Diretta/ Brescia Pesaro (risultato finale 86-84): gran sorpasso in extremis!

- Claudio Franceschini

Diretta Brescia Pesaro streaming video tv: orario e risultato live della partita valida per la 30^ giornata nel campionato di basket Serie A1, squadre in campo al PalaLeonessa A2A.

Tyler Cain Pesaro web 2021 640x300
Diretta Brescia Pesaro, basket Serie A1 30^ giornata (da sportando.basketball)

DIRETTA BRESCIA PESARO (RISULTATO 86-84): FINE PARTITA

Presso l’impianto PalaLeonessa la Germani Brescia batte la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro per 86 ad 84. Nel primo tempo i padroni di casa cominciano bene la partita ma gli ospiti non si lasciano impressionare e correggono le loro disattenzioni riuscendo a rimontare con successo così da chiudere avanti all’intervallo lungo di cinque lunghezze. Nel secondo tempo il copione si ripete rispetto a quanto ammirato poco prima e Pesaro sembra viaggiare ormai sulle ali dell’entusiasmo verso l’eventuale successo. Nell’ultima parte dell’incontro gli uomini di coach Buscaglia gettano il cuore oltre l’ostacolo e si impongono con un netto 22 a 8 che regala loro la vittoria finale. I due punti guadagnati quest’oggi consentono alla Germani Brescia di portarsi a quota 22 nella classifica della Lega A mentre Pesaro resta ferma con i suoi 20 punti. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA BRESCIA PESARO STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

Per la diretta tv di Brescia Pesaro, così come per tutte le partite che riguardano l’ultima giornata del campionato di basket, bisognerà controllare eventuali modifiche al palinsesto e alla programmazione; noi comunque possiamo anticipare che, come al solito, tutte le partite di Serie A1 sono fornite dalla piattaforma Eurosport Player e dunque disponibili in diretta streaming video. Il sito ufficiale www.legabasket.it invece vi permetterà di consultare liberamente il tabellino play-by-play e il boxscore aggiornato in tempo resale, ma anche le statistiche delle squadre e dei giocatori impegnati sul parquet.

TERZO QUARTO

Esauritosi pure il terzo quarto, Brescia e Pesaro sono ora sul punteggio di 64 a 76. In queste prime battute del secondo tempo, al rientro sul parquet dagli spogliatoi dopo l’intervallo, il copione sembra ripetersi in confronto a quanto ammirato nel corso della frazione di gioco precedente e così la Victoria Libertas si aggiudica il terzo parziale per 29 a 22. I biancoblu dimostrano di avere ancora qualche problema nella gestione della palla, ben 6 a 3 nelle perse e solo 1 a 5 nelle rubate, pur registrando una maggior precisione in fase realizzativa. A questo punto Brescia dovrà ritrovare la brillantezza che l’aveva contraddistinta in avvio se vorrà quantomeno sperare di poter prolungare le ostilità ai tempi supplementari. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del secondo quarto, ovvero del primo tempo, le squadre di Brescia e Pesaro sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo lungo sul 42 a 47. I minuti scorrono sul cronometro ed i marchigiani compiono un bello sforzo per rimediare agli errori commessi in avvio riuscendo a completare la rimonta segnando un importante parziale di 31 a 16. I biancorossi dominano la sfida in questa fase con un sorprendente 10 a 1 nei rimbalzi totali e migliorando nettamente la mira al tiro, costringendo i lombardi ad inseguire. Fino a questo momento il miglior marcatore della partita è stato il numero 12 G. Bortolani grazie ai 16 punti messi a segno per Brescia. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

PRIMO QUARTO

In Lombardia il primo quarto di gioco tra Brescia e Pesaro si è concluso con il punteggio di 26 a 16. Nelle fasi iniziali dell’incontro sono i padroni di casa guidati da coach Buscaglia a prendere lentamente in mano il controllo delle operazioni risultando maggiormente precisi in zona offensiva rispetto agli ospiti allenati da coach Repesa, oltre ad effettuare anche due stoppate importanti. Ecco gli schieramenti ufficiali: BRESCIA – Bortolani, Burns, Kalinoski, Moss, Sacchetti. Coach: Buscaglia. A disp.: Bertini, Chery, Crawford, Parrillo, Vitali, Willis, Wilson. PESARO – Cain, Drell, Filipovity, Filloy, Robinson. Coach: Repesa. A disp.: Eboua, Massenat, Serpilli, Tambone, Zanotti. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

PALLA A DUE!

La palla a due di Brescia Pesaro si alza tra pochi istanti. Se il futuro di Tyler Cain è una priorità in casa Vuelle, la Germani deve risolvere il nodo legato all’allenatore. Fino a questo momento è filtrato pochissimo sulla posizione di Maurizio Buscaglia: il barese, arrivato in corso, potrebbe anche restare ma il punto è che non si sa nulla in merito, e bisognerà eventualmente considerare il suo doppio ruolo (è anche coach della nazionale olandese). Le alternative comunque non mancano: qualora il rapporto di lavoro con Buscaglia dovesse interrompersi, Brescia avrebbe sondato in particolar modo le piste che portano a Luca Banchi e Attilio Caja. Quest’ultimo è uno specialista di salvezze nell’ultimo periodo, è capace di tirar fuori il meglio dai suoi roster e ha condotto Varese ai playoff e alla semifinale di Europe Cup; Banchi ha vinto due scudetti consecutivi con Siena (in seguito revocato) e Milano ma la sua ultima stagione intera è di due anni fa, con l’Aek Atene, mentre oggi è assistente di Ronald Nored nei Long Island Nets (D-League) e CT della nazionale lettone. Caja appare in pole position, ma alla fine potrebbe restare Buscaglia: vedremo se questa imminente partita sarà la sua ultima con la Leonessa, a proposito mettiamoci comodi perché la diretta di Brescia Pesaro comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

BRESCIA PESARO: IL “CASO” TYLER CAIN

Brescia Pesaro è ovviamente la partita – anche – di Tyler Cain, il centro Usa che sta per concludere la prima stagione alla Vuelle e che l’anno scorso vestiva la canotta della Leonessa. Nei giorni scorsi ha dichiarato che sarebbe rimasto volentieri alla Germani, ma che la società ha deciso altrimenti: infatti l’assistente dei lombardi, Giacomo Baioni, ha confermato questa scelta dicendo che lo staff tecnico aveva pensato all’epoca di aggiungere maggiore stazza sotto canestro, andando alla ricerca di un elemento con caratteristiche diverse. Tuttavia, Baioni ha ammesso come quello di lasciar partire Cain sia stato un errore; anche oggi il centro sta dimostrando quel valore che aveva pienamente manifestato nei due anni a Varese (soprattutto il primo). Interpellato circa il futuro, il centro di Pesaro ha affermato di essersi trovato benissimo sull’Adriatico e, nonostante il rammarico per non aver potuto ricevere l’abbraccio dei tifosi (come tutti) la sua intenzione è quella di rimanere: presto, ha detto, si siederà con la società per discutere dell’opzione presente sul contratto, al momento tutto lascia pensare che Tyler Cain sarà un giocatore della Vuelle anche per il 2021-2022. (agg. di Claudio Franceschini)

BRESCIA PESARO: ULTIMA DI BUSCAGLIA?

Brescia Pesaro sarà in diretta al PalaLeonessa, con palla a due alle ore 20:45 di lunedì 10 maggio: si gioca per la 30^ giornata del campionato di basket Serie A1 2020-2021. Si conclude la regular season: la Germani ha ottenuto una salvezza sofferta timbrando una vittoria fondamentale sul parquet di Cremona, per quelle che erano le premesse però si può dire che la stagione sia stata deludente e infatti, non certo dalle ultime ore, la società è già al lavoro per provare a costruire la squadra che verrà nella speranza di tornare subito ai playoff.

Un discorso simile può essere fatto per la Vuelle: come abbiamo detto più volte, gli adriatici hanno guadagnato il 100% in questa annata, l’anno scorso erano retrocessi senza appelli ma poi hanno saputo ritrovare linfa vitale. Peccato che da febbraio in avanti, già in concomitanza con la splendida Coppa Italia, le cose siano tremendamente peggiorate, con la conseguenza di aver compromesso un cammino che sarebbe potuto essere bellissimo. Non ci resta ora che aspettare la diretta di Brescia Pesaro, provando nel frattempo a valutarne i temi principali.

DIRETTA BRESCIA PESARO: RISULTATI E CONTESTO

Brescia Pesaro sarà la patita tra due squadre deluse dalle occasioni mancate? Come abbiamo detto, tutto sommato la Vuelle ha avuto un’annata ottima, coronata sicuramente dalla finale di Coppa Italia raggiunta con grande sorpresa, ma anche una qualità di fondo che è emersa in quei giorni del Mediolanum Forum. Jasmin Repesa aveva a disposizione un roster infarcito di veterani che hanno fatto il loro, indicando la via ai più giovani; tuttavia nel momento culminante, ovvero quello di andare a rivaleggiare davvero con le big per le prime 5-6 posizioni della classifica, la Carpegna Prosciutto si è come sciolta e ha iniziato a perdere, facendosi rimontare dalle avversarie e perdendo la sua posizione. Un’occasione persa, non c’è che dire, anche se appunto rispetto al passato recente Pesaro è davvero tornata ad un ottimo livello; per quanto riguarda Brescia, la sensazione è che il processo di crescita degli ultimi anni si sia bruscamente arrestato, ma forse si può parlare semplicemente di una stagione nata male e proseguita peggio. L’esonero di Vincenzo Esposito ha portato in dote un ottimo allenatore come Maurizio Buscaglia; il barese ha timbrato la salvezza, ma forse nemmeno questo gli basterà per conservare la panchina e questo è un bel punto di domanda sul futuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA