 48’ Michele Russo sul cross di Karim Laribi aveva infilato la porta di Paroni per il beffardo autogol che aveva deciso la sfida. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Bologna Entella va in scena al centro tecnico Niccolò Galli: alle ore 15:00 di sabato 12 settembre le due squadre si affrontano in un’amichevole estiva in preparazione all’inizio della stagione ufficiale, ormai imminente. I felsinei hanno sognato l’Europa nell’ultimo campionato, hanno comunque concluso in maniera positiva e si sono nuovamente affidati a Sinisa Mihajlovic, che ora spera di portare la squadra ad un livello superiore. Ha invece cambiato l’Entella, dopo aver raggiunto in Serie B una salvezza piuttosto sofferta: Roberto Boscaglia è andato a Palermo e così i biancazzurri hanno chiamato Bruno Tedino, che proprio in rosanero aveva avuto una corsa non eccezionale e si è fatto notare in particolar modo a Pordenone. Come sempre l’obiettivo è quello di prendersi un posto nei playoff, chiaramente dopo aver blindato la permanenza in categoria. Aspettiamo allora che la diretta di Bologna Entella prenda il via, nel frattempo possiamo fare una valutazione su quelle che possono essere le scelte dei due allenatori leggendo insieme le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI BOLOGNA ENTELLA

Difficile ipotizzare a bocce ferme quali possano essere le probabili formazioni di Bologna Entella. Nel 4-2-3-1 di Mihajlovic possiamo provare a schierare Corbo e Calabresi a protezione di Skorupski con due terzini che possono essere Ibrahima Mbaye e Dijks, al centro del campo Svanberg può agire al fianco di Donsah – tornato dal prestito – ma vanno considerati anche Michael e Schouten, così come Gary Medel. Falletti sulla trequarti, poi i giovani Cangiano e Juwara esterni con Musa Barrow davanti: le scelte potrebbero essere queste ma sicuramente ci saranno tante staffette tra un tempo e l’altro.

Così ovviamente nell’Entella, che Tedino può schierare con modulo speculare: avanti al 2001 Alessandro Russo proviamo a piazzare Nagy – ex della partita – e Bonini arrivato in prestito proprio dal Bologna, De Col (o Cléùr) e il nuovo arrivato Pavic sulle fasce, in mezzo al campo potremmo avere Settembrini e Andrea Paolucci a formare la catena mediana con l’avanzamento sulla trequarti di Nizzetto. Attenzione però a Cardoselli e Brescianini, che sicuramente avranno spazio; davanti, Schenetti sarebbe il trequartista stretto tra Currarino e appunto Nizzetto che si allargherebbe; Matteo Mancosu o Alejandro Rodriguez il centravanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA