DIRETTA/ Bologna Fiorentina (risultato finale 3-3): che tripletta per Palacio!

- Michela Colombo

Diretta Bologna Fiorentina: streaming video DAZN, orario, quote, probabili formazioni e risultato live della sfida, nella 34^ giornata della Serie A.

Mihajlovic
Diretta Bologna Fiorentina - Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna (Foto LaPresse)

DIRETTA BOLOGNA FIORENTINA (RISULTATO FINALE 3-3): LA TRIPLETTA DI PALACIO SALVA MIHAJLOVIC!

Allo stadio “Dall’Ara” è andato in scena un secondo tempo entusiasmante e, a tratti, anche più pirotecnico del primo, cosa rara per un incontro che valeva molto in chiave salvezza: e al termine dei 90’ matura un 3-3 spettacolare soprattutto per merito di Vlahovic, all’ennesima grande prestazione del suo campionato, e di Palacio che con la sua tripletta quasi blinda la salvezza dei suoi e lascia l’amaro in bocca invece a Iachini. Al minuto 64’ era Bonaventura a riportare nuovamente in vantaggio al Viola (1-2) ma Palacio replicava poco dopo (71’) dopo l’ennesima bella combinazione con Vignato (2-2). Ma un Valhovic scatenato siglava il terzo vantaggio ospite al 74’ sfruttando un errore della difesa felsinea (2-3) e questa sembrava potesse essere la rete che dava una fetta di salvezza ai gigliati e invece al minuto 84 l’eterno Palacio, servito ancora da Vignato, faceva 3-3! Che tripletta! Nel finale di gara non accadeva più nulla e così il Bologna, salvando la pelle, sale a quota 39 mentre per la Fiorentina manca ancora qualcosa per festeggiare la salvezza. (agg. di R. G. Flore)

DIRETTA BOLOGNA FIORENTINA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Bologna Fiorentina è trasmessa da DAZN, ma potrà essere seguita anche dai clienti Sky che abbiano sottoscritto il loro abbonamento da almeno tre anni: essi dovranno selezionare il canale DAZN1, al numero 209 del decoder. In alternativa ovviamente la partita sarà visibile con il consueto servizio di diretta streaming video, in questo caso gli abbonati DAZN potranno installare la piattaforma su PC, tablet e smartphone oppure utilizzare una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

CHE CHANCE PER VIGNATO!

Allo stadio “Dall’Ara” è da poco ripreso il match tra Bologna e Fiorentina, terminato 1-1 dopo il primo tempo: e nel primo scorcio di questa seconda frazione tra la formazione felsinea e quella gigliata sono i padroni di casa a cercare di tenere il pallino del gioco ma al minuto 48’ arriva tra le fila rossoblu il secondo cartellino giallo della gara, stavolta comminato a Svanberg. Poi al 50’ Palacio apparecchia bene per Vignato ma questi manca di poco l’impatto con la sfera e la chance di fare gol. Insomma questa ripresa sembra ripartita seguendo lo spartito del primo tempo e il punteggio resta in bilico anche se un pareggio non accontenterebbe nessuna delle due contendenti in chiave salvezza… (agg. di R. G. Flore)

GOL, AL RIGORE DI VLAHOVIC REPLICA PALACIO!

Allo stadio “Dall’Ara” di Bologna si è da poco concluso il primo tempo della sfida tra la formazione felsinea e la Fiorentina e, vista la posta in palio, le aspettative sono state rispettate: gara divertente, ritmi alti, diverse occasioni da gol e punteggio sull’1-1 per effetto delle reti di Vlahovic su rigore per gli ospiti e poi ecco il pareggio di Palacio. Al 20’ infatti un fallo di mano di Soumaoro portava al penalty che l’attaccante della Viola trasformava (22’) ma, dopo una ghiotta chance di Pezzella su corner al 30’, ecco il pari della punta ex Inter che, ben imbeccato da Vignato, in area fulminava Dragowski. Nel finale di tempo ecco la possibilità del come back prima con Barrow al 35’ e poi Soriano che non trovava lo spunto giusto al minuto 42 per battere Dragowski. È l’ultima emozione della frazione, a parte un gran tiro di Bonaventura: ci aspettano altre reti nel secondo tempo di questa sfida? (agg. di R. G. Flore)

VLAHOVIC SUBITO VICINO AL GOL!

Allo stadio “Dall’Ara” di Bologna va in scena questo pomeriggio un incrocio che potrebbe rivelarsi decisivo per le sorti salvezza dei felsinei e dei loro ospiti, la Fiorentina: la squadra di Mihajlovic infatti ha un discreto margine sulla Viola ma vuole vincere per blindare la permanenza in A, mentre gli uomini di Iachini sono chiamati al successo per tenere a distanza il Benevento terzultimo. E nei primi 15’ di gara si parte con una punizione da posizione interessante per i toscani, poi la risposta rossoblu è in un contropiede finalizzato da Soriano su cui Dragowski interviene bene. Al 9’ è Vlahovic a sfiorare il super gol: servizio di Bonaventura e tiro a giro fuori di nulla. (agg. di R. G. Flore)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Ci siamo, eccoci al via di Bologna Fiorentina. Questo campionato sta diventando un incubo per i viola, che come l’anno scorso rischiano di doversi salvare all’ultima giornata e potrebbero non farcela. Clamoroso pensare che una squadra con una rosa comunque di livello ben più alto abbia perso la bellezza di 15 partite e incassato 54 gol, incredibile ricordare che ne abbia segnati solo 42 con un certo Franck Ribéry in attacco, deprimente il quadro di un girone di ritorno nel quale la viola ha vinto soltanto tre volte (contro Spezia, Benevento e Verona) e abbia fatto la miseria di 13 punti. Davvero questo è lo scenario oltre il quale la Fiorentina non poteva andare? Siamo convinti di no, ma ormai da qualche anno bisogna registrare che i viola cambiano allenatori e giocatori ma non riescono a risollevarsi. La partita del Dall’Ara contro l’ex Sinisa Mihajlovic diventa più che fondamentale: stiamo a vedere come andranno le cose, ecco le formazioni ufficiali che ci impongono di metterci comodi e lasciare che a parlare sia il campo, perché la diretta di Bologna Fiorentina comincia! BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Soumaoro, Danilo Lar., De Silvestri; Svanberg, Soriano; Orsolini, Vignato, Barrow; Palacio. Allenatore: Sinisa Mihajlovic FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Ger. Pezzella, Caceres; Venuti, S. Amrabat, Pulgar, Bonaventura, Biraghi; Vlahovic, Ribéry. Allenatore: Giuseppe Iachini (agg. di Claudio Franceschini)

BOLOGNA FIORENTINA: GLI ALLENATORI

Si avvicina il momento di Bologna Fiorentina: Sinisa Mihajlovic è un ex della Viola, che ha guidato al nono posto nel 2011-2012 per poi venire esonerato nella stagione seguente, lasciando la squadra con un bilancio di 63 punti (e ben 18 pareggi) in 48 partite di Serie A. In seguito il serbo ha vissuto tante avventure, tornando a Bologna 10 anni dopo la sua prima esperienza; punta a migliorare il decimo posto della passata stagione e può davvero farcela grazie ai rallentamenti di Sampdoria e Verona. Per Giuseppe Iachini, queste sono le ultime partite sulla panchina della Fiorentina: sostanzialmente impossibile che l’ascolano resti in viola, infatti si fanno già tanti nomi per la sua successione. Era già stato esonerato a favore di Cesare Prandelli, ma poi le dimissioni di quest’ultimo lo hanno spinto nuovamente a Firenze: un campionato non solo anonimo ma addirittura deludente, infatti oggi la Fiorentina deve ancora costruire la sua salvezza e rischia seriamente di non farcela. Forse l’involuzione di Ribéry, le vicende contrattuali di Milenkovic e altro non sono ascrivibili a lui, ma certe incomprensioni tattiche (Sofyan Amrabat, soprattutto Callejon) probabilmente sì, soprattutto il fatto che la squadra non sia ma riuscita a trovare continuità e ora rischi seriamente di affondare… (agg. di Claudio Franceschini)

BOLOGNA FIORENTINA: I TESTA A TESTA

Diamo uno sguardo ai precedenti della diretta di Bologna Fiorentina, quelle gare che si sono disputate al Renato Dall’Ara. I felsinei si sono imposti 25 volte rispetto alle 16 dei viola, mentre 27 sono i pareggi. I rossoblù hanno segnato 82 reti, mentre i toscani 79. La partita con il maggior numero di gol è un 5-3 della stagione 1940/41 terminata col risultato finale di 5-3. Grande protagonista fu Puricelli autore di una splendida doppietta. Il risultato più frequente è l’1-1 che è uscito ben 13 volte fino a questo momento. L’ultima vittoria della Fiorentina a Bologna risulta al febbraio 2018, la gara terminò col risultato di 1-2. Nel finale del primo tempo in pochi minuti all’autorete di Mirante rispose Pulgar. La rete decisiva la siglò Chiesa a 20′ dalla fine. Il Bologna non vince dal febbraio 2013, una gara terminata 2-1. Alla rete di Ljajic nel primo tempo risposero nella ripresa Motta e Christodoulopoulos.

BOLOGNA FIORENTINA: MIHAJLOVIC VUOLE IL RISCATTO

Bologna Fiorentina, diretta dall’arbitro Dionisi, è la partita in programma oggi, domenica 2 maggio 2021 tra le mura dello Stadio Dall’Ara: fischio d’inizio previsto per le ore 15.00. Nella 34^ giornata della Serie A è match prestigioso in terra emiliana tra due squadre che pure forse non hanno molto da chiedere a questo finale di stagione. Padroni di casa saranno i rossoblu di Mihajlovic, che vantano una comoda 12^ posizione in classifica, che li mette a riparo da ogni pericolo: pure ai felsinei oggi non mancheranno le giuste motivazioni, se ricordiamo che hanno alle spalle in pesante 5-0 subito contro l’Atalanta nell’ultimo turno, ancora da vendicare.

Per la Fiorentina, spicca invece oggi la 14^ posizione in classifica con 34 punti, non ancora sufficienti per garantire la matematica salvezza: la squadra di Iachini non pare oggi particolare pericolo, ma sarebbe bene non abbassare l’attenzione, anche dopo il buon pari rimediato contro la Juventus solo pochi giorni fa.

DIRETTA BOLOGNA FIORENTINA: LE PROBABILI FORMAZIONI

Per disegnare le probabili formazioni della diretta tra Bologna e Fiorentina, sia Mihajlovic che Iachini dovranno fare attenzione a diversi giocatori acciaccati e casi dubbi che registrano alla vigilia della 34^ giornata della Serie A. Per il 4-2-3-1 rossoblu ecco che rimane in dubbio in difesa dal primo minuto Tomyasu: se il giapponese dovesse farcela, oggi farà compagnia dal primo minuto a Danilo, Soumaro e a De Silvestri nel reparto, altrimenti si farà avanti Mbaye. A centrocampo sarà poi spazio dal primo minuto per Poli e Svanberg (Schouten è squalificato), mentre sulla linea della trequarti non potrebbe mancare Soriano. Per l’attacco del Bologna si monitorano le condizioni di Sansone: se l’esterno non dovesse farcela sparano Barrow a Skov Olsen a sostenere la prima punta Palacio.

Spazio al 3-5-2 per la Viola di Mister Iachini, che spera di ritrovare dal primo minuto Martinez Quarta, per completare lo schieramento in difesa com Pezzella e Milenkovic. A centrocampo vi sono ottime chance di rivedere dal primo minuto Bonaventura, che dunque spingerebbe verso la panchina uno tra Amrabat e Pulgar: sull’esterno non mancheranno Biraghi e Caceres. Nessuno dubbio poi in attacco, dove titolari inamovibili saranno per la Fiorentina Vlahovic e Ribery.

QUOTE E PRONOSTICO

Alla vigilia della sfida di Serie A non ci pare semplicissimo fissare un pronostico netto per l’esito del match al Dall’Ara. Il portale di scommesse Snai concede però il suo favore ai toscani: nell’1×2 del match la vittoria della Fiorentina è stata data a 2.50, contro il più alto 2.90 segnato per il successo del Bologna mentre il pari paga la posta a 3.20.

© RIPRODUZIONE RISERVATA