DIRETTA/ Bologna Sassuolo (risultato finale 3-4) streaming tv: autogol di Tomiyasu!

- Mauro Mantegazza

Diretta Bologna Sassuolo streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live del derby emiliano per la 4^ giornata di Serie A.

locatelli bologna sassuolo
Diretta Bologna Sassuolo: un precedente (LaPresse)

DIRETTA BOLOGNA SASSUOLO (RISULTATO FINALE 3-4): AUTOGOL DI TOMIYASU!

Si è chiusa con un autogol di Tomiyasu la sfida allo stadio Dall’Ara: sul 3-1 per il Bologna la partita si era d’altronde trasformata e, dopo l’uno-due che aveva portato di nuovo il risultato in parità, il Sassuolo ha sfruttato una travolgente inerzia col gol decisivo arrivato al 32′ della ripresa. Discesa sulla sinistra di Kyriakopoulos, cross basso e teso e Tomyiasu, nel tentativo di anticipare Raspadori, infila la propria porta con Skorupski fuori tempo. E’ il gol partita, il Bologna prova a reagire ma nel finale è prima Caputo in diagonale e poi Raspadori ad avere l’occasione per il colpo del definitivo ko: a fine recupero però il triplice fischio finale lancia il Sassuolo in orbita in classifica. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA BOLOGNA SASSUOLO IN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Bologna Sassuolo sarà garantita sul canale DAZN 1 (numero 209 della piattaforma Sky) per gli abbonati che abbiano attivato la corrispondente opzione, altrimenti è disponibile naturalmente la diretta streaming video appunto su DAZN, dal momento che il lunch match di ogni giornata di Serie A viene trasmesso da questa piattaforma digitale.

TRIS E RIMONTA!

Resta splendida la sfida allo stadio Dall’Ara, tante ripartenze da una parte e dall’altra: Berardi impegna di nuovo Skorupski, il Bologna punta sulle ripartenze e Barrow sfiora il gol con una gran botta, dall’altra parte il Sassuolo risponde con Kyriakopoulos che innesca Berardi, che trova però di nuovo pronto Skorupski. Arriva però il tris del Bologna al quarto d’ora del secondo tempo: pallone sanguinoso perso da Locatelli, Orsolini si inserisce e firma il tris da vero rapace d’area. Al 16′ tempo di sostituzioni con Ayhan, Lopez e Raspadori che entrano nel Sassuolo al posto di Muldur, Traoré e Bourabia. E il Sassuolo la riapre subito al 19′, difesa rossoblu svagata e Caputo trova i tempi del passaggio per Djuricic, che porta il risultato sul 3-2. Mbaye e Dominguez sostituiscono De Silvestri e Svanberg nel Bologna, poi Sassuolo vicino al pari con una grande parata di Skorupski al 22′ su una gran botta di Ferrari. Ma i neroverdi sono irriducibili e al 25′ è 3-3: grande stacco di Ciccio Caputo di testasul secondo palo e risultato di nuovo in parità. (agg. di Fabio Belli)

COLPISCE SVANBERG!

Torna in vantaggio il Bologna, che chiude avanti 2-1 il primo tempo nel lunch match contro il Sassuolo. L’azione che porta di nuovo i felsinei al vantaggio è splendida, scambio in velocità tra Barrow, Palacio e Soriano, quest’ultimo trova il corridoio per l’assist a Svanberg che, a tu per tu con Consigli, con sbaglia con una bella stoccata in diagonale. Rete del 2-1 al 39′, 4′ prima era stato ammonito proprio Svanberg per un fallo su Berardi. Bologna comunque più incisivo nella seconda metà del primo tempo, anche Tomiyasu aveva avuto una grande chance con una conclusione all’altezza dell’area piccola, murata da Bourabia con la coscia. Come già avvenuto in occasione del primo vantaggio bolognese, il Sassuolo ha avuto una scossa dal gol avversario, ma un ultimo assalto di Caputo ha trovato Skorupski capace di toccare con la punta delle dita e salvare la porta e il vantaggio bolognese. (agg. di Fabio Belli)

BERARDI RISPONDE A SORIANO

Partenza a ritmi sostenuti, la prima conclusione a rete è del Sassuolo, con un sinistro a giro di Djuricic che finisce di poco a lato rispetto alla porta di Skorupski. Al 9′ però a passare in vantaggio è il Bologna, Orsolini verticalizza per Palacio, bravo a sua volta a servire Soriano che non lascia scampo a Consigli. Il Sassuolo reagisce subito, e al 16′ sfiora il pareggio con una bella combinazione tra Caputo e Kyriakopoulos, con quest’ultimo che non riesce a concretizzare anche per la tempestiva chiusura di Tomiyasu. Per il pareggio è però solo questione di minuti, Chiriches riesce ad innescare Berardi al 18′ e il fantasista neroverde riporta la situazione in parità allo stadio Dall’Ara. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Siamo pronti a vivere la diretta del derby Bologna Sassuolo, che tra poco ci terrà compagnia. I neroverdi si stanno dimostrando una vera macchina da gol: in questo avvio di stagione hanno già realizzato 9 reti, sfruttando un calendario che li ha opposti a due neopromosse come Crotone e Spezia hanno scatenato tutta la loro potenza offensiva ed è ancora più incredibile notare che i gol sarebbero stati 12 se non ce ne fossero stati tre annullati nella stessa partita contro i liguri, tutti firmati da Francesco Caputo. Inoltre non capita tutti i giorni che una realtà che resta provinciale abbia ben tre giocatori convocati in nazionale; Caputo e Domenico Berardi – insieme a Manuel Locatelli – avevano contribuito lo scorso anno a piazzare la squadra di Roberto De Zerbi a 69 gol in Serie A, sesto miglior attacco del campionato. Come andranno invece le cose nel 2020-2021? Lo scopriremo, ma intanto dobbiamo lasciare che a parlare sia il terreno di gioco del Dall’Ara: mettiamoci comodi, ecco le formazioni ufficiali di Bologna Sassuolo che finalmente comincia! BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Hickey; Schouten, Svanberg; Orsolini, Soriano, Barrow; Palacio. All. Mihajlovic. SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Kyriakopoulos; Bourabia, Locatelli; Berardi, Djuricic, Traore; Caputo. All. De Zerbi. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Il derby Bologna Sassuolo è chiaramente una partita molto interessante; si è giocata più volte nel corso della storia, nello scorso campionato i neroverdi hanno ottenuto due successi ma non vincevano questa partita addirittura dall’agosto 2015, quando tra l’altro avevano espugnato il Dall’Ara con il gol di Antonio Floro Flores. Da quel momento il Bologna ha raccolto cinque vittorie e due pareggi, ultimo successo interno nel marzo 2019 in un 2-1 pazzo: vantaggio rossoblu con il rigore di Erick Pulgar, pareggio di Jérémie Boga nel secondo minuto di recupero ma poco dopo, all’ultimo secondo, a decidere era stato il colpo di testa di Mattia Destro. Possiamo anche dire che il primo episodio tra queste due rappresentanti dell’Emilia risale all’ottobre 2013, prima stagione del Sassuolo in Serie A; la prima al Dall’Ara era finita 0-0, ma nel girone di andata i neroverdi si erano imposti per 2-1 con le reti di Domenico Berardi (rigore) e Floro Flores tra il 12’ e il 17’, non era servito il gol di Alessandro Diamanti ancora nel primo tempo. Allenatore del Bologna era Stefano Pioli, chiaramente sulla panchina del Sassuolo sedeva ancora Eusebio Di Francesco. (agg. di Claudio Franceschini)

I DUE ALLENATORI

Per il derby emiliano tra Bologna e Sassuolo, tocca ora mettere in evidenza anche i due allenatori che oggi presenzieranno al Dall’Ara per la 4^ giornata di campionato. Ovviamente a fare gli onori di casa ancora una volta sarà Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna dal gennaio del 2019 e che pure in estate ha confermato la sua volontà di rimanere in rossoblu a lungo, firmando un contratto di rinnovi fino all’estate del 2023. Una buona scelta da parte di tecnico e dirigenza, visto che finora il Bologna sotto la direzione dell’allenatore di Vukovar ha fatto buone cose (1.48 punti di media in 48 partite). Per il Sassuolo invece vedremo ancora una volta in panchina Roberto De Zerbi, pure recentemente confermato dalla dirigenza, ma solo fino al giugno 2021. l’allenatore di di Brescia rimane sempre uno dei nomi già appetibili del mercato, ma difficilmente i neroverdi se ne separeranno a breve: in 84 partite la sua media punti con la squadra emiliana è stata di 1.31. (agg Michela Colombo)

DE ZERBI TENTA IL COLPO

Bologna Sassuolo, in diretta dallo stadio Renato Dall’Ara alle ore 12.30 di oggi, domenica 18 ottobre, è il derby emiliano che, collocato all’ora di pranzo, aprirà il programma domenicale della quarta giornata del campionato di Serie A 2020-2021. Sfida sempre interessante, la diretta di Bologna Sassuolo ci ricorda a dire il vero che i neroverdi di Roberto De Zerbi hanno cominciato la stagione sicuramente meglio rispetto ai rossoblù di Sinisa Mihajlovic, fermi a quota 3 punti in classifica mentre il Sassuolo è già arrivato a quota 7 prima della sosta. Due settimane fa infatti il Bologna aveva incassato una sconfitta a Benevento, mentre il Sassuolo si era imposto con un netto 4-1 contro il Crotone. Il derby dunque arriva per gli ospiti nel momento in cui cercare di spiccare il volo verso un campionato da protagonisti, mentre per il Bologna deve essere occasione di riscatto, magari sull’esempio dell’unica partita casalinga giocata finora dai felsinei, curiosamente un altro derby emiliano che il Bologna vinse per 4-1 contro il Parma alla fine di settembre.

PROBABILI FORMAZIONI BOLOGNA SASSUOLO

Diamo adesso uno sguardo anche alle probabili formazioni di Bologna Sassuolo. Infermeria piena per Sinisa Mihajlovic, che deve rinunciare a Skov Olsen, Medel, Poli. Dovrebbe tornare Orsolini titolare insieme a Soriano, Barrow (che si è ripreso dal lieve infortunio riportato a Benevento) e Palacio, mentre in mediana sono favoriti Svanberg e Schouten. In difesa verso la conferma per il giovane Hickey a sinistra, mentre nella coppia centrale riecco Danilo. Nel Sassuolo torna invece disponibile Boga che però dovrebbe per il momento partire dalla panchina, dunque nel settore avanzato Roberto De Zerbi dovrebbe schierare titolare Berardi, Defrel, Djuricic alle spalle di Caputo. Infortunato Chiriches, inoltre mancherà Toljan positivo al Coronavirus, dunque al centro della difesa dovrebbe giocare Marlon al fianco di Ferrari.

PRONOSTICO E QUOTE

Infine, che cosa ci può dire il pronostico del derby Bologna Sassuolo? Secondo le quote offerte dall’agenzia Snai, il fattore campo non basta e sono favoriti gli ospiti neroverdi, perché il segno 2 è quotato a 2,35 mentre si sale a quota 2,85 in caso di segno 1 ed infine a 3,60 volte la posta in palio in caso di pareggio, per chi avrà scommesso sul segno X.



© RIPRODUZIONE RISERVATA