DIRETTA/ Brescia Bologna (risultato finale 3-4) streaming e tv: decide Orsolini!

- Claudio Franceschini

Diretta Brescia Bologna streaming video e tv: al Dall’Ara si gioca una partita che, nella terza giornata di Serie A, rappresenta un incrocio delicato e interessante per la salvezza.

Brescia gruppo gol lapresse 2019
Video Brescia Fiorentina (Foto LaPresse)

DIRETTA BRESCIA BOLOGNA (FINALE 3-4): DECIDE ORSOLINI!

Tonali riesce a far ammonire molti avversari, anche Soriano è costretto al fallo e al cartellino giallo. Il Bologna cerca di ribaltare completamente il match, al 26′ Palacio vince un rimpallo in area e gira a rete, col pallone alto sopra la traversa. Tonali continua a guadagnare falli e ad allentare un po’ la pressione offensiva dei felsinei, che trova però sbocco definitivo al 35′, proprio dopo la sostituzione di Tonali per Spalek. Pallone piazzato sul secondo palo da Palacio, inserimento vincente di Orsolini che realizza il clamoroso 3-4. Il Brescia è in ginocchio e il Bologna domina negli spazi, sfiorando anche la cinquina con Sansone al 90′ che non trova la deviazione vincente sul secondo palo. Si chiude dopo 4′ di recupero e il Bologna può festeggiare una romanzesca vittoria. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Brescia Bologna sarà trasmessa sui canali della televisione satellitare, dunque sarà riservata agli abbonati che potranno seguire la sfida avendo un abbonamento al pacchetto Calcio. L’alternativa, per i clienti dell’emittente che non potessero mettersi davanti a un televisore, resta quella della diretta streaming video: il servizio non comporta costi aggiuntivi ed è attivabile su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone installandovi l’applicazione Sky Go.

RIMONTA FELSINEA!

Il Bologna rientra in campo in assetto più offensivo, con Santander in campo al posto di Dzemaili. E dopo 3′ la partita arriva a una possibile svolta con Dessena ammonito per simulazione in area bolognese. E’ il secondo cartellino giallo che lascia il Brescia in 10 uomini. Il Bologna cambia ancora all’8′ con Poli che prende il posto di Bani, quindi all’11’ il Bologna accorcia ancora le distanza: Sansone allarga per Orsolini che mette in mezzo dove Palacio è pronto per il gol del 3-2. Gol convalidato dopo verifica al VAR sulla posizione di Palacio, quindi al quarto d’ora arriva anche il 3-3. Va a segno proprio Poli, che raccoglie una respinta di Joronen su un colpo di testa di Palacio. Corini intuisce le difficoltà dei suoi e al 18′ inserisce Zmrhal al posto di Donnarumma. Al 22′ viene ammonito Santander per un fallo su Tonali, ma ora l’inerzia del match sembra tutta a favore del Bologna. (agg. di Fabio Belli)

FESTIVAL DEL GOL!

Il Brescia insiste e al 19′ trova il raddoppio. Doppietta per Donnarumma che liberato in area da Meteju non sbaglia. Bologna in bambola, il coolin’ break serve per riordinare le idee ma sono sempre le Rondinelle ad avere il pallino del gioco in mano, con Skorupski che al 29′ deve uscire su Dessena lanciato nello spazio da Bisoli. Potendo giocare in contropiede, il Brescia può godere di molti più spazi e il Bologna deve fare attenzione in difesa. Al 34′ Orsolini prova a scuotere i suoi con una conclusione fuori misura, poi al 36′ il Bologna accorcia le distanze: errore di Joronen con uscita a vuoto su punizione di Sansone, si inserisce Bani che realizza il 2-1. Ma al 42′ il Brescia ristabilisce le distanze: Tonali inventa l’assist e Cistana non manca l’occasione, fissando il risultato sul 3-1 che è quello con il quale le squadre vanno negli spogliatoi per l’intervallo, dopo l’ammonizione di Denswil per un fallo su Donnarumma. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA DONNARUMMA!

Il match inizia con una combinazione tra Palacio e Orsolini nel Bologna, sbrogliata la matassa dalla difesa bresciana. La prima conclusione è felsinea con Dzemaili al 7′, Joronen blocca con sicurezza il tentativo. All’11’ però, alla prima sortita offensiva, il Brescia sblocca il risultato con Donnarumma: il bomber delle Rondinelle sfrutta un cross di Romulo sovrastando Denwsil di testa e porta in vantaggio i suoi. Ammonito Bani nel Bologna per un fallo su Tonali, i rossoblu sembrano aver accusato il colpo mentre il Brescia è sempre pericoloso in occasione dei calci piazzati. Al 21′ grande chance per il raddoppio dei padroni di casa, Romulo si libera per la conclusione in area ma Skorupski reagisce d’istinto salvando la sua porta. Viene ammonito Dessena tra le fila delle Rondinelle che a metà primo tempo conducono 1-0 sul Bologna. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Per Brescia Bologna è ormai tutto pronto: andiamo allora adesso a scoprire con quali statistiche si presentano le due squadre alla partita dello stadio Rigamonti, valida per la terza giornata del nuovo campionato di Serie A. Il cammino del neopromosso Brescia è cominciato con una doppia trasferta che ha portato una vittoria e una sconfitta, con un solo gol segnato ma d’altronde anche una sola rete al passivo. Il Bologna di Sinisa Mihajlovic è invece ancora imbattuto grazie a una vittoria e un pareggio nelle prime due giornate, con due gol segnate e uno solo subito, di conseguenza la differenza reti è al momento pari a +1 per i rossoblù felsinei. Adesso però leggiamo le formazioni ufficiali di Brescia Bologna, poi finalmente la parola passerà al campo: la partita comincia! BRESCIA (4-3-3): Joronen; Sabelli, Cistana, Chancellor, Mateju; D. Bisoli, Tonali, Dessena; Romulo, Al. Donnarumma, Ayé. Allenatore: Eugenio Corini BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Denswil, Dijks; Medel, Dzemaili; Orsolini, Soriano, N. Sansone; Palacio. Allenatore: Sinisa Mihajlovic (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI ALLENATORI

Siamo quasi pronti alla diretta di Brescia Bologna: la sfida tra i due allenatori è particolarmente interessante, e ci presenta due elementi che da calciatori hanno onorato ai massimi livelli la Serie A. Eugenio Corini a Brescia ha giocato tra il 1987 e il 1990, il massimo campionato lo ha conosciuto giovanissimo con la Juventus quando Gigi Maifredi aveva deciso di farne il metronomo di una Juventus che rimase spettacolare solo nelle sue idee e in una manciata di partite. Alla fine però tra bianconeri, Sampdoria, Napoli, ancora Brescia, Piacenza, Chievo, Palermo e Torino Corini ha terminato la sua carriera giocando 346 partite in Serie A; più volte dunque si è incrociato con Sinisa Mihajlovic, arrivato nel nostro calcio nel 1992 e rimastoci per i restanti 14 anni di carriera, vestendo le maglie di Roma, Sampdoria, Lazio e Inter. Le sue partite nel massimo campionato italiano sono state 315: con la Lazio il rendimento migliore per il serbo, che poi è diventato allenatore affermato presso di noi e si è fatto notare soprattutto per il suo carattere combattivo, come sta dimostrando nella sua attuale battaglia contro la leucemia. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Brescia Bologna torna a giocarsi dopo quattro anni e mezzo: nell’aprile 2015, al Rigamonti, i gol di Ismail H’Maidat e Gianluca Sansone sancivano un 1-1 in Serie B tra le rondinelle penultime in classifica e gli emiliani che volavano verso la Serie A (sarebbe arrivata attraverso i playoff). Da allora il Brescia è sempre rimasto in cadetteria fino alla promozione dello scorso maggio, mentre i felsinei hanno mantenuto la categoria superiore; la sfida in Serie A arriva dunque dopo un’attesa durata otto anni (gli stessi che il Brescia ha dovuto aspettare per tornare al piano di sopra). L’ultima sfida in assoluto nel massimo campionato si è giocata proprio qui, nel teatro della partita che scatta tra poche ore: i lombardi già condannati alla retrocessione l’avevano vinta contro un Bologna a metà classifica. Partenza lanciatissima della squadra di casa che aveva trovato i gol di Perparim Hetemaj e Davide Zoboli; alla mezz’ora Marco Di Vaio aveva accorciato le distanze ma il gol non era servito ai rossoblu, perchè appena prima di metà ripresa il rigore di Andrea Caracciolo aveva definitivamente chiuso i conti. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Brescia Bologna, che sarà diretta dal signor Gianluca Rocchi, si gioca alle ore 15:00 di domenica 15 settembre nella terza giornata di Serie A 2019-2020. Sulla carta si tratta di una sfida diretta per la salvezza: tornato nel massimo campionato dopo otto anni il Brescia ha subito incantato prendendosi la vittoria a Cagliari, poi è caduto sul campo del Milan ma ha comunque dimostrato di poter stare in questa categoria e giocarsi le sue carte fino al termine della stagione, aspettando Balotelli che dovrà scontare ancora due giornate di squalifica (compresa questa). Il Bologna del suo combattivo allenatore Sinisa Mihajlovic ha aperto il campionato pareggiando contro il Verona, poi ha battuto la Spal nella prima al Dall’Ara: una compagine da tenere d’occhio perchè potrebbe anche fare più del semplice mantenimento della categoria, a patto che riesca a esprimere il talento presente in alcune individualità. Mancano poche ore alla diretta di Brescia Bologna; vediamo insieme in che modo i due allenatori potrebbero disporre le loro squadre sul terreno di gioco del Rigamonti, analizzando nel dettaglio le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI BRESCIA BOLOGNA

In Brescia Bologna Eugenio Corini ritrova Cistana: titolare al centro della difesa, Chancellor è rientrato due giorni fa dagli impegni con la nazionale dunque davanti a Joronen potrebbe stazionare l’ex Gastaldello, che se la gioca con Magnani. Sulle fasce dovrebbero giocare Sabelli e Mateju, con Martella ancora non al top; Romulo e Dimitri Bisoli accompagneranno la regia di Tonali, dietro le punte si posizionerà Spalek e davanti avremo ancora Ayé a fare le veci di Balotelli, ovviamente al fianco di Alfredo Donnarumma. Mihajlovic perde Danilo Larangeira per un problema muscolare: l’alternativa è Bani, ma il tecnico serbo potrebbe arretrare Medel (all’esordio in rossoblu) per farlo giocare insieme a Denswil. Il cileno nella seconda ipotesi sarebbe affiancato a Dzemaili nella zona mediana; in porta Skorupski, sulle fasce i candidati sono Tomiyasu e Dijks che avranno davanti a loro Orsolini e Nicola Sansone, pronti a dare una mano al trequartista Soriano che a sua volta cercherà di fare arrivare palloni giocabili al centravanti Destro.

QUOTE E PRONOSTICO

Brescia Bologna è stata quotata dall’agenzia di scommesse Snai, secondo cui i felsinei partono favoriti: la vittoria esterna è regolata dal segno 2 e vi farebbe guadagnare una somma pari a 2,40 volte quanto messo sul piatto, mentre per il segno 1 che identifica il successo interno delle rondinelle abbiamo un valore di 3,00 volte la puntata. L’eventualità del pareggio è indicata dal segno X, e in questo caso andreste a vincere un corrispondente di 3,25 volte la cifra investita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA